Borse estere: le più importanti per capitalizzazione e società quotate

Le Borse Valori sono i mercati dove avviene la compravendita di azioni, obbligazioni e altri strumenti finanziari. La più importante è la Borsa di New York

5 giugno 2020 15:07
Borse estere: le più importanti per capitalizzazione e società quotate

Le Borse Valori, o Stock Exchange, sono i mercati dove avviene la compravendita di azioni, obbligazioni e altri strumenti finanziari.

 

Nascono con l’intento di assicurare il corretto funzionamento degli scambi e per permettere a imprese ed istituzioni di finanziarsi con un canale alternativo alle banche.

 

La prima Borsa nacque ad Amsterdam nel 1602

La storia delle Borse risale al lontano 1.602, quando nacque la prima Borsa Valori di Amsterdam per permettere alla Compagnia olandese delle Indie orientali di trovare fondi per finanziare il trasporto delle merci dall'Estremo Oriente.

 

A seguire aprirono le Borse valori di Belgio e Francia mentre a partire dalla fine della Prima Guerra Mondiale il New York Stock Exchange conquistò il primato mondiale come borsa più importante del globo, strappando il primo posto in classifica alla Borsa di Londra.

 

Quali sono le più importanti borse mondiali?

Ogni nazione ha la propria Borsa, ma quali sono le più importanti al mondo? Per determinare quali sono le Borse Valori più significative a livello globale bisogna considerare alcune variabili essenziali:

  • la capitalizzazione di mercato (ossia il valore totale delle azioni in circolazione ottenuto moltiplicando il numero di azioni per il loro prezzo di mercato);

  • il numero di società quotate;

  • il volume degli scambi effettuati.

 

Sulla base della capitalizzazione di mercato possiamo dire che le 10 Borse più importanti al mondo sono:

  1. la Borsa di New York, il New York Stock Exchange;

  2. il NASDAQ-OMX;

  3. la Borsa di Tokyo (Tokyo Stock Exchange);

  4. la Borsa di Shanghai (Shanghai Stock Exchange);

  5. la Borsa di Hong Kong (Hong Kong Stock Exchange);

  6. la Borsa di Londra (London Stock Exchange);

  7. l’Euronext;

  8. la Borsa di Shenzhen (Shenzhen Stock Exchange);

  9. la Borsa di Toronto (Toronto Stock Exchange);

  10. la Deutsche Boerse.


La Borsa di New York (New York Stock Exchange)

Nata nel 1817, ha sede al numero 11 di Wall Street a New York. Si chiama anche NYSE, acronimo New York Stock Exchange, e conta circa 2.400 società quotate. È la più antica Borsa Valori degli Stati Uniti.

 

Rappresenta circa il 40% del mercato azionario mondiale, con una capitalizzazione pari a quasi 21.000 miliardi di dollari nel 2019. L’indice Dow Jones è quello più conosciuto in quanto rappresenta le trenta società più importanti del listino a stelle e strisce, come Exxon, Citigroup e Pfizer.

 

Il suo simbolo è il Toro realizzato dallo scultore italiano Arturo Di Modica, posizionato davanti alla Borsa Valori, animale che simboleggia anche il rialzo del mercato. L’orso, invece, rappresenta il ribasso.

 

Il NASDAQ - OMX

Il NASDAQ è il listino tecnologico americano, con sede a New York, più precisamente a Time Square. NASDAQ è l’acronimo di National Association of Securities Dealers Automated Quotations, Associazione nazionale degli operatori in titoli. È la seconda Borsa al mondo con una capitalizzazione di mercato pari a 9.757 miliardi di dollari nel 2019. Sono quotate sul listino del Nasdaq circa 3.150 società.

 

Il suo indice principale è il Nasdaq 100 che rappresenta le 100 società non finanziarie più importanti del listino. Tra queste Apple, Facebook, Microsoft, etc. Nell’indice S&P 500, invece, sono comprese anche le società finanziarie.

 

La Borsa di Tokyo (Tokyo Stock Exchange)

La Borsa di Tokyo (Tokyo Stock Exchange, TSE, o Japan Stock Exchange) è la Borsa Valori più importante del Giappone, con una capitalizzazione di mercato pari a 5.369 miliardi di dollari a febbraio del 2020. Fu istituita nel 1878. Sul listino giapponese sono quotate oltre 3.700 società.

 

L’indice principale è il Nikkei 225 che comprende le 225 maggiori società giapponesi, come Honda, Toyota e Sony.

 

La Borsa di Shanghai (Shanghai Stock Exchange)

La Borsa di Shanghai (Shanghai Stock Exchange o SSE) è la quarta borsa valori al mondo. Nata nel 1866 è una delle tre borse valori indipendenti nella Repubblica popolare cinese insieme alle borse di Shenzen e di Hong Kong. La sua capitalizzazione di mercato è di quasi 4.932 miliardi di dollari a febbraio del 2020. Quotate quasi 1.600 società.

 

Il suo principale indice è lo Shanghai Composite o SSE Composite Index e comprende società come PetroChina, Industrial and Commercial Bank of China e Agricultural Bank of China.

 

La Borsa di Hong Kong (Hong Kong Stock Exchange)

Un’altra importantissima Borsa Valori cinese è la Borsa di Hong Kong, (Stock Exchange Hong Kong, SEHK) fondata nel 1891 ad Hong Kong. È la terza Borsa asiatica in ordine di importanza, la quinta nel mondo, con una capitalizzazione di mercato di 4.625 miliardi di dollari a febbraio 2020.

 

Vanta oltre 2.466 società quotate, come HSBC Holdings. L'indice principale è l'Hang Seng.

 

La Borsa di Londra (London Stock Exchange)

In Europa trionfa la Borsa di Londra (London Stock Exchange o LSE), proprietaria anche di Borsa Italiana dal 2007. È una delle Borse Valori più antiche al mondo. Fu istituita nel 1801 ma inizio la sua attività nel 1698. Fino alla fine della Prima Guerra Mondiale è stata la Borsa più grande al mondo per poi lasciare il primato al New York Stock Exchange. Ha una capitalizzazione di mercato di 3.616 miliardi di dollari a febbraio 2020.

 

L’LSE è però la Borsa più internazionale al mondo, in quanto vanta 2.386 società quotate provenienti da 70 Paesi.

 

Il suo più importante indice è il FTSE 100, Financial Times Stock Exchange Index 100 Share Index, che comprende le 100 società più importanti del listino, come Barclays e BP.

 

Euronext

In Europa c’è un’altra importante Borsa, Euronext, la Borsa Valori pan-europea che comprende le piazze dei Paesi Bassi, Portogallo, Belgio, Francia e Irlanda.

 

È molto giovane, visto che è stata fondata solo nel 2000 ma ha una capitalizzazione di mercato di 3.600 miliardi di dollari. Ne fanno parte 1.300 società.

 

L’indice principale è l’Euronext 100, mentre a rappresentare la Borsa di Parigi c’è l'indice CAC 40, per Bruxelles il BEL 20, per Amsterdam l’AEX e per Lisbona il PSI 20.

 

La borsa tedesca (Deutsche Boerse)

La Borsa di Francoforte è la seconda più grande Borsa Valori europea dopo Londra. La Deutsche Boerse, fondata nel 1585, ha sede a Francoforte ed il suo principale indice di riferimento è il DAX30. Tra i suoi componenti Adidas, BMW e Volkswagen.

 

Ha una capitalizzazione di mercato di 3.168 miliardi di dollari.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA