Assegno unico figli a carico: cos'è come richiederlo da quando, novità

«Assegno unico figli a carico 2021 importo pari a 160 euro al mese fino 18 anni e bonus 80 euro fino a 26 anni, cos'è e come funziona e a chi spetta e quando»

Assegno unico figli a carico 2021 è la nuova proposta del governo Conte bis per aiutare e sostenere le famiglie in Italia.

 

La nuova misura non sarà presente nella nuova Legge di Bilancio 2020 ma è stata prevista all'interno del nuovo Fondo per la famiglia 2020 che sarà istituito il prossimo anno e poi potenziato nel corso del 2020.

Attraverso il riordino ed il potenziamento delle attuali misure di sostegno economico per i figli a carico e favorire la fruizione di servizi a sostegno della genitorialità, sarà poi istituito un nuovo assegno unico per le famiglie.

 

L'ipotesi al vaglio del governo giallorosso è quella di un assegno unico figlio a carico 2021 riconosciuto per ciascun figlio di importo diverso a seconda dell'età:

  • assegno 160 euro a figlio da 0 a 18 anni;

  • assegno 80 euro a figlio da 18 a 26 anni;

  • assegno unico figlio a carico da 0 a 3 anni: fino a 400 euro per asili nido e babysitter.

     

  • Previste maggiorazioni in misura non inferiore al 40% per ciascun figlio con disabilità ai sensi dell’articolo 3 della legge 5 febbraio 1992, n. 104.

  • Prevista anche una dote ridotta per i figli a carico dopo il compimento del 3° anno di età e fino al compimento del 14° anno di età, maggiorata di almeno il 40% per i figli con disabilità.

Gli importi indicati sono ovviamente le cifre massime spettanti, perché l’importo sarebbe calcolato in base al reddito dei genitori secondo una scala ancora da definire. Se il reddito dei genitori supera i 100 mila euro l’anno l’assegno non è dovuto.

 

Vediamo quindi il nuovo assegno unico figli a carico cos'è e come funziona il bonus figli a carico, se approvato in via definitiva, cosa cambia per gli altri bonus, i requisiti e i limiti di reddito ISEE.

 

Leggi invece tutte le novità sulla Legge di Bilancio 2020 bonus famiglia e figli.

 

Cos'è l'Assegno unico figli a carico?

Cos'è l'Assegno unico figli a carico? L'assegno unico figli a carico è una nuova misura universale che non farà parte della prossima Legge di Bilancio 2020 a cui sta lavorando il governo Conte bis ma nella prossima.

 

In base alla nuova proposta, potrebbe essere prevista una vera e propria rivoluzione alle agevolazioni per le famiglie con figli, attraverso l'introduzione di una nuova forma di sostegno universale per quelle con figli a carico che accompagni la famiglia nel tempo, mese dpo mese fino al compimento dei 26 anni del figlio, qualora rimanga a carico dei genitori.

 

L'introduzione dell’assegno unico per famiglie ha come obiettivo quello di accorpare le tante agevolazione a sostegno della genitorialità, in una sola misura che garantisca il riordino ed il potenziamento sia delle misure di sostegno economico per i figli a carico, sia delle disposizioni volte a favorire la fruizione di servizi a sostegno della genitorialità. 

 

Tale intervento a sostegno della natalità che verrebbe introdotto con la prossima legge di Bilancio, andrebbe ad affiancarsi ad un altro intervento a favore delle famiglie con redditi bassi e medi: quello di "azzerare totalmente le rette per la frequenza di asili nido e micro nidi a partire dall’anno scolastico 2020-2021 e per ampliare, contestualmente, l’offerta dei posti disponibili, soprattutto nel Mezzogiorno", come ha annunciato il premier Conte nel suo discorso al voto di fiducia alla Camera.

Ecco invece tutti le novità Legge di Bilancio 2020.

 

Assegno unico figli a carico 2021: come funziona il bonus?

Come funziona il nuovo Assegno unico figli a carico 2021: l'ipotesi di assegno unico figli a carico prevede l'introduzione nella Legge di Bilancio 2020, di una unica misura, più semplice e diretta, per sostenere le famiglie ed incentivare le nascite nel Bel Paese.

 

Un assegno unico che eliminerebbe, pertanto, le attuali misure a sostegno della natalità e delle famiglie con figli, come ad esempio il bonus bebè e le detrazioni per familiari a carico, fatta eccezione per quella del coniuge, per gli altri familiari e i disabili.

 

A sostituzione di tutto questo, nuovi assegni familiari il cui importo sarà pari a:

  • 240 euro per figli minorenni;

  • 80 euro dai 18 ai 26 anni.

  • fino a 400 euro da 0 a 3 anni per asilo nido e baby sitter.

  • maggiorazioni in misura non inferiore al 40% per ciascun figlio con disabilità ai sensi dell’articolo 3 della legge 5 febbraio 1992, n. 104.

  • dote ridotta per i figli a carico dopo il compimento del 3° anno di età e fino al compimento del 14° anno di età, maggiorata di almeno il 40% per i figli con disabilità.

In questo modo, la platea dei beneficiari aumenterebbe rispetto a quella odierna, facendo rientrare così nel beneficio sia le famiglie disagiate economicamente che quelle di ceto medio ed incapienti visto che come scritto nel programma di governo nella parte in cui si parla dell’assegno unico, si promette "particolare attenzione alle famiglie numerose e prive di adeguate risorse economiche".

 

Con l'introduzione del nuovo assegno unico 2021 ci dovrebbe essere al contempo, l'abolizione delle seguenti misure:

  • Fondo di sostegno alla natalità;

 

Assegno unico da 160 euro, 80 euro e 400 euro figlio a carico:

Bonus figli a carico 2020 quanto spetta di assegno? Secondo le prime indicazioni, l'assegno unico figli a carico che spetta alle famiglie che hanno almeno 1 figlio a carico è pari a:

  • Bonus 160 euro al mese fissi per ogni figlio a carico fino a 18 anni;

  • Bonus 80 euro al mese per i figli a carico dai 18 anni fino al compimento dei 26 anni.

  • Bonus fino a 400 euro al mese per i figlia a carico di età compresa tra 0 a 3 anni, per asili nido e babysitter.

La misura intera dell'assegno spetterà con molta probabilità in funzione del reddito ISEE della famiglia beneficiaria che dovrà rientrare in determinate soglie Isee che verranno fissate dal Governo, con l'apposito decreto.

 

Possibilità di aumentare l'importo dell'assegno, in base al numero dei figli. 

 

Leggi anche reddito di cittadinanza domanda come funziona e requisiti.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA