Nuove Aliquote Irpef 2020: Riforma dopo la Legge di Bilancio

«Nuove Aliquote Irpef 2020 scaglioni di reddito per l'imposta sui redditi delle persone fisiche novità Legge di Bilancio, riduzione tasse con addio flat tax»

Aliquote Irpef 2020: in base alle ultimissime novità l'ipotesi di introdurre con la Legge di Bilancio 2020 una riduzione delle tasse attraverso la rimodulazione delle aliquote Irpef.

 

Secondo quanto affermato dal ministro dell'Economia Gualtieri, si potrà cominciare a parlare di Riforma IRPEF 2020 solo dopo la Legge di Bilancio con il prossimo DEF che dovrà essere triennale e l'apertura di tavoli tecnici al Mef. Infatti, il ministro ha detto che si deve smetterla di fare sempre tutto all'ultimo minuto ma programmare in anticipo le misure.

Dalle parole del ministro Gualtieri, la discussione seria circa la rimodulazione aliquote Irpef 2020 con i nuovi scaglioni IRPEF 2020 partirà solo dal prossimo anno con effetti probabilmente a partire dal 2021.

 

Nella Legge di Bilancio 2020, quindi non ci saranno nuove aliquote Irpef 2020 ma ci sarà l'avvio del taglio del cuneo fiscale, forse il salario minimo, oltre al blocco dell'aumento IVA 2020.

 

Alla luce di questa importante novità andiamo a scoprire quali potrebbero essere le nuove aliquote irpef nella prossima Manovra.

 

Irpef 2020: in arrivo nuove aliquote e scaglioni?

Aliquote Irpef 2020 nuovi scaglioni nella Legge di Bilancio?

Stando alle ultime novità, il governo giallorosso, al lavoro sulla nuova Legge di Bilancio 2020, sta studiando diverse ipotesi al fine di portare ad una consistente riduzione delle tasse per il ceto medio.

 

Sul tavolo del Mef ci sono quindi diverse ipotesi per la riduzione delle tasse, la più accreditata è quella che prevede la rimodulazione delle attuali aliquote Irpef e degli scaglioni IRPEF che potrebbe portare ad una loro riduzione da 5 a 3 (aliquote e scaglioni).

 

In pratica, al fine di garantire la necessaria riduzione delle tasse per famiglie ed imprese, si potrebbe decidere di ridurre da 5 a 3 gli scaglioni Irpef e modificare di conseguenza le relative aliquote Irpef.

 

Dalla tanto sospirata riforma dell'Irpef, annunciata ormai diversi anni fa dall'ex Premier Renzi e poi irrimediabilmente prorogata al 2018 e poi al 2019, pare che finalmente i tempi siano maturi per un abbassamento delle tasse, infatti, il governo giallorosso ed il ministro dell'Economica, Roberto Gualtieri, sono a lavoro proprio su questa ipotesi.

 

Secondo quanto affermato dal ministro dell'Economia Gualtieri, si potrà cominciare a parlare di Riforma IRPEF 2020 solo dopo la Legge di Bilancio con il prossimo DEF che dovrà essere triennale e l'apertura di tavoli tecnici al Mef. Infatti, il ministro ha detto che si deve smetterla di fare sempre tutto all'ultimo minuto ma programmare in anticipo le misure.

Dalle parole del ministro Gualtieri, la discussione seria circa la rimodulazione aliquote Irpef 2020 con i nuovi scaglioni IRPEF 2020 partirà quindi solo dal prossimo anno con effetti probabilmente a partire dal 2021.

 

Ma quali potrebbero essere le nuove aliquote Irpef 2020? Andiamole a vedere nel dettaglio.

 

Nuove aliquote IRPEF 2020: quali potrebbero essere?

Quali potrebbero essere le nuove aliquote Irpef 2020?

Secondo le ipotesi di riforma fiscale finora prospettate è possibile che dal 2020/2021 venga avviata la famosa riforma dell'Irpef.

 

Ma che cos'è la riforma dell'IRPEF e cosa cambierebbe?

La riforma dell'IRPEF non è altro che una modifica dell'attuale sistema di tassazione basato appunto sull'imposta dei redditi delle persone fisiche in quello della flat tax con i suoi scaglioni ed aliquote.

 

Dal momento però che le risorse economiche per la Manovra 2020 sono quelle che sono, con molta probabilità la riforma potrebbe essere strutturata in 3 anni, in modo da garantire una riduzione delle tasse a tutti i cittadini.

 

A tal fine, si sta ipotizzando di procedere alla riforma aliquote IRPEF attraverso la riduzione da 5 a 3 aliquote Irpef 2020 e 3 nuovi scaglioni di reddito che ricordiamo, servono a calcolare l'imposta dovuta da ciascun contribuente.

 

Aliquote Irpef 2020 riduzione scaglioni da 5 a 3

Secondo il Movimento Cinque Stelle, la riforma fiscale 2020 deve mirare alla rimodulazione dell’Irpef con riduzione da 5 a 3 aliquote:

 

  • 1° scaglione redditi fino a 15 mila euro: aliquota Irpef al 27,5%;

 

 

  • 2° scaglione per i redditi fino a 28.000 euro: aliquota Irpef 31,5%;

 

 

  • 3° scaglione redditi oltre 38.000 euro in poi: aliquota Irpef al 42/43%

 

Ai 3 tre scaglioni si affiancherebbe poi la no tax area da 8 mila.

 

Ecco quindi quali potrebbero essere le 3 nuove aliquote IRPEF 2020:

Nuove aliquote Irpef 2020Scaglioni Irpef 2020
aliquota irpef 27,5%redditi da 8.001 a 15.000 euro
aliquota Irpef 31,5%redditi compresi tra 15.001 e 28.000 euro
aliquota Irpef 42 o 43%% redditi superiori a 28.000 euro

 

Le aliquote Irpef 2019 attualmente in vigore sono 5 in base ai 5 scaglioni di reddito, e sono le seguenti:

Scaglioni Irpef 2019Aliquote Irpef 2019Imposta attualmente dovuta 2019
redditi fino a 15.000 euro23%23% del reddito 
redditi da 15.001 fino a 28.000 euro 27%3.450,00 + 27% sul reddito che supera i 15.000,00 euro 
redditi da 28.001 fino a 55.000 euro 38%6.960,00 + 38% sul reddito che supera i 28.000,00 euro 
redditi da 55.001 fino a 75.000 euro41%17.220,00 + 41% sul reddito che supera i 55.000,00 euro 
redditi oltre 75.000 euro 43% 25.420,00 + 43% sul reddito che supera i 75.000,00 euro 

 

Vi ricordiamo che oggi è in vigore anche la cd. no tax area Irpef pari a 8.174,00 euro.

 

Aliquote Irpef novità nella Legge di Bilancio 2020:

Aliquote Irpef novità nella Legge di Bilancio 2019: abbiamo visto come l'intenzione del governo sia quella di procedere verso la flat tax attraverso la rimodulazione delle aliquote Irpef e quindi alla progressiva riduzione della tassazione.

 

Per realizzare questo obiettivo servono però tante risorse economiche che potrebbero arrivare sempre nel testo della Manovra 2020 attraverso:

  • rimodulazione delle detrazioni fiscali 2020 attraverso due possibili ipotesi:

    • la prima prevede il mantenimento di tutte le attuali detrazioni riducendone l'aliquota spettante. Ciò significa che dal 2020 potrebbe esserci la riduzione aliquota IRPEF detrazione dal 19% al 18%.

    • la seconda ipotesi è l'abolizione delle detrazioni fiscali: ciò significa che dal 2020 potrebbero essere eliminate molte delle agevolazioni attualmente in vigore, lasciando solo quelle per l'Ecobonus e ristrutturazione e gli interessi sui mutui, spese sanitarie e detrazioni lavoro dipendente.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA