Bonus domestici 2020: come funziona e domanda bonus 1000 euro Inps

Bonus colf e badanti covid 19 come richiederlo cos'è e come funziona, a chi spetta lavoratori domestici domanda online Inps, come e dove si presenta

30 luglio 2020 09:01
Bonus domestici 2020: come funziona e domanda bonus 1000 euro Inps

Bonus domestici 2020 per colf e badanti come richiederlo: con il decreto Rilancio è stata riconosciuta ai lavoratori domestici non conviventi con i propri datori di lavoro, una indennità pari a 500 euro al mese per due mesi, per coloro che possono vantare rapporti di lavoro superiore a 10 ore settimanali. 

 

Il cd. bonus domestici, colf e badanti, baby sitter 2020 chiamato anche bonus colf e badanti 2020 può essere incassato in soluzione unica per i due mesi previsti, arrivando così a 1.000 euro.

 

Bonus domestici 2020 cos'è e come funziona:

Che cos'è il Bonus domestici? Il bonus domestici, colf e badanti, baby sitter conosciuto anche con il nome di bonus colf e badanti è un sussidio introdotto dal decreto Rilancio a tutela dei lavoratori domestici.

 

Bonus domestici 2020 come funziona: ai lavoratori domestici che possono vantare rapporti di lavoro superiori a 10 ore settimanali, possono accedere ad una indennità pari a 500 euro al mese per due mesi, richiedibili anche in una unica soluzione.

  • Il bonus domestici è cumulabile con il reddito di cittadinanza fino a 500 eur.

  • la domanda va presentata per via telematica attraverso il sito Inps o presso gli intermediari autorizzati.

  • Prima della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale il bonus colf e badanti 2020 prevedeva un contributo tra i 400 e i 600 euro da calcolare in base all'orario di lavoro previsto dal contratto e di un secondo vincolo, quello di aver registrato un calo delle ore lavorate durante il periodo di emergenza. Una volta pubblicato in GU sono spariti i vincoli, da vedere ora se saranno introdotti in sede di conversione in legge.

 

Bonus 1000 euro domestici requisiti e a chi spetta:

Bonus domestici 2020 requisiti e a chi spetta:

  • colf;

  • assistenti familiari;

  • baby sitter;

  • governanti;

  • camerieri;

  • cuochi;

  • badanti;

  • autisti

  • dame di compagnia;

  • e in generale a tutti i lavoratori domestici.

che alla data del 23 febbraio 2020 abbiano in essere uno o più contratti di lavoro per una durata complessiva superiore a 10 ore settimanali.

 

Inoltre, per il bonus domestici 2020:

  • il bonus spetta ai lavoratori domestici se non risultano conviventi col datore di lavoro.

  • il bonus non spetta se si è titolari di pensione, ad esclusione dell’assegno ordinario di invalidità.

 

Bonus colf e badanti covid 19 come richiederlo:

Innazitutto va detto che il bonus domestici 2020 è esente Irpef e non è cumulabile con il bonus 600 euro riconosciuto dall’INPS, il Reddito di emergenza, reddito di cittadinanza e pensioni..

 

La domanda bonus domestici 2020  Inps può essere presentata tramite i seguenti canali non appena l'Istituto provvederà ad ufficializzaria il via con l'apposita comunicazione ufficiale:

  • WEB - www.inps.it - sezione "Servizi online" > "Servizi per il cittadino" > autenticazione con il PIN dispositivo (oppure SPID, CIE, CSN, PIN semplificato).

  • CONTACT CENTER INTEGRATO - numero verde 803.164 (gratuito da rete fissa) o numero 06 164.164 (da rete mobile con tariffazione a carico dell'utenza chiamante); 

  • domanda tramite Caf e Patronato.

     

Per accedere al sito INPS e compilare la domanda Reddito di emergenza il cittadino deve accedere con una delle seguenti credenzial:

  • PIN dispositivo rilasciato dall’Inps (per alcune attività semplici di consultazione o gestione è sufficiente un PIN ordinario);

     

  • SPID di livello 2 o superiore;

  • oppure, con il PIN semplificato INPS, la cui procedura di richiesta è stata illustrata dall'INPS nel messaggio 1381 del 26 marzo 2020.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA