Bonus rottamazione auto 2020: cos'è e come funziona, importo incentivi

Bonus Rottamazione auto 2020 cos'è e come funziona l'emendamento al Decreto Rilancio, incentivo fino a 3.500 euro acquisto nuova vettura, aggiornamenti

1 agosto 2020 14:04
Bonus rottamazione auto 2020: cos'è e come funziona, importo incentivi

Bonus rottamazione 2020 ultime notizie

 

Approvato all'interno del decreto Rilancio, l'emendamento che prevede l'aumento degli incentivi auto 2020 nel decreto Rilancio.

 

Tale emendamento prevede:

  • Bonus rottamazione auto 2020 fino a 3.500 euro: approvato un emendamento del Pd al decreto Rilancio, riformulato, che prevede un bonus statale di 1.500 euro, se il venditore fa uno sconto di almeno altri 2.000 euro, per chi rottama un mezzo vecchio almeno di dieci anni.

  • Bonus auto senza senza rottamazione: bonus dimezzato per chi non ha auto da rottamare.

Il bonus vale per gli acquisti tra il 1° agosto e il 31 dicembre 2020 di auto con limiti di emissioni tra 61 e 110 grammi a chilometro e con prezzo fino a 40mila euro (al netto dell’Iva).

 

Aumenta per gli ultimi cinque mesi del 2020 anche l'importo dell'Ecobonus auto ibride ed elettriche, il bonus sale a 4mila euro in caso di rottamazione e 2mila senza. Nello specifico:

  • in caso di rottamazione, il bonus auto con emissioni tra 0 e 20 grammi al km di Co2 passa da 6.000 euro a 10.000 euro (di cui 2mila a carico del venditore);

  • Per veicoli con emissioni tra 21 e 60 grammi al km si passa dagli attuali 2.500 euro a 6.500 euro.

 

Bonus rottamazione auto 2020: 

Incentivi auto 2020 fino a 3.500 euro, nuovo Bonus rottamazione 2020: con un emendamento al Decreto Rilancio che prevede un bonus per l'acquisto di una nuova vettura a fronte della rottamazione di auto usate più vecchie e inquinanti.


Chi decide di rottamare la propria auto con più di 10 anni di anzianità può usufruire di un forte incentivo per un nuovo veicolo Euro 6.

 

Anche senza rottamazione è comunque previsto un contributo, dal valore però inferiore. Introdotto anche il bonus moto 2020.

Bonus Rottamazione auto 2020: come funziona

L’emendamento al decreto Rilancio approvato in Commissione bilancio alla Camera prevede un contributo statale del valore di 1500 euro, a cui aggiungere altri 2000 da parte della concessionaria.

 

Quindi un incentivo di 3.500 euro in tutto agli automobilisti che scelgono di rottamare un’auto vecchia di 10 anni.


Anche senza rottamazione è previsto comunque un contributo dimezzato, erogato in parte dallo Stato e in parte dal venditore.

 

La condizione da rispettare è acquistare un’auto Euro 6 con limiti di emissioni tra 61 e 110 grammi a chilometro e con prezzo fino a 40mila euro (al netto dell’Iva).

 

Incentivi auto 2020 fino a 3.500 euro: quando arrivano?

I nuovi incentivi auto 2020 partono dal 1 agosto al 31 dicembre 2020.

 

Cosa succederà nel 2021? A partire dal prossimo anno è comunque prevista la possibilità di ottenere il bonus, ma il risparmio verrà dimezzato.

 

Scenderà quindi a 2mila euro con rottamazione (1000 di contributo statale e 1000 di sconto dal concessionario), e a 1000 euro nel caso di acquisto del veicolo senza rottamazione.

 

Il contributo sarà valido per l'acquisto di un'auto Euro 6 con emissioni di CO2 tra i 61 e i 95 g/km.


Bonus Rottamazione auto 2020: si potrà acquistare anche un’auto usata?
La proposta prevede l'incentivo alla rottamazione auto esteso anche all'acquisto di auto usate, ma avrà un funzionamento differente.

 

Infatti sempre dal 1° luglio al 31 dicembre di quest'anno potrebbe esserci la possibilità di rottamare un'auto usata Euro 0,1,2 e 3 con relativa sostituzione con un usato non inferiore però a Euro 5. In questo caso l’acquirente non pagherà gli oneri fiscali relativi al passaggio di proprietà.

 

L’emendamento prevede infine un aumento delle disponibilità del fondo di 200 milioni per il 2020 e di 50 milioni per il 2021.

 

Bonus Rottamazione, un aiuto per il settore dell’auto:

L’emendamento al Decreto Rilancio è stato introdotto per rispondere alla crisi del settore dell’auto che, secondo gli ultimi dati diffusi dal Ministrro dei Trasporti, ha visto una riduzione del numero delle immatricolazioni nel mese di maggio pari al 50%. 

 

Ad aprile il mercato, a causa delle chiusure imposto dal lockdown, ha subito un crollo del 97,6%.

 

La votazione alla Camera è prevista pre oggi 8 luglio.


Secondo quanto riportato dall'Ansa, Stefano Patuanelli, Ministro per lo Sviluppo Economico, ha affermato che la filiera dell’automotive “deve essere sostenuta”.

 

“Le modalità con le quali sostenerla deve essere frutto del dibattito parlamentare” ha sottolineato. “È inutile negare che ci siano posizioni diverse dentro la maggioranza; noi riteniamo che sia imprescindibile mantenere il rispetto degli obiettivi della riduzione del Co2”.

 

L'intento resta quello di incentivare l’elettrico, ma il momento particolare richiede, secondo il Ministro, anche altre tipologie di incentivi. In modo da movimentare un parco macchine prodotto, ma rimasto invenduto.

 

Rottamazione auto 2020: gli altri incentivi previsti

Oltre all’emendamento al decreto Rilancio per la rottamazione auto, che dovrà essere approvato nelle prossime settimane, per il 2020 è previsto anche l’ecobonus per l’acquisto di veicoli a ridotte emissioni, così come previsto dalla Legge di Bilancio 2019.


Il bonus, valido dal 1 marzo 2019 fino al 31 dicembre 2021, è rivolto a chi acquista un’auto elettrica o ibrida a basse emissioni di Co2.

Nel decreto Rilancio è inoltre previsto il bonus mobilità alternativa per l’acquisto di bici, monopattino elettrico, segway, hoverboard e per scooter e bike sharing.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA