Agevolazioni agricoltura

Agevolazioni agricoltura 2021: quali sono, cosa spetta, novità e bonus

Agevolazioni agricoltura 2021 Legge di Bilancio proroga bonus assunzioni giovani under 40 e l'esenzione IRPEF per il reddito dominicale, ecco le novità

18 novembre 2020 11:34
Agevolazioni agricoltura 2021: quali sono, cosa spetta, novità e bonus

Agevolazioni agricoltura 2021: ecco le agevolazioni e gli incentivi previsti nella nuova Legge di Bilancio 2021 per sostenere il settore agricolo.

 

Tra le conferme e le novità, la proroga dell'esenzione IRPEF per i redditi dominicali e agrari, la proroga bonus assunzione 2021 giovani under 40.

 

Ma entriamo nello specifico e andiamo a vedere quali sono le agevolazioni agricoltura 2021 che saranno introdotte a breve dalla Legge di Bilancio 2021.

 

Bonus assunzioni giovani 2021 in Legge di Bilancio:

Cosa sono gli incentivi per agricoltura assunzioni giovani 2021?

Gli incentivi per le assunzioni giovani in agricoltura sono stati riconfermati dalla nuova Legge di Bilancio 2021.

 

Tra le novità legge di Bilancio 2020 agricoltura c'è quindi il rinnovo della seguente agevolazione:

  • Incentivo all'occupazione in agricoltura cosa prevede? Le agevolazioni assunzioni riservate ai coltivatori diretti e IAP che tra il 1° gennaio ed il 31 dicembre 2021 risultano iscritti alla previdenza agricola, prevede nello specifico un bonus agricoltori 2021 ovvero uno sgravio contributivo del 100% per 2 anni.

  • In cosa consiste il bonus agricoltura 2021? Consiste in un esonero totale dei contributi obbligatori INPS per 24 mesi a favore degli IAP e coltivatori diretti.

  • Incentivi assunzioni giovani in agricoltura a chi spettano? 

    • Giovani IAP di età inferiore a 40 anni, iscritti alla previdenza obbligatoria nel 2021.

    • Giovani coltivatori diretti under 40 iscritti alla previdenza obbligatoria nel 2021.

 

Agevolazioni agricoltura 2020: proroga esenzione IRPEF

In base a quanto previsto all'articolo 21 della legge di Bilancio 2021 agricoltura, per il 2020 è prevista la proroga esenzione IRPEF per i redditi dominicali e agrari, che va a quindi a modificare il comma 44 della legge 232/2016.

 

Dunque, anche per il 2021 i redditi agricoli non concorrono alla formazione della base imponibile ai fini dell’IRPEF, imposta sul reddito delle persone fisiche dei coltivatori diretti e degli imprenditori agricoli professionali di cui all’articolo 1 del decreto legislativo 29 marzo 2004, n. 99, iscritti nella previdenza agricola.

 

L'Esenzione IRPEF redditi dominicali e agrari dei coltivatori diretti e degli imprenditori agricoli professionali prevede che anche per l'anno 2021, non concorrano alla formazione della base imponibile ai fini dell'imposta sul reddito delle persone fisiche (Irpef), e delle relative addizionali, i redditi dominicali e agrari relativi a terreni dichiarati dai coltivatori diretti e dagli imprenditori agricoli professionali (come individuati dall'articolo1, d.lgs. n. 99 del 2004) iscritti nella previdenza agricola.

 

L'esenzione, già prevista dall'articolo 1, comma 44, della legge di bilancio 2017 (l. n. 232 del 2016) con riferimento agli anni di imposta 2017, 2018 e 2019, è stata prorogata al 2020 dalla legge di bilancio 2020 (n. 160 del 2019). Tale disposizione aveva previsto che i predetti redditi concorressero alla formazione della base imponibile ai fini IRPEF nella misura del 50 per cento per l'anno 2021. La disposizione in oggetto estende al 100 per cento la predetta esenzione.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA