Bonus casa 2020: come funzionano, come richiederli, novità bonus 110%

Bonus casa 2020 novità 110% Dl Rilancio Ecobonus, bonus ristrutturazioni, bonus mobili, bonus verde giardini balconi, Sismabonus e bonus facciata al 90%

2 agosto 2020 11:01
Bonus casa 2020: come funzionano, come richiederli, novità bonus 110%

Bonus casa 2020: novità e nuovi bonus, quali sono e come richiederli?

 

Confermata la proroga delle detrazioni fiscali 2020 per chi effettua lavori di ristrutturazione edilizia e di risparmio energetico Ecobonus, Sismabonus e proroga anche per il bonus per la sistemazione e recupero del verde urbano.

 

La proroga bonus casa 2020 è fino al 31 dicembre 2020 ed è per tutto il pacchetto degli sconti dedicati ai lavori in casa per cui:

 

- Ecobonus 2020;

 

- Bonus ristrutturazione 2020;

 

- Bonus mobili ed elettrodomestici 2020;


- Sismabonus 2020 già in vigore fino al 2021.

 

- Bonus condominio 2020 per i condomini che effettuano interventi di Ecobonus + Sismabonus.

 

- Bonus verde 2020 con detrazione al 36% sulle spese sarà prorogato con il decreto Milleproroghe.

 

- introdotto anche il nuovo bonus facciate 2020 con detrazione al 90% delle spese.

 

Per maggiori informazioni leggi la nostra guida su proroga bonus casa in legge di bilancio 2020 e le novità nel testo decreto crescit, ecco invece le novità del decreto Rilancio 2020:

 

Bonus casa 2020 Ecobonus 110% decreto RiIancio:

Il Governo al fine di sostenere le famiglie e le imprese nell'emergenza Coronavirus ha approvato il nuovo decreto Rilancio 2020, il cui testo dovrebbe arrivare in Gazzetta Ufficiale nelle prossime ore.

 

Il ministro del Mise, Patuanelli in merito al nuovo decreto legge ha confermato che all'interno del testo c'è un significativo rafforzamento delle agevolazioni ecobonus e sismabonus” che vale solo per determinati interventi.

 

In particolare nel decreto Rilancio 2020, c'è:

  • aumento delle percentuali delle detrazioni casa: Sismabonus e Ecobonus al 110%;

  • possibilità di fruire immediatamente dello sconto fiscale con lo sconto in fattura e la cessione del credito anche per il bonus ristrutturazione e bonus facciate.

Per maggiori informazioni decreto Rilancio Ecobonus 2020 e Sismabonus al 110%.

 

Ecobonus 110% ultime notizie 2 agosto 2020, il decreto Rilancio è stato convertito in legge ed è pertanto entrato in vigore.

 

Ecco le novità Ecobonus 110% introdotte:

  • estensione Ecobonus 110 per cento: approvata la proposta di aumentare la detrazione Ecobonus e Sismabonus al 110% cd. “superbonus” , misura fortemente voluta dal sottosegretario alla presidenza del Consiglio Riccardo Fraccaro, anche alle seconde case (villette mono e bifamiliari e condomini), al terzo settore e alle associazioni e società sportive dilettantistiche limitatamente agli spogliatoi. Restano escluse le abitazioni più lussuose, le ville e i castelli.

  • Il superbonus viene inoltre esteso fino al 30 giugno 2022 solo per gli interventi di efficienza energetica per le case di edilizia popolare. Si potrà beneficiare della detrazione solo per interventi effettuati su un massimo di due unità immobiliari, fermo restando il riconoscimento, senza limitazioni, delle stesse detrazioni per gli interventi effettuati sulle parti comuni dell'edificio. 

 

Interventi che danno diritto al Superbonus 110%:

Gli interventi ammessi alla detrazione 110 per cento sono:

  • interventi di isolamento termico delle superfici opache verticali e orizzontali che interessano l'involucro dell'edificio con un'incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda dell'edificio medesimo, entro un limite di 60 mila euro moltiplicati per il numero delle unità immobiliari che compongono l'edificio (il 'cappotto' degli edifici).

  • sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti centralizzati per il riscaldamento, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda sanitaria a condensazione, con efficienza almeno pari alla classe A, a pompa di calore, ibridi o geotermici con abbinamento eventuale ai sistemi fotovoltaici (limite di spese a 30 mila euro moltiplicato per le unità immobiliari) simili interventi sugli edifici unifamiliari (terzo tipo) con liminte secco a 30 mila euro.

  • La detrazione al 110% spetta anche per le spese relative a specifici interventi antisismici sugli edifici, sempre che sia contestualmente stipulata una polizza assicurativa a copertura del rischio di eventi calamitosi. Il sismabonus è ammesso non solo nelle zone sismiche 1 e 2 ma anche nella zona 3 che supera i 1.500 comuni di appartenenza.

  • La detrazione o sconto al 110% spetta anche per gli impianti fotovoltaici e accumulatori ad essi integrati, se l'installazione dei pannelli avviene insieme agli interventi strutturali elencati sopra, o a queli anti-sismici, ed è subordinata alla cessione in favore del GSE dell’energia non autoconsumata in sito.

  • Per le infrastrutture di ricarica dei veicoli elettrici, anch'esse al 110% ma con l'obbligo di intervento strutturale abbinato.

     

Con l'Ecobonus al 110% "il contribuente potrà optare per un contributo sotto forma di sconto in fattura da parte del fornitore, che potrà recuperarlo sotto forma di credito di imposta cedibile ad altri soggetti, comprese banche e intermediari finanziari, ovvero per la trasformazione in un credito di imposta".

 

Proroga Bonus casa 2020:

Bonus casa novità legge di bilancio: Le novità bonus casa 2020 che il Governo Conte ha confermato con la Legge di Bilancio 2020, riguardano le detrazione che spettano a chi ristruttura casa e/o fa interventi di risparmio energetico o fa prevenzione o interventi antisismici.

 

Ecco le novità sui nuovi bonus casa 2020:

  • Bonus ristrutturazioni: detrazione del 50% per una massimo di spesa pari a 96.000 euro, da suddividere in 10 quote annuali di pari importo estesa anche ad altri tipi di intervento. 

  • bonus verde, con detrazione al 36% per la riqualificazione urbana con interventi agevolabili per i privati e condomini per terrazzi, balconi e giardini e per chi finanzia lavori per il verde pubblico, sarà prorogato.

  • Ecobonus: detrazione o sconto pari al 65% o 50% per tutti coloro che effettuano interventi di risparmio energetico, per un massimo di spesa pari a 100 mila euro da suddividere sempre in 10 anni. 

  • Bonus mobili: agevolazione che prevede una detrazione pari al 50% per le spese sostenute per l’acquisto di mobili e di elettrodomestici, sarà riconfermata per il 2020.

  • Sismabonus: detrazione fino all’85% per chi effettua interventi su tutto l’edifico di risparmio energetico o di adeguamento sismico con il cd. sismabonus. Per il sismabonus, si parla anche di una possibile estesione dell'agevolazione ai capannoni e alle imprese.

  • Bonus unico condomini: solo per i lavori di riqualificazione energetica condominiali, sismabonus + ecobonus, con detrazione spese all'80% o 85%, a seconda del grado di riduzione del rischio raggiunto con gli interventi stessi.

  • Bonus zanzariere e tende anti-insetto se dotate di schermature solari.

  • Bonus tende da sole e bonus tende da interni: detrazione IRPEF pari al 50%.

  • Bonus finestre ed infissi: agevolabile sia con l'Ecobonus che con il bonus ristrutturazioni. In entrambi i casi la detrazione o lo sconto delle spese è al 50%.

  • Bonus condizionatori con e senza ristrutturazione, con sconto immediato sul prezzo di vendita grazie al decreto Crescita.

Con tali novità inserite nel testo della nuova Manovra 2020, i contribuenti potranno quindi fruire di una detrazione bonus casa 2020 graduale che va un minimo del 50% fino ad un massimo dell’85% a seconda del rendimento energetico o sismico acquisito.

Un'altra novità Legge di Bilancio 2020 è l'introduzione dei limiti alle detrazioni per i redditi alti, per maggiori informazioni leggi bonus fiscali 2020 cosa cambia.

 

Bonus casa novità decreto Crescita:

In base a quanto previsto dal decreto Crescita, a partire dal 1° luglio e fino al 31 dicembre 2019, è possibile beneficiare dello sconto immediato bonus casa al posto della detrazione in 10 anni.

 

In questo modo, il contribuente, riceve subito lo sconto del 50%, 65% o più alto in caso di Sismabonus, relativo alla detrazione spettante in base al tipo di bonus a cui può accedere con l'acquisto o l'intevento, direttamente sul prezzo di vendita o sulla fattura lavori.

 

Lo sconto immediato è per beni e interventi che comportano un risparmio energetico.

 

Il pagamento va sempre effettuato tramite bonifico parlante o bonifico ordinario indicate l'apposita legge e tutti i dati necessari.

 

Dal 2020, per effetto della Legge di Bilancio 2020, lo sconto fattura è stato cancellato.

 

Bonus casa 2020, il bonus verde:

Il bonus verde mira alla riqualificazione urbana del verde e del recupero dei giardini di interesse storico.

 

Con il bonus verde, la detrazione spettante è pari al 36% e spetta per le spese pagate dai privati e condomini per sistemare i giardin anche condominiali per favorire il rifacimento delle facciate dei palazzi, all’ecobonus e sismabonus estesi all’edilizia popolare.

 

Bonus casa 2020, Ecobonus, sismabonus e ristrutturazioni:

Partiamo ora delle novità Ecobonus, il bonus per il risparmio energetico è stato rinnovato e quindi prorogato dalla nuova Legge di Bilancio con le stesse percentuali di detrazione.

 

Per cui ci sarà la conferma ufficiale della proroga ecobonus 2020 per l’efficientamento energetico anche di caponnoni ed imprese.

Attualmente infatti i bonus casa sono:

  • Bonus mobili ed elettrodomestici: con detrazione 50% per un massimo di 10.000 euro è stato prorogato;

  • Sismabonus: con detrazione dal 70 all'80% per le case, e dal 75 all'85% per i condomini. In base alle ultime novità, è stato approvato un emendamento alla Camera che prevede l'istituzione del cd. bonus unico condomini che unisce, solo per i lavori di riqualificazione condominiali, il sismabonus con l'ecobonus, con una detrazione all'80% o 85%, a seconda del grado di riduzione del rischio raggiunto con gli interventi.

     

  • Ecobonus al 65%: in base alle ultime novità ecco le detrazioni che spettano per chi sostituisce la caldaia:

    • detrazione 65%: se si installa una caldaia a condensazione di classe A e con contestuale istallazione di sistemi di termoregolazione evoluti;

    • detrazione 50% se si istalla una caldaia a condensazione di classe A;

    • detrazione 0%: se si istalla una caldaia di classe B.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA