Abolizione spesometro 2019, obbligo fattura elettronica e Esterometro

«Abolizione spesometro 2019 con obbligo fattura elettronica tra privati e avvio della nuova Comunicazione operazioni transfrontaliere con l'Esterometro»

Abolizione spesometro 2019 e obbligo fattura elettronica e nuovo Esterometro, ecco le 3 novità introdotte dal 1° gennaio 2019 e che tutti i contribuenti soggetti passivi Iva devono tenere conto per non incorrere in sanzioni.

 

Al fine di combattere e ridurre l'evasione fiscale in campo IVA e ridurre il gap tra l'imposta sul valore aggiunto dichiarata e quella effettivamente pagata, il governo ha provveduto ad introdurre due nuovi obblighi: la fattura elettronica tra privati e l'Esterometro, ossia, la nuova Comunicazione delle operazioni transfrontaliere che non ricadono nella fatturazione elettronica.

 

Al contempo, è stato abolito lo Spesometro 2019.

 

Abolizione spesometro 2019:

Dal 1° gennaio 2019, è scattata l'abolizione dello spesometro 2019, perché sostituito dalla fattura elettronica.

 

Lo Spesometro quale strumento di controllo contro l'evasione fiscale introdotto diversi anni fa, ha quindi lasciato il posto alla e-fattura, un nuovo strumento di fatturazione con la capacità di raccogliere molti più dati e soprattutto di averli già a disposizione dell'Agenzia delle Entrate, in tempo reale, visto che tutta la gestione avviene attraverso il cd. SdI, Sistema di Interscambio.

 

Andiamo quindi a vedere le ultime scadenze Spesometro nel 2019.

 

Scadenza spesometro terzo e quarto trimestre:

Spesometro terzo e quarto trimestre scadenza: i soggetti obbligati allo spesometro che hanno optato per l'invio della comunicazione trimestrale, devono provvedere a trasmettere il file XML all'Agenzia delle Entrate entro le seguenti scadenze:

 

1° trimestre scadenza al 31 maggio 2018;

2° trimestre scadenza al 1° ottobre 2018;

3° trimestre scadenza 30 aprile 2019.

4° trimestre scadenza 30 aprile 2019.

 

Come evidenziato, il 30 aprile 2019 sarà dunque la data effettiva in cui lo spesometro andrà in pensione, al suo posto c'è il nuovo strumento del Fisco italiano: la fattura elettronica obbligatoria

 

Scadenza spesometro semestre:

Con l'abolizione Spesometro 2019, ai contribuenti non rimane altro che provvedere all'invio dell'ultimo spesometro semestrale e trimestrale.

 

Per chi ha optato per lo spesometro semestrale, la scadenza è:

  • - spesometro primo semestre scadenza al 1° ottobre 2018;

 

Proroga spesometro 30 aprile 2019: da non dimenticare la proroga che c'è stata per il secondo semestre dello scorso anno che ha visto slittare la scadenza al 30 aprile, vedi a tale proposito Spesometro e Esterometro 2019 scadenza.

 

Fattura elettronica obbligatoria 2019: cos'è e soggetti esclusi

Che cos'è la fattura elettronica obbligatoria?

La fattura elettronica è il nuovo obbligo di fatturazione elettronica che riguarda i soggetti passiva Iva, fatta eccezione per quelli specificatamente esonerati dall'adempimento.

 

La nuova fattura elettronica riguarda:

  • cessione di beni;

  • prestazioni di servizi.

Chi sono i soggetti esclusi dall'obbligo fattura elettronica?

In base alla normativa ci sono circa 2,2 milioni di contribuenti esonerati dall’obbligo di fatturazione elettronica, e sono:

  • medici, farmacie, e tutti gli altri operatori sanitari per il solo 2019 e per i dati trasmessi tramite il sistema TS.

  • imprese o lavoratori autonomi cnel regime di vantaggio;

  • regime forfettario;

  • piccoli produttori agricoli;

  • società sportive dilettantistiche;

  • soggetti non residenti in Italia che effettuano o ricevono operazioni.

 

Esterometro 2019:

Comunicazione operazioni transfrontaliere cos'è e come funziona: la nuova comunicazione Iva entrata in vigore dal 1° gennaio 2019 e la cui prima scadenza è stata prorogata al 30 aprile 2019, si chiama Esterometro e riguarda la comunicazione mensile delle fatture estere 2019.

 

Con l'entrata in vigore della fattura elettronica, è venuto meno lo Spesometro ma è stato introdotto un nuovo adempimento che prevede l'obbligo di comunicare i dati delle fatture emesse e ricevute da e verso l'estero, qualora non sia documentate tramite fattura elettronica.

 

La Comunicazione delle fatture estere va effettuata mensilmente, per cui la prossima scadenza è il 31 maggio 2019.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Loading...