Bonus 1500 euro cuneo fiscale 2020: pagamento a luglio unica soluzione

«Bonus 1500 euro cuneo fiscale 2020 in busta paga per 20 milioni di lavoratori, bonus Renzi esteso agli incapienti sotto gli 8.000 euro e redditi più alti»

Bonus 1500 euro cuneo fiscale 2020 è questo il nuovo bonus che il M5s-Pd avrebbe in serbo per 20 milioni di lavoratori italiani.

 

Secondo il quotidiano La Repubblica, infatti, la cifra deriverebbe dall'addio all'ipotesi della flat tax di Salvini e dal focus sul taglio del cuneo fiscale a vantaggio della busta paga dei lavoratori con redditi medio-bassi.

 

Il piano M5s-Pd, sempre secondo il quotidiano, sarebbe quello di assorbire le varie detrazioni fiscali, compreso il bonus Renzi di 80 euro e di agire sui lavoratori che rientrano in quelle fasce di reddito che fino ad oggi ne sono rimaste escluse, ovvero gli incapienti sotto gli 8000 euro, per i quali scatterebbe il credito d'imposta, ed i lavoratori tra i 26.600 e i 35mila euro.

 

Il nuovo bonus, presente già nella Legge di bilancio 2020, spetterebbe poi anche in modo decrescente anche per i redditi fino a 55mila euro.

 

Bonus 1500 euro taglio cuneo fiscale pagamento unico a luglio:

Cuneo fiscale 2020: con la formazione del nuovo governo giallorosso sotto la guida del Premier Giuseppe Conte, è ormai certo che la Legge di Bilancio sarà scritta dal M5s e Pd.

 

Le forze che compongono la nuova maggioranza, M5S e Pd, stanno al momento lavorando sul programma di governo Conte Bis e sulla squadra dei vice ministri e sottosegretari che comporranno l'esecutivo giallorosso.

 

Ed è dal punto di vista del programma fiscale M5s Pd che oggi si parla della possibile introduzione di un Bonus 1.500 euro per 20milioni di lavoratori.

 

Il bonus che sarebbe annuale, è stato quantificato oggi da Repubblica.

Secondo il quotidiano, infatti, i 1.500 euro di bonus deriverebbero dall'addio alla flat tax di Salvini e dal focus sul taglio del cuneo fiscale 2020 a vantaggio della busta paga di 20 milioni di lavoratori con redditi medio-bassi.

 

Secondo le ultimissime notizie il bonus 1500 euro taglio cuneo fiscale 2020 potrebbe essere pagato in busta paga nel mese di luglio, uno stipendio in più che equivarebbe a ricevere una sorta di quattordicesima proprio in corrispondenza delle vacanze.

 

Bonus 1500 euro cuneo fiscale 2020: a chi spetta?

A chi spetta il Bonus 1500 euro cuneo fiscale? Il nuovo bonus 1500 da inserire già nella Manovra 2020, spetterebbe sai alla attuale platea di beneficiari del bonus 80 euro che una parte di quelli che oggi ne sono esclusi, ovvero:

  • incapienti sotto gli 8000 euro, per i quali scatterebbe il credito d'imposta;

  • lavoratori con redditi tra i 26.600 e i 35mila euro.

  • lavoratori con redditi fino a 55mila euro, ai quali si applicherebbe il bonus decrescente.

 

Dal taglio del cuneo fiscale 2020 e bonus Renzi, bonus da 1.500 euro

Bonus 1500 euro all'anno per 20milioni di lavoratori grazie al taglio del cuneo fiscale e del bonus Renzi, ecco cosa prevede il piano fiscale M5s-Pd che potrebbe far parte del programma di governo giallorosso, nato dall'accordo M5s Pd.

 

Prevista quindi la possibilità di assorbire le detrazioni fiscali ed il bonus Renzi di 80 euro, in modo da ricavare dal taglio circa 14-15 miliardi da mettere poi nella riduzione del cuneo fiscale

 

Questo taglio del cuneo fiscale in versione giallorossa andrebbe però solo a vantaggio dei lavoratori che otterrebbero un aumento del netto in busta paga di 1.500 euro all'anno senza però mentre la riduzione del costo del lavoro richiesta a gran voce dalle imprese, perché sono loro a pagare i dipendenti, sarebbe ancora rimandata.

 

Tra le altre ipotesi che potrebbe finire nel programma del governo Conte bis c'è anche il famoso salario minimo, cavallo di battaglia dei Cinque stelle che prevede il pagamento da parte dell'impresa di 9 euro all'ora fissate per legge. 

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA