BTP Futura 2020: cos'è e come funziona, rendimento tassi ed emissione

Un nuovo prestito obbligazionario appare nella lista del Mef: il BTP Futura 2020. Cos'è, come funziona? Qual è il rendimento? Le principali caratteristiche

7 luglio 2020 14:21
BTP Futura 2020: cos'è e come funziona, rendimento tassi ed emissione

BTP Futura 2020 collocamento oggi 7 luglio:

 

***BTP Futura ultime notizie 7 luglio 2020: nelle prime tre ore del secondo giorno di collocamento sono arrivati ordini inferiori al miliardo di euro, pari a 840 milioni di euro, dopo i 2,37 miliardi della prima giornata.

 

***BTP Futura ultime notizie 6 luglio 2020: “molto positivo” il primo giorno di collocamento del nuovo titolo di Stato dedicato esclusivamente al pubblico retail. Lo ha dichiarato il responsabile della Direzione Debito Pubblico del ministero dell'Economia, Davide Iacovoni, riferendosi ai 2,37 miliardi di euro di ordini ricevuti.

 

*** BTP Futura ultime notizie 6 luglio 2020: è partito stamattina il collocamento del nuovo titolo di Stato dedicato esclusivamente al pubblico retail che durerà, salvo chiusura anticipata, fino al 10 luglio 2020.

 

Il collocamento del BTP Futura "sta andando bene", ha dichiarato il responsabile della Direzione Debito Pubblico del ministero dell'Economia Davide Iacovoni. "Abbiamo un flusso abbastanza regolare di ordini che stanno arrivando, siamo intorno al miliardo di euro di ordini ricevuti e bisogna tenere conto che questo è un collocamento solo per il retail che si sviluppa, ed è una novità, sui cinque giorni. e questi numeri confrontati con quelli del BTp Italia sono soddisfacenti". BTP Futura 2020: i numeri del collocamento.

 

BTP Futura 2020: cos'è e come funziona, rendimento ed emissione

Un nuovo prestito obbligazionario appare nella lista del Mef: il BTP Futura 2020.

 

Cos’è, come funziona? Qual è il rendimento? Ecco le caratteristiche principali dell’emissione del 6 luglio 2020.

 

BTP Futura cos’è?

È il primo Titolo di Stato 100% retail, dedicato esclusivamente ai risparmiatori individuali e affini, il cosiddetto mercato retail. Il Mef - Ministero dell’Economia e delle Finanze sta tentando di creare un rapporto più stretto con gli investitori retail, visto che negli ultimi tempi la percentuale di investimento in titoli di Stato pubblici è diminuita fortemente per i risparmiatori passando dal 10% degli anni 2000 al 4% di oggi.

 

Risparmiatori italiani che al momento detengono 1.400 miliardi di euro di disponibilità liquide, cifra davvero interessante.

 

BTP Futura 2020: dedicato alle spese per Covid-19

Questo titolo obbligazionario è stato pensato per “il futuro del Paese”, infatti sarà interamente dedicato a finanziare le spese previste dagli ultimi provvedimenti varati dal Governo per affrontare l’emergenza da Covid-19 e sostenere la ripresa del Paese.

 

BTP Futura 2020: Rendimento 

Il BTP Futura è stato studiato per accattivarsi le simpatie dei risparmiatori, attraverso una struttura cedolare semplice e innovativa e una premio a scadenza legato alla crescita del PIL italiano.

 

In particolare, le cedole saranno calcolate in base a dei tassi prefissati e crescenti nel tempo (con il meccanismo cosiddetto “step-up”), che non sono ancora stati resi noti. Bisognerà attendere il 3 luglio prossimo, per conoscere in dettaglio la serie dei tassi minimi garantiti di questa emissione di BTP Futura.

 

BTP Futura 2020: Lotto minimo 1.000 euro

Come per i BTP Italia non sono previsti tetti o riparti. La domanda, a partire da un lotto minimo di 1.000 euro, sarà infatti completamente soddisfatta, salvo facoltà da parte del Ministero di chiudere anticipatamente l’emissione.

 

BTP Futura 2020: Premio legato alla crescita del PIL

Chi acquisterà il titolo nei giorni di emissione e lo deterrà fino a scadenza riceverà un premio “ancorato” alla media del tasso di crescita annuo del PIL nominale dell’Italia registrato dall’ISTAT nel periodo di vita del titolo.

 

Avrà un valore minimo garantito pari all’1% del capitale investito, ma potrà aumentare fino ad un massimo del 3% dell’ammontare sottoscritto.

 

BTP Futura 2020: Durata ancora da stabilire

La prima emissione del BTP Futura avrà una durata compresa fra gli 8 anni e i 10 anni: la decisione definitiva verrà comunicata il prossimo 19 giugno.

 

BTP Futura 2020: Collocamento lunedì 6 luglio sul MOT

La prima emissione partirà lunedì 6 luglio 2020 per concludersi venerdì 10 luglio 2020 (fino alle ore 13), un periodo più lungo rispetto ai tre giorni previsti per il BTP Italia per dare maggiori possibilità agli investitori di conoscere il nuovo titolo.

 

Il collocamento avrà luogo sulla piattaforma MOT (il mercato telematico delle obbligazioni e titoli di Stato di Borsa Italiana) attraverso due banche dealers: Banca IMI S.p.A. e Unicredit S.p.A.

 

BTP Futura 2020: Canali di acquisto

I canali di acquisto sono i soliti: i risparmiatori retail potranno rivolgersi, come per il BTP Italia, al proprio referente in banca o presso l’ufficio postale.

 

Prevista anche la possibilità di utilizzare il canale dell’acquisto online, mediante il proprio internet banking, se abilitato alle funzioni di trading, per tenere conto delle attuali circostanze e per favorire la massima partecipazione dei risparmiatori.

 

BTP Futura 2020: Conviene acquistarlo?

Ancora è presto per dire se questo nuovo titolo è conveniente da acquistare per i risparmiatori, anche perché ancora non si conoscono alcuni importanti dettagli, come la serie dei tassi minimi garantiti delle cedole oltre alla scadenza del BTP Futura.

 

Secondo alcune indiscrezioni ci si attende un rendimento attorno all’1,50%, considerando che guardando la curva sovrana italiana il rendimento a 8-10 anni si aggira su 1,30-1,40%. Da considerare però la struttura a scalare delle cedole, che potrebbe partire da un +1,20% per i primi due anni per poi salire via via fino all’1,80% dopo otto anni.

 

Inoltre, l’emissione del titolo di Stato innovativo nel suo genere potrebbe avvenire alla pari, notizia che se confermata deluderà gli operatori che si aspettano un prezzo inferiore per rendere più appetibile il nuovo BTP Futura 2020.

 

Le premesse sul fronte dei rendimenti non sono poi così tanto stupefacenti come ci si aspettava, osservano gli analisti, a meno che non si decida di adottare una normativa fiscale particolarmente vantaggiosa per i risparmiatori rispetto a quella solitamente adottata che fissa la tassazione sui tioli di Stato al 12,5%.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA