Bonus figli a carico: da 240 euro a 80 euro, nuovi assegni familiari

«Bonus figli a carico cos'è, nuovi assegni familiari da 240 euro da 0 a 18 anni bonus 80 euro fino al compimento 26 anni + dote unica servizi per ogni figlio»

Bonus figli a carico da 240 euro a 80 euro per le famiglie che hanno almeno 1 figlio a carico fino a 26 anni. 

 

Dopo diverso tempo è iniziato l'iter parlamentare di discussione e approvazione della proposta di legge depositata dal ministro Fontana volta ad introdurre i nuovi assegni familiari per le famiglie con figli a carico.

 

Bonus figli a carico: cos’è e come funziona?

Che cos’è il bonus figli a carico? Il bonus figli a carico è una nuova misura universalistica a cui stava lavorando il Parlamento con il disegno di legge delega presentato dal ministro della famiglia e della disabilità, Lorenzo Fontana.

 

Secondo quanto previsto dalla proposta di legge, vengono istituiti i nuovi assegni familiari figli a carico per le famiglie con almeno 1 figlio a carico tra 0 e 26 anni.

 

Questo bonus famiglie per chi ha uno o più figli a carico, porterebbe ad una vera e propria rivoluzione tra le agevolazioni fiscali per le famiglie, in quanto, qualora approvato, andrebbe ad abolire gran parte delle misure oggi previste, con un nuovo bonus figli a carico.

 

Bonus figli a carico: come funziona? Il nuovo bonus figli a carico, secondo quanto previsto dal provvedimento del ministro Fontana, e qualora approvato, prevede il diritto a percepire assegni familiari di importo variabile in base all'età del figlio:

  • Bonus figli a carico da 240 euro fino a 18 anni di età;

  • Bonus figli a carico di 80 euro al mese, fino al compimento dei 26 anni.

 

Bonus figlio a carico da 240 euro a 80 euro al mese a chi spetta? Requisiti:

A chi spetta il bonus figlio a carico da 240 a 80 euro al mese? Secondo quanto si evince dai 4 capitoli del provvedimento Fontana, i requisiti per avere diritto al nuovo assegno unico, sono:

 

1) Avere uno o più figli a carico: secondo la legge italiana per essere considerati figli a carico dei genitori, il reddito del figlio non deve superare i 4.000 euro fino a 24 anni e a 2.840,51 euro annui, al lordo degli oneri deducibili, oltre.

 

Per cui i figli possono essere considerati a carico, a prescindere dalla loro età, dal tipo di studi, dal tirocinio o dal fatto che conviva con i genitori o abiti all’estero o in un'altra casa.

 

Nel limite di 2.840,51 euro o 4mila euro, devono essere considerati solo i redditi che concorrono alla formazione del reddito complessivo IRPEF, soggetto a tassazione ordinaria, con esclusione di quelli esenti come i redditi soggetti a tassazione separata, di quelli assoggettati a ritenuta a titolo d’imposta o ad imposta sostitutiva come per esempio la cedolare secca sugli affitti.

 

Bonus figli a carico: importi

Quanto spetta alle famiglie con il bonus figli a carico?

Secondo il provvedimento tutte le misure attualmente in vigore per le famiglie come:

  • Fondo di sostegno alla natalità;

fatta eccezione delle detrazioni a carico per il coniuge e dei disabili, vengano sostituite dalla nuova misura universale riconosciuta attraverso i nuovi assegni familiari per chi ha almeno 1 figlio a carico fino a 26 anni.

 

Bonus figli a carico importi: l'importo riconosciuto alle famiglie beneficiarie, sarà il seguente:

  • Bonus 240 euro al mese per 12 mesi da 0 a 18 anni;

  • Bonus 80 euro al mese per 12 mesi tra 19 e 26 anni.

Prevista inoltre anche la dote unica servizi fino a 14 anni:

La dote unica per i servizi è di un importo massimo di 400 euro per 12 mesi per ogni figlio fino ai 3 anni da utilizzare per il pagamento di servizi per l'infanzia:

  • asili nido;

  • micronidi;

  • baby parking;

  • personale direttamente incaricato.

Dote unica per i servizi figli a carico da 3 a 14 anni:

La dote unica è riconosciuta in forma ridotta anche per ciascun figli a carico tra i 3 e i 14 anni compiuti, mentre è in forma maggiorata, non inferiore al 40%, per ciascun figlio con disabilità.

 

Le misure volte a favorire la fruizione di servizi a sostegno della genitorialità si applicano facendo riferimento all’ISEE e sono erogate mediante la Carta acquisti. 

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA