Gli sgravi contributivi

Bonus assunzioni 2020: a chi spetta, come funziona sgravio 100% 6 mesi

Nuovo bonus assunzioni decreto Agosto 2020 per imprese che assumono con una decontribuzione al 100% fino a 6 mesi novità e ultime notizie, cosa prevede

14 settembre 2020 16:28
Bonus assunzioni 2020: a chi spetta, come funziona sgravio 100% 6 mesi

Bonus assunzioni 2020, ultime notizie:

 

***Decreto Agosto bonus assunzioni ultime notizie 14 settembre 2020: il decreto Agosto al momento al Senato per la sua conversione in legge, prevede una proroga della cassa integrazione di 18 settimane e il blocco dei licenziamenti fino al 15 novembre 2020.

 

Per le aziende che non richiederanno l’estensione dei trattamenti di cassa integrazione verrà riconosciuto l’esonero dal versamento dei contributi previdenziali per un massimo di quattro mesi, entro il 31 dicembre 2020. Fino a tale data, vengono inoltre escluse dal versamento dei contributi previdenziali, per un massimo di sei mesi dall’assunzione, le aziende che assumono lavoratori subordinati a tempo indeterminato, in presenza di un aumento dell’occupazione netta.

 

Inoltre, sarà possibile rinnovare o prorogare, per un periodo massimo di 12 mesi (fermo restando il limite complessivo di 24 mesi) e per una sola volta, i contratti di lavoro subordinato a tempo determinato anche in assenza di causale.

 

Tutte le misure del decreto Agosto.

 

*** Decreto Agosto bonus assunzioni ultime notizie 8 agosto 2020: secondo le ultimissime notizie la manovra estiva approvata ieri contiene sgravi contributi del 30% per le aziende del Sud che assumono stabilmente i lavoratori.

 

Decreto Agosto bonus assunzioni: sgravi 100% per 6 mesi, come funziona

Il mercato del lavoro continua a fornire numeri negativi a causa della pandemia da coronavirus, destando serie preoccupazioni soprattutto alla luce delle misure messe in campo dal governo per fronteggiare la crisi che ne attutiscono l’impatto.

 

Il blocco dei licenziamenti e le 18 settimane di cassa integrazione fino al 17 agosto non bastano, servono ulteriori misure a sostegno del lavoro, misure alle quali il governo sta lavorando nel decreto agosto, che sarà finanziato con un nuovo scostamento di bilancio da 25 miliardi di euro.

 

Per rilanciare l’occupazione stabile i tecnici stanno studiando un nuovo bonus assunzioni, che preveda una decontribuzione al 100% fino a sei mesi senza limiti di età. 

 

Decreto Agosto, nuovo bonus assunzioni 2020:

Alla luce di questa pesante situazione occupazionale, il governo si appresta a varare nel decreto Agosto una serie di nuove misure volte ad agevolare l’assunzione di lavoratori stabili dopo lo tsunami della pandemia, visto che si rischia la perdita di un milione di posti di lavoro entro la fine del 2020.

 

I tecnici del ministero dell’Economia e del ministero del Lavoro stanno pensando ad una decontribuzione al 100% per sei mesi da riconoscere alle aziende che assumono o trasformano il contratto di lavoro a tempo indeterminato, a condizione che l’impresa beneficiaria del bonus non licenzi il neoassunto per i successivi 9-12 mesi.

 

Non sarebbero previsti limiti d’età, mentre attualmente è previsto un esonero triennale solo per le stabilizzazioni degli under 35, misura che nel mese di aprile ha perso appeal alla luce dell’incertezza interessando appena 26.421 rapporti, come indicato dall’Inps.

 

Le misure attualmente in vigore non bastano dunque, ne servono di nuove e più incisive per agevolare l’assunzione di lavoratori stabili, in attesa di ben più ampie riforme come la riforma del fisco per allentare la pressione contributiva sulle imprese, motore dell’economia italiana.

 

Bonus assunzioni cos'è e come funziona:

Per il nuovo bonus assunzioni lavoratori stabili, nella bozza del decreto Agosto, è previsto uno stanziamento pari a 1 miliardo di euro, misura che si inserirebbe in quella più ampia del decreto agosto che prevede 10 miliardi di euro a sostegno del lavoro, compresa la proroga di ulteriori 18 mesi della cassa integrazione (cig) e il blocco dei licenziamenti fino alla fine dell’anno.

 

La proroga della cig dovrebbe avvenire su base selettiva soprattutto per le ultime 9 settimane, ossia riservata alle società che hanno registrato le maggiori perdite a causa della pandemia. Previsto invece un eventuale “contributo” da parte delle aziende che non rientrano in questa casistica ma che ne vogliano comunque usufruire.

 

La proroga così pensata nel decreto Agosto 2020 dovrebbe pesare circa 7-8 miliardi di euro.

 

Bonus assunzioni quanto spetta?

Secondo le prime stime, lo sgravio contributivo per 6 mesi potrebbe portare ad un risparmio per l'azienda:

  • fino a 3mila euro per lavoratore, se trattatasi ad esempio di un impiegato del commercio. In questo caso l’azienda beneficiaria potrebbe risparmiare 533 euro al mese;

  • oltre 2.700 euro sarebbe, invece, il risparmio semestrale per un cameriere assunto nel turismo;

  • mentre un risparmio più contenuto lo si avrebbe nel caso in cui assunzione fosse di un apprendista, che richiede già contributi ridotti a un terzo rispetto agli altri lavoratori.

 

Altre misure: incentivi ad imprese che rinunciano a cig

Le misure che il governo intende adottare col decreto agosto 2020 per supportare il mercato del lavoro sono molteplici e passano anche dagli sgravi contributivi per le aziende che rinunciano in tutto o in parte alla cassa integrazione, facendo rientrare al lavoro a tempo pieno i propri dipendenti. Si parla di una decontribuzione che va dai tre ai sei mesi.

 

Meno paletti sui contratti a termine. Prevista anche una nuova deroga al decreto dignità, in scadenza il prossimo 30 agosto, ossia lo stop alle causali su proroghe e rinnovi dei rapporti temporanei compresa la somministrazione, almeno fino alla fine dell’anno. 

 

Inoltre, saranno prorogate per due mesi le indennità di disoccupazione NASpI e Dis-Coll in scadenza e le procedure semplificate per il ricorso allo smart working anche nel privato fino alla fine dell'anno.

 

Osservatorio Inps: ad aprile assunzioni -83%

Il mercato del lavoro è in panne, lo certificano i numeri dell’Inps, che evidenziano un crollo delle assunzioni attivate dai datori di lavoro privati nel primo quadrimestre del 2020 del 39%, percentuale che sale addirittura all’83% nel solo mese di aprile quando ci trovavamo nel pieno dell'emergenza legata alla pandemia.

 

Interessate tutte le tipologie contrattuali, in particolar modo le assunzioni con contratti di lavoro a termine (stagionali, intermittenti, somministrati, a tempo determinato).

 

Nel periodo gennaio-aprile 2020 sono risultate in pesante flessione anche le trasformazioni da tempo determinato, pari al -29% con un -48% nel mese di aprile.

 

La diminuzione dell'occupazione è certificata anche dall’Istat: nel mese di maggio si registra una contrazione su base mensile pari a -84mila unità e su base annua di -613mila unità, coinvolgendo entrambe le componenti di genere, i dipendenti temporanei (-592mila), gli autonomi (-204mila) e tutte le classi d’età; le uniche eccezioni risultano essere gli over50 e i dipendenti permanenti (+183mila), per via del blocco dei licenziamenti imposto dal governo.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA