Cartelle, pignoramenti e controlli fiscali: sospensione e proroga

Cartelle, pignoramenti e controlli fiscali 2020 l'Agenzia delle Entrate-Riscossione illustra nella sua guida le novità introdotte dal decreto Rilancio

28 maggio 2020 13:32
Cartelle, pignoramenti e controlli fiscali: sospensione e proroga

Cartelle, pignoramenti e controlli fiscali guida dell'’Agenzia delle Entrate-Riscossione alle novità introdotte dal decreto Rilancio pubblicato in Gazzetta Ufficiale e quindi in vigore dal 20 maggio scorso.

 

L’AdeR quindi ha realizzato una apposita guida per far capire bene ai contribuenti quali sono le novità fiscali previste dal nuovo DL n. 34/2020 in materia di riscossione con le cartelle esattoriali, i controlli fiscali e la proroga delle scadenze della famosa pace fiscale.

 

Cartelle, avvisi e accertamenti sospensione:

In base a quanto disposto dal Decreto Rilancio, è prevista la sospensione dei versamenti delle entrate tributarie e non tributarie derivanti da:

  • avvisi di addebito;

  • accertamenti

affidati all’Agenzia delle Entrate-Riscossione e che risultano in scadenza nel periodo compreso tra l’8 marzo e il 31 agosto 2020, sono sospesi fino al 31 agosto.

 

In pratica con questa novità fiscale, i pagamenti dovranno esseere effettuati entro il 30 settembre 2020, e cioè entro un mese dalla scadenza del periodo di sospensione.

 

Eccezione: il decreto RIlancio ha previsto una agevolazione più ampia per i residenti delle ex zona rossa covid-19 istituite dal Dpcm 1° marzo. Per loro la sospensione dei versamenti decorre dal 21 febbraio 2020.

 

L’Agenzia delle Entrate, infine, chiarisce che pur emettendo entro il 31 dicembre gli atti relativi a controlli in scadenza nel 2020, li notificherà ai contribuenti solo nel 2021, senza l’addebito degli interessi.

 

Pace fiscale proroga e novità Dl Rilancio:

Tra le proroghe delle scadenze fiscali previste dal decreto RIlancio 2020 c'è anche quella che riguarda la Pace fiscale:

 

La norma prevede le seguenti novità:

  • non decadenza dai benefici del saldo e stralcio, della rottamazione delle cartelle o della definizione agevolata delle risorse UE, in caso di mancato, insufficiente o tardivo pagamento delle rate da pagare nell’anno 2020, purché i contribuenti siano in regola con le rate del 2019 e a patto che le rate omesse o tardive siano integralmente versate entro il 10 dicembre 2020.

  • la decadenza in caso di rate omesse passa da 5 a 10: per i contribuenti con un piano di rateizzazione in essere alla data dell’8 marzo 2020 e per provvedimenti di accoglimento delle richieste presentate fino al 31 agosto 2020.

  • nuova domanda di rateizzazione pace fiscale per i contribuenti decaduti dai benefici per mancato, insufficiente o tardivo versamento delle rate scadute nel 2019.

 

Cartelle e pignoramenti proroga e sospensione:

Un'altra novità fiscale prevista dal decreto Rilancio e si cui ci parla l'AdER nella sua guida riguarda:

  • sospensione fino al 31 agosto 2020 del termine per le attività di notifica di nuove cartelle e degli altri atti di riscossione.

  • sospensione fino al 31 agosto 2020 per i pignoramenti presso terzi effettuati prima della data di entrata in vigore del decreto Rilancio.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA