Bollo auto pace fiscale: condono cartelle bolli auto fino a 1000 euro

«Bollo auto pace fiscale 2019 c’è il condono cartelle dal 2000 al 2010, la Corte di Cassazione conferma la sanatoria di 10 anni bolli auto non pagati»

Bollo auto pace fiscale 2019, c’è il condono cartelle 2000 - 2010! Ebbene si, la sentenza della Corte di Cassazione ha sentenziato che le cartelle contenenti il bollo auto omesso negli anni 2000 al 2010, rientrano nella pace fiscale e pertanto devono essere condonato, ossia cancellate qualora siano al di sotto dei 1000 euro così come previsto dalla legge.

 

Fra le varie sanatorie che sono state previste dal governo gialloverde all'interno della pace fiscale, c'è anche il famoso stralcio cartelle fino a 1.000 euro, ossia la cancellazione dei debito iscritto a ruolo qualora inferiore a detta soglia.

 

Lo stralcio cartelle 1000 euro, difatti è stato introdotto dal decreto fiscale 2019 proprio per eliminare quella parte di crediti troppo vecchi per poterli esigere, perché in pratica allo Stato, richiederli costa di più che annullarli.

 

Bollo auto pace fiscale 2019 cos'è?

Pace fiscale 2019, che cos'è lo stralcio cartelle bollo auto 1000 euro?

 

 Il condono cartelle fino a 1000 euro è l'opportunità introdotta dal decreto fiscale 2019 che ha previsto tra le le misure della pace fiscale 2019, oltre alla rottamazione ter, alla definizione dei procedimenti di accertamento, dei processi di constatazione, ecc, anche il saldo e stralcio delle cartelle più vecchie qualora inferiori a mille euro.

 

Nello stralcio rientrano pertanto anche le cartelle esattoriali di bolli auto omessi.

 

Bollo auto pace fiscale 2019: la sentenza Cassazione

Bollo auto pace fiscale 2019 la sentenza della Cassazione: le cartelle esattoriali Equitalia concernenti il bollo auto notificate dal 2000 al 2010 e non pagate, rentrano nella pace fiscale 2019.

 

A precisarlo è la recente sentenza della Corte di Cassazione n. 11410 del 30 aprile 2019 che ha sentenziato per la decadenza delle richieste di pagamento e dei contenziosi per intervenuta normativa sulla rottamazione delle cartelle esattoriali.

 

Ciò significa che anche i debiti relativi al bollo auto omesso rientrano nella pace fiscale introdotta dal decreto fiscale 2019 con lo stralcio cartelle fino a 1000 euro perché non è bollo auto in sè ad essere oggetto di cancellazione bensì la cartella esattoriale emessa dall'agente di riscossione a seguito della mancata corresponsione dell'imposta.

Per cui se tale cartella è stata emessa tra il 2000 ed il 2010 ed è al di sotto di 1000 euro, tale debito deve essere stralciato così come previsto dalla legge.

 

Nella sanatoria sui bolli auto rientrano anche coloro che hanno in corso un contenzioso col fisco o hanno avviato ricorso avverso la richiesta di pagamento del bollo auto. Per la Corte di Cassazione interviene quindi la cessazione della materia del contendere.

 

La Corte di Cassazione ha precisato inoltre che:

l’annullamento è effettuato alla data del 31 dicembre 2018 per consentire il regolare svolgimento dei necessari adempimenti tecnici e contabili.

Ai fini del conseguente discarico, senza oneri amministrativi a carico dell’ente creditore, e dell’eliminazione dalle relative scritture patrimoniali, l’agente della riscossione trasmette agli enti interessati l’elenco delle quote annullate su supporto magnetico, ovvero in via telematica, in conformità alle specifiche tecniche di cui all’allegato 1 del decreto direttoriale del Ministero dell’economia e delle finanze del 15 giugno 2015, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 142 del 22 giugno 2015.

 

Pace fiscale 2019 bollo auto cartelle 1000 euro: come funziona?

Pace fiscale 2019, come funziona Condono bollo auto fino a 1000? In base a quanto previsto dal decreto fiscale 2019, con la pace fiscale è prevista anche la cancellazione di tutti i debiti notificati dal 2000 al 2010 purché sotto i 1000 euro attraverso il cd. stralcio dei debiti

 

In base ai chiarimenti e alle istruzioni dell'Agenzia delle Entrate-Riscossione, ecco come funziona il condono bollo auto 2019 fino a 1000 euro con lo stralcio cartelle:

  • Le cartelle esattoriali sotto i 1000 euro più vecchie, cioè quelle affidate all'agente della riscossione dal 2000 al 2010, beneficiano dello stralcio dei debiti di:

    • capitale;

    • interessi per ritardata iscrizione a ruolo;

    • sanzioni.

  • Lo stralcio automatico è per i debiti fino a 1000 euro per singola imposta affidati agli agenti della riscossione dal 2000 al 2010

  • il condono cartelle fino a 1000 euro prevede la cancellazione automatica del debito da parte dello Stato;

  • per aderire al condono cartelle, il contribuente non deve presentare alcuna domanda, perché sono gli stessi agenti della riscossione a procedere in automatico a cancellare tutti i debiti riferiti alle suddette cartelle esattoriali

  • Le eventuali somme già pagate, non saranno restituite.

  • I contribuenti possono verificare la sua situazione debitoria all’interno dell’area riservata Agenzia Entrate Riscossione.

  • Non rientrano nel stralcio automatico i seguenti debiti:

    • risorse proprie tradizionali dell’Unione Europea e all'IVA all’importazione;

    • recupero degli aiuti di Stato considerati illegittimi dall’Unione Europea ovvero da condanne pronunciate dalla Corte dei conti;

    • multe, ammende e sanzioni pecuniarie dovute a seguito di provvedimenti e sentenze penali di condanna.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA