I nuovi Ristori

Bonus stagionali, sportivi, spettacolo e turismo: da 800 e 1000 euro

Bonus 800 o 1.000 euro novembre 2020 lavoratori stagionali del turismo, lavoratori dello spettacolo, intermittenti dello sport, novità Covid decreto Ristori

22 novembre 2020 11:45
Bonus stagionali, sportivi, spettacolo e turismo: da 800 e 1000 euro

Bonus Covid novembre 2020 da 800 o 1.000 euro nel nuovo decreto Ristori. Il premier Conte nell'ultima conferenza stampa ha provveduto ad illustrare le nuove misure restrittive contenute nel nuovo DPCM 25 ottobre, in vigore dal 26 ottobre, e le nuove misure di sostegno economico che arriveranno alla popolazione più colpita dal rallentamento o chiusura della propria attività.

 

Tra i vari indennizzi, due nuove mensilità per il Rem, credito d'imposta affitti, cancellazione seconda rata dell'IMU e i nuovi contributi a fondo perduto, il presidente del consiglio Conte ha dunque annunciato anche il bonus covid una tamtum per il mese di novembre. Vediamo quindi le novità e a chi spetta l'indennità.

 

Il decreto Ristori è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

 

Bonus stagionali sport turismo: da 800 o 1.000 euro:

Ufficiale, nuovo bonus Covid novembre 2020 da 800 o 1.000 euro. “Non mi piace fare promesse, piuttosto preferisco prendere un impegno. A nome dell’intero Governo sono già pronti gli indennizzi a beneficio di tutti coloro che verranno penalizzati da queste nuove norme”. A dirlo il premier Conte nella conferenza stampa di ieri sul nuovo DPCM 25 ottobre.

 

ristori contenuti nel nuovo decreto Ristoro 2020 arriveranno direttamente sul conto corrente dei diretti interessati con bonifico bancario attraverso l’Agenzia delle Entrate, sistema già utilizzato e rilevato rapido ed efficace. In particolare:

  • nuovo credito d’imposta per gli affitti commerciali per i mesi di ottobre e novembre;

  • proroga della cassa integrazione;

  • nuova indennità mensile una tantum - bonus stagionali del turismo, spettacolo, lavori intermittenti dello sport; 

  • misure di sostegno a favore della filiera agroalimentare.

In questo modo chi sarà costretto a sospendere o rallentare a propria attività, potrà contare su un nuovo sostegno economico per affrontare le prossime settimane.

 

Bonus 800 o 1.000 euro a novembre 2020: a chi spetta

In arrivo ai settori più penalizzati dalla crisi e dalle restrizioni introdotte dal nuovo DPCM, dei nuovi aiuti.

 

Quali saranno le categorie di lavoratori che potranno approfittare dei nuovi aiuti? Si tratta di:

  • lavoratori stagionali del turismo;

  • lavoratori dello spettacolo;

  • intermittenti dello sport.

A tale proposito, ricordiamo che per queste categorie l’ultima tranche di bonus una tantum è stata erogata nel mese di maggio. Per i lavoratori stagionali del settore del turismo e degli stabilimenti balneari è stato riconosciuto un bonus di 1.000 euro, mentre per i lavoratori dello spettacolo e per gli intermittenti dello sport il contributo una tantum è stato di 600 euro.

 

Il ministro Gualtieri al Tg1 ha detto che le aziende interessate dai ristori "sono molte, sono più di 300 mila, forse 350 mila, tutte le aziende ed esercizi pubblici che sono oggetto delle restrizioni introdotte dal Dpcm".

 

E che "Sappiamo di chiedere un sacrificio importante e necessario a contenere il virus e quindi per tutti costoro ci saranno questi indennizzi che sono solo una parte delle misure. Poi avremo per tre mesi il credito di imposta sugli affitti, l'eliminazione della rata Imu e poi naturalmente la cig per i lavoratori e l'indennità di 1000 euro per i collaboratori".

 

Per il mese di novembre 2020 il decreto Ristori ha quindi riconosciuto un'indennità pari a 800 euro per i lavoratori sportivi, ossia:

  •  lavoratori impiegati con rapporti di collaborazione presso il Comitato Olimpico Nazionale (CONI), il Comitato Italiano Paralimpico (CIP), le federazioni sportive nazionali, le discipline sportive associate, gli enti di promozione sportiva, riconosciuti dal Comitato Olimpico Nazionale (CONI) e dal Comitato Italiano Paralimpico (CIP), le società e associazioni sportive dilettantistiche che, hanno cessato, ridotto o sospeso la loro attività in seguito all'emergenza epidemiologica.

Le domande potranno essere inoltrate entro il 30 novembre 2020  tramite apposita piattaforma informatica alla società Sport e Salute SpA. I soggetti già beneficiari dell'indennità nei mesi di marzo, aprile, maggio o giugno la riceveranno anche per il mese di novembre in automatico, senza necessità di ulteriore domanda.

 

Ai lavoratori stagionali del turismo, degli stabilimenti termali e dello spettacolo è riconosciuta un'indennità onnicomprensiva erogata una tantum pari a 1000 euro

 

I lavoratori nel settore del turismo e degli stabilimenti termali, se in possesso dei requisiti richiesti, potranno inoltrare la domanda all'INPS entro il 15 dicembre 2020 tramite un modello predisposto e secondo le modalità indicate dallo stesso Istituto.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA