Bonus Renzi da 100 euro: aumento dal 1° luglio 2020, cosa cambia?

Bonus Renzi 100 euro da luglio 2020 aumento e platea grazie al taglio del cuneo fiscale in busta paga, ecco quanto spetta ai lavoratori dipendenti e reddito

7 luglio 2020 09:24
Bonus Renzi da 100 euro: aumento dal 1° luglio 2020, cosa cambia?

Bonus Renzi 100 euro da luglio 2020: al via dalle buste paga di luglio l'estensione del bonus Renzi ai redditi fino a 40.000 euro grazie al taglio del cuneo fiscale introdotto con la Legge di Bilancio 2020.

 

In base al testo del decreto cuneo fiscale 2020 pubblicato in Gazzetta Ufficiale, andiamo a vedere come funziona il bonus Renzi fino a giugno 2020 e cosa cosa cambia da luglio 2020 per i beneficiari visto che per poter ridurre le tasse sul lavoro ad una platea di 16 milioni dipendenti, gli 80 euro ora accreditati sullo stipendio, saranno trasformati per alcuni in detrazione fiscale.

 

Di fatto il bonus Renzi nella Legge di Bilancio 2020 sarà esteso da luglio ai redditi fino a 28.000 euro e sarà aumentato a coloro che già lo percepiscono.

 

Cos'è il Bonus Renzi?

Che cos'è il bonus Renzi? Il bonus Renzi conosciuto anche con il nome di bonus 80 euro è un’agevolazione fiscale ormai resa strutturale che spetta a determinate categorie di lavoratori in possesso di specifici requisiti di reddito.

 

L'ultima novità in ordine di tempo che riguarda il bonus 80 euro risale a 2 anni fa, con l'aumento delle soglie di reddito per accedere all'agevolazione fiscale, che sono state aumentate per effetto della scorsa legge di Bilancio.

 

Con la nuova legge di bilancio 2020 parte da luglio il taglio del cuneo fiscale 2020 che porterà ad aumento, diverso a seconda del reddito, ai lavoratori dipendenti con redditi d 8.200 euro e 28 mila euro.

 

Bonus Renzi 2020 come funziona fino a giugno:

Come funziona il Bonus Renzi 2020? Il bonus 80 euro funziona così

- sulla base di specifiche informazioni reddituali, il datore di lavoro è tenuto oggi a versare mensilmente, sulla busta paga del lavoratore beneficiario, il bonus 80 euro in misura proporzionale ai limiti di reddito previsti dalla legge.

 

- Il Bonus Renzi 2020 è quindi un contributo economico che viene accreditato direttamente sullo stipendio degli aventi diritto, fatta eccezione dei collaboratori domestici che devono recuperare il bonus attraverso la dichiarazione dei redditi, in quanto il loro datore di lavoro non può essere inteso come sostituto d'imposta.

Per avere maggiori informazioni leggi la nostra guida sul bonus Renzi 2020 80 euro colf e badanti.

 

- Il bonus 80 euro spetta SOLO ai seguenti lavoratori:

  • Lavoratori dipendenti e assimilati:

  • Soci di cooperative;

  • Percettori di indennità di mobilità o cassa integrazione;

  • Lavoratori a progetto;

  • Lavoratori a tempo determinato;

  • Lavoratori socialmente utili;

  • Titolari di assegni legati alla formazione professionale o a borse di studio;

  • Lavoratori disoccupati percettori dell'indennità di disoccupazione Naspi;

  • Titolari di remunerazioni sacerdotali.

- Per avere diritto al bonus 80 euro, il lavoratore deve essere in possesso di determinati requisiti di reddito, ossia rientrare in specifiche soglie fissate dalla legge. Tali soglie, sono state aumentate per effetto della scorsa legge di Bilancio e a partire dal 1° gennaio di quest'anno, c'è stato l'aggiornamento dei nuovi limiti di reddito che influiscono sull'importo del bonus da percepire:

Bonus Renzi 2020soglia di reddito
960 euroda 8.174 a 24.600 euro
Riduzione proporzionaleda 24.601 a 26.600 euro
Azzeramentooltre 26.601 euro

 

Ciò significa che se ho un reddito tra gli 8.174,00 e 24.600 euro ho diritto a percepire il bonus 80 per intero per 12 mesi = 960 euro.

Sei invece il mio reddito è tra i 24.601 e i 26.600 ho una riduzione proporzionale dell'importo fino al suo azzeramento in caso di redditi oltre i 26.601.

 

- Nel caso in cui però, il reddito annuale lordo del lavoratore, al netto dell’abitazione principale e di eventuali indennità percepite come ad esempio il TFR, diventi nel corso dell’anno più alto o più basso rispetto la soglia minima e massima, è obbligatoria la restituzione bonus 80 euro 2020.

 

Bonus cuneo fiscale come funziona dal 1° luglio 2020:

Il bonus Renzi da luglio cambia per effetto della Legge di Bilancio 2020 e sarà rimodulato sotto forma di detrazione fiscale per finanziare la riduzione del cuneo fiscale.

 

In base alle ultimissime novità nella nuova Manovra 2020 il bonus 80 euro 2020 continuerà ad essere erogato direttamente in busta paga entro una certa fascia di redditi e recuperato in dichiarazione dei redditi per coloro che non hanno un sostituto d'imposta e per alcuni trasformato in detrazione fiscale sulla busta paga.

 

Per i due alleati di maggioranza M5s e Partito Democratico, il bonus Renzi di 80 euro in Legge di Bilancio, segue una strada ben precisa, quella di andare a sostegno anche dei lavoratori con i redditi più alti, per cui per il momento, dovrebbe essere messa da parte l'idea di un Bonus Renzi agli incapienti di circa 400 euro all’anno per gli appartenenti alla no tax area.

 

Ecco di quanto sarà il bonus Renzi 2020 con il cuneo fiscale:

  • aumento da 80 a 100 euro bonus Renzi redditi tra 8.200 euro e 26.600 euro;

  • bonus Renzi di 100 euro esteso ai redditi fino a 28.000 euro con un bonus in busta paga da luglio 2020 che arriverà a 1.200 euro dal 2021, grazie al taglio del cuneo fiscale.

  • detrazione fiscale da 480 euro a 80 euro per i redditi fra 28.000 e 35.000 euro;

  • detrazione fiscale da 80 euro fino ad azzeramento per i redditi fra 35.000 e 40mila euro.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA