Bonus bici e monopattini

Bonus bicicletta come richiederlo: domanda bonus bici dal 3 novembre

Bonus biciclette 2020 domanda online sito ministero Ambiente come funziona, sconto 60% fino a 500 euro bici elettriche pedalata assistita monopattini

26 settembre 2020 11:06
Bonus bicicletta come richiederlo: domanda bonus bici dal 3 novembre

Il Bonus bicicletta 2020 è una agevolazione che prevede un incentivo, ossia, un contributo economico per chi acquista una bicicletta o un monopattino elettrico, una handbike ecc.

 

Il nuovo bonus "mobilità alternativa" che nelle ore prende sempre più forma è un incentivo nato per favorire la mobilità dolce evitando il congestionamento dei centri urbani alla ripartenza economica: il bonus bicicletta che, dai 200 euro iniziali, è poi aumento fino a 500 euro con una dote di 210 milioni di euro, che è la copertura economica massima.

 

L'obiettivo del governo con la mobilità alternativa è  quello di andare ad alleggerire il "peso" della circolazione sui mezzi pubblici e sulle auto private. A tale proposito, in audizione in commissione Trasporti alla Camera, la ministra De Micheli ha detto che la Fase 2 coronavirus ha visto la mobilitazione di 3 milioni di persone, di cui il 10%, più o meno 300mila cittadini, ha utilizzato treni, autobus, metropolitana ecc.

 

Bonus bicicletta ultime notizie 26 settembre:

Il bonus bici sarà richiedibile dal 3 novembre, a confermarlo il sito del Ministero dell'Ambiente nelle FAQ di riferimento alla misura.

 

Ebbene il decreto attuativo bonus bicicletta è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale e l'avvio alle domande è a partire dal 3 novembre, cioè a partire  dal  sessantesimo  giorno dalla pubblicazione del decreto sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

 

Sul sito del ministero si legge infatti che:

Per richiedere il buono mobilità  o il rimborso per gli acquisti effettuati,  i beneficiari possono  registrarsi  sull'applicazione  web dedicata al “Programma Sperimentale Buono Mobilità 2020” dal 3 novembre, cioè a partire  dal  sessantesimo  giorno  dalla  pubblicazione del decreto in GU.
I soggetti che erogano servizi  di  mobilità  condivisa  a  uso individuale, esclusi quelli mediante autovetture, le imprese e gli esercizi commerciali che vendono  biciclette, anche a pedalata assistita, nonché veicoli per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica di cui all'art. 33-bis del decreto-legge 30 dicembre 2019, n. 162, convertito con modificazioni  dalla  legge  28 febbraio 2020, n. 8, possono accreditarsi  sull'applicazione web dal 19 ottobre, cioè a partire dal quarantacinquesimo giorno dalla pubblicazione del decreto sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

 

In precedenza il ministro dell'Ambiente Sergio Costa in un post su Facebook aveva evidenziato che le risorse del fondo sono salite a 210 milioni e che dal 5 settembre partiranno i 60 giorni necessari alla società per finire il portale, saranno operative affinché nessuno rimanga indietro". Dal 4 novembre, dunque, al via i rimborsi e, dice, "nessun click day".

"Vogliamo che chi abbia acquistato una bicicletta o un altro mezzo di trasporto individuale, caricando la fattura o scontrino parlante - ha spiegato il ministro - possa essere rimborsato nelle modalità previste: fino 500 euro e per il 60% del costo. Stiamo chiedendo quindi ancora un po' di pazienza, ne sono consapevole, ma con una data finalmente all'orizzonte e l'attesa servirà a poter soddisfare tutti".

"Intanto ricordo ancora le due cose necessarie da possedere: la fattura dell'acquisto (o in alternativa lo scontrino parlante) e lo SPID personale", ha aggiunto. 

 

Ricordiamo che il motivo dei tanti ritardi è perché il governo ha deciso di scrivere un decreto bonus bici ad hoc e stralciare la parte relativa al bonus mobilità alternativa dal decreto bonus rottamazione auto 2020 e 2021.

 

Da quello che si è appreso invece nei giorni scorsi dal giornale Open, poi da Il Sole 24 Ore ed ora dal ministro Costa, ecco quali sono le ultime novità:

  • il bonus bici e monopattino sarà richiedibile online sul sito del ministero a partire dal 3 novembre 2020.

  • la domanda per ottenerlo si farà attraverso un form da compilare direttamente sul sito del ministero dell’Ambiente

  • Per richiederlo quindi niente app e piattaforma specifica ma sito governativo sul quale compilare l'apposito form.

  • Il form dovrà essere compilato con i proprio dati, la fattura o lo scontrino parlante e il codice Iban. 

  • Entro i 10-15 giorni successivi alla domanda, avverrà l’accredito del rimborso direttamente sul conto corrente tramite bonifico.

 

Rimborso Bonus bicicletta 2020, le tempistiche:

Ecco quindi le tempistiche per i rimborsi:

  • Pubblicazione del decreto bonus bici 2020 in Gazzetta Ufficiale il 5 settembre;

  • Dal 5 settembre partono i 60 giorni per ultimare la piattaforma sul suo sito del ministero dell'Ambiente;

  • Dal 4 novembre partiranno le domande di rimborso con SPID;

  • e un paio di settimane, per ricevere il rimborso con l'accredito direttamente sul conto corrente.

I rimborsi dovrebbero avvenire su base cronologica: verranno “privilegiati” gli acquisti fatti dal 4 maggio in poi, seguendo la data di acquisto del mezzo e non della “prenotazione” web.

 

A chi spetta il Bonus bicicletta 2020?

Del nuovo bonus biciclette e monopattini 2020 ne ha parlato proprio la ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli, in audizione alla Camera. Il bonus dovrebbe incentivare l'acquisto anche dei monopattini, delle biciclette a pedalata assistita e dei "veicoli per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica".

 

In base al decreto Rilancio 2020 il bonus biciclette spetta a:

 

Ai soli maggiorenni con residenza (e non il domicilio):

  • nei capoluoghi di Regione (anche sotto i 50.000 abitanti);

  • nei capoluoghi di Provincia (anche sotto i 50.000 abitanti);

  • nei Comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti;

  • nei comuni delle Città metropolitane (anche al di sotto dei 50.000 abitanti). 

Già nel Decreto Clima che aveva affiancato la Legge di Bilancio era stato previsto un incentivo all'acquisto di biciclette, con il cd 'Bonus Mobilità' conosciuto ai più con il nome di bonus rottamazione e auto 2020. Arrivato in Gazzetta Ufficiale, il provvedimento attuativo non è stato mai emanato a causa dell'emergenza Coronavirus.

 

Bonus bicicletta come funziona:

Ecco come funziona il bonus bicicletta secondo le notizie arrivate finora:

  • Il bonus serve a scontare del 60% il prezzo d'acquisto dei mezzi, oggetto di agevolazione, acquistati dai consumatori;

  • Il tetto massimo riconosciuto è di 500 euro, inizialmente era invece di 200 euro.

  • Il bonus spetta per chi acquista biciclette tradizionali, biciclette pedalata assistita e in generale per chi compra "veicoli per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica, e monopattini". 

 

Bonus bicicletta come si richiede? App ministero ambiente

Il ministero dell'Ambiente ha spiegato così come funziona il bonus bicicletta app:

 

Il ministero dell'Ambiente ha fornito delle istuzioni sul funzionamento app bonus bicicletta 2020, affermando che il bonus prevede 2 Fasi:

  • Fase 1: il cittadino paga il prezzo intero e poi riceve il rimborso del 60% della spesa. Nella Fase 1 che va dal 4 maggio 2020 fino al giorno d’inizio di operatività dell’applicazione web, è previsto il rimborso al beneficiario (chi acquista). In negozio fisico o online, il cittadino paga il prezzo “pieno” e successivamente ricerverà il rimborso. Per ottenere il contributo è necessario conservare il giustificativo di spesa (la fattura, non lo scontrino) che sarà allegata all’istanza da presentare mediante l’applicazione. In questa fase si possono acquistare bici e veicoli in qualsiasi negozio. 

  • Fase 2: il cittadino paga al negoziante direttamente il 40% e sarà il venditore a ricevere il rimborso del 60%. La fase 2 del bonus scatta dal giorno il rilascio dell'applicazione web ed è previsto lo sconto diretto da parte del fornitore del bene/servizio richiesto, sulla base di un buono di spesa digitale che avrà validità di 30 giorni dalla data d’emissione e che i beneficiari potranno generare sull’applicazione. Nella Fase 2 sulla piattaforma on-line sarà pubblicato l’elenco di tutti i negozianti aderenti all’iniziativa.

 

Il Ministero dei Trasporti in una nota ufficiale ha spiegato il Bonus biciclette 2020:

  • per ottenere il contributo fino a 500 euro con il cd. bonus bici sarà sufficiente conservare il documento giustificativo di spesa (per cui solo fattura anche in inglese purché riportante tutti i dati necessari);

  • poi appena sarà messa online l'apposita applicazione web del bonus bicicletta e monopattino 2020, bisogenerà accedervi tramite credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale). L'applicazione web è in corso di predisposizione da parte del Ministero dell’ambiente e sarà accessibile anche dal suo sito istituzionale. Il Mit ricorda che tale applicazione sarà operativa (entro 60 giorni dalla pubblicazione del provvedimento in Gazzetta Ufficiale).

  • In alternativa al rimborso, i beneficiari potranno richiedere sempre accedendo alla piattaforma online, il buono mobilità attraverso la generazione di un buono spesa digitale, previa indicazione del mezzo o del servizio che intendono acquistare. Dopo aver completato la procedura, la piattaforma genererà in automatico il buono spesa elettronico da consegnare ai fornitori autorizzati, insieme al saldo a proprio carico, per ritirare il bene o godere del servizio individuato.

 

Vi ricordiamo che nel 2020 c'è anche il bonus trasporti pubblici

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA