Decreto agosto

Bonus Pos Dl Agosto: sì cashback no a bonus consumi, elettrodomestici

Decreto Agosto svanito bonus consumi 20% ristoranti e bar che doveva allargarsi anche ad elettrodomestici ed abbigliamento, moda e scarpe. Sì a cashback

2 settembre 2020 12:46
Bonus Pos Dl Agosto: sì cashback no a bonus consumi, elettrodomestici

Bonus Pos decreto Agosto ultime notizie:

 

*** Bonus Pos decreto Agosto ultime notizie 2 settembre 2020: grazie al decreto Agosto, in vigore dal 15 agosto, vengono incentivati gli acquisti effettuati con forme di pagamento elettroniche, nell’ambito del “piano cashless”, con uno stanziamento di 1,75 miliardi di euro per il 2021 per il rimborso di una parte degli acquisti effettuati con queste modalità di pagamento.

 

No al bonus consumi mentre viene previsto un meccanismo di premi e non di sconti per chi acquista con carte e bancomat, con un meccanismo di cashback.

 

Tutte le misure del decreto Agosto.

 

*** Bonus Pos decreto Agosto ultime notizie 7 agosto 2020:

Nonstante le indiscrezioni dei giorni scorsi che davano per certo il bonus ristoranti del 20%, la misura sembra essere saltata proprio a pochissime ore dall'approvazione della manovra estiva.

 

Bonus Pos decreto Agosto con cashback

Svanito dal decreto Agosto il bonus consumi 2020 del 20%, pensato per chi paga con il pos, tramite bancomat e carta di credito, il conto del ristorante.

 

Il decreto Agosto, finanziato con un terzo scostamento di bilancio da 25 miliardi di euro, contiene però un importante pacchetto di misure per il lavoro, da 13 miliardi di euro, ma anche iniziative importanti volte a scoraggiare l’uso del contante, come un Piano cashless da 1,75 miliardi di euro per il 2021.

 

Istat: le vendite al dettaglio stentano a risollevarsi

Il lockdown ha inevitabilmente compresso i consumi, eccezion fatta per quelli alimentari e per il commercio elettronico, portando con sé grossi strascichi anche successivamente.

 

Secondo le ultime statistiche diffuse dall’Istat, nel secondo trimestre 2020, le vendite al dettaglio hanno registrato una flessione del 7,9% in valore e dell’8,8% in volume rispetto al trimestre precedente.

 

Nel mese di giugno, i consumi hanno registrato un aumento rispetto a maggio del 12,1% in valore e del 12,5% in volume, accusando però un calo del 2,2% in valore e del 3,5% in volume, determinato soprattutto dall’andamento dei beni non alimentari (-4,4% in valore e -4,8% in volume).

Le flessioni più marcate si sono registrate per Calzature, articoli in cuoio e da viaggio (-12,8%) e Abbigliamento e pellicceria (-12,3%).

 

Continua l’eccezionale trend al rialzo del commercio elettronico, evidenziando rispetto a giugno del 2019 un incremento del +53,5%, a conferma del cambiamento di abitudini degli italiani avvenuto con la pandemia.

 

Decreto Agosto, salta bonus consumi 

Nessun bonus consumi nel decreto Agosto 2020, mentre si è deciso di anticipare il Piano cashless visto che gli italiani hanno preso dimestichezza con il commercio elettronico ma anche con l’utilizzo di carte di credito per effettuare acquisti online, compiendo una rivoluzione tecnologica che se non fosse stato per il coronavirus avrebbe impiegato anni a realizzarsi.  

 

Il governo ha deciso di cavalcare l’onda e di continuare a supportare questa transizione, spostando l’attenzione questa volta dai commercianti ai consumatori, lasciando a quest’ultimi il potere della scelta. A poco è servito, infatti, sinora l’obbligo di Pos imposto ad esercenti e professionisti per disincentivare l’uso del contante a vantaggio delle transazioni tracciabili, unico mezzo per contrastare di fatto l’evasione fiscale.

 

Gli esercenti, infatti, hanno spesso osteggiato questa misura per via delle commissioni troppo alte legate all’utilizzo del Pos. Risultato: in Europa l’Italia risulta essere tra gli ultimi paesi per il numero di transazioni pro-capite con carta, avanti solo a Romania e Bulgaria.

 

Decreto Agosto, svaniscono bonus elettrodomestici e bonus abbigliamento

Il governo ha promesso che nessuno verrà lasciato solo, eppure è saltato il bonus consumi pensato per bar e ristoranti ma anche per supportare il settore dell'abbigliamento e degli elettrodomestici, tra i più penalizzati dalla crisi come confermano i numeri Istat illustrati sopra.

 

Le indiscrezioni parlavano di una ipotetica card senza limiti di reddito ma con un limite di spesa individuale, oppure di un rimborso diretto al contribuente.

 

Bonus ristoranti: 1 miliardo per la ristorazione

Non sfuma invece l’idea del bonus ristoratori da realizzarsi attraverso la costituzione di un fondo creato ad hoc da 1 miliardo di euro per sostenere la ristorazione e tutta la filiera del Made in Italy.

 

Accolto anche l'appello del ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini, per sostenere i centri storici delle città d'arte svuotati di turisti ma anche di persone a causa dello smart working.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA