Regime forfettario 2020: obbligo fattura elettronica per chi è?

«Obbligo fattura elettronica forfettari 2020 ricavi oltre 30.000 e dicitura flat tax da indicare, come e quando assolvere l'imposta di bollo anche virtuale»

Obbligo fattura elettronica regime forfettario 2020 ricavi oltre 30.000 euro, dicitura e modello fac simile: a partire da quest'anno per effetto della legge di Bilancio, sono entrate in vigore le nuove disposizioni per l'accesso e la permanenza nel regime agevolato, cd. regime forfettario e per la tassazione, visto che dalla stessa data è entrata in vigore anche la flat tax partite IVA per coloro che nell'anno precedente non superano i 65.000 euro di ricavi o compensi.

 

A prescindere dalle suddette novità quindi, non cambia nulla per quanto riguarda la fattura regime forfettario in termini di obblighi, dicitura da indicare e assolvimento del bollo, alla luce anche della conferma dei forfettari come soggetti esclusi dall'obbligo della fatturazione elettronica.

 

Novità però a partire dal 2020, per effetto del decreto fiscale 2020 collegato alla Legge di Bilancio, esteso l'obbligo della fattura elettronica ai forfettari che hanno ricavi sopra i 30.000 euro, nessun adempimento e-fattura al di sotto della suddetta soglia.

 

Regime forfettario 2020 obbligo fattura elettronica: per chi è?

Obbligo fattura elettronica regime forfettario dal 2020: importante novità a partire dal prossimo anno, per effetto del nuovo decreto fiscale 2020 collegato alla Legge di Bilancio 2020 potrebbe essere fatta una dinstinzione all'interno del regime forfettario 2020:

  • miniforfettari con ricavi fino a 30.000 euro senza obbligo di fattura elettronica.

  • Allo studio del governo anche un terzo scaglione regime forfettario per chi ha ricavi tra i 65 mila e i 100 mila euro, con aliquota ben oltre il 20%.

 

Regime forfettario 2020 novità requisiti e condizioni:

Prima di vedere come si compila una fattura regime forfettario è bene andare ad illustrare quali sono state le più importanti novità che potrebbero essere introdotte dalla Legge di Bilancio 2020 regime forfettario

  • possible ritorno al limite dei ricavi e compensi per permanere nel regime agevolato, passato dalle vecchie soglie (30.000 euro per i professionisti e 50.000 euro per i commercianti) alla nuova soglia: 65.000 euro per tutti. Per cui il nuovo limite per applicare il regime forfettario è non aver superato 65.000 euro di ricavi o compensi.

  • a tali ricavi e compensi si applica l'altra novità introdotta dalla nuova legge Finanziaria, la flat tax partite IVA con aliquota al 15%, quale nuovo meccanismo di tassazione.

  • Altra novità dal 2020, è la possibile reintroduzione di due importanti limiti di spesa:

    • limite a 20.000 euro per l’acquisto di beni strumentali;

    • limite di spesa a 5.000 euro lordi per i dipendenti.

  • conferma dell'esclusione dei contribuenti nel regime forfettario dall'obbligo della fattura elettronica fino a 30.000 euro.

Fatte queste dovute premesse andiamo a vedere cos'è e come funziona e come compilare la fattura regime forfettario esempio fac simile.

 

Fattura regime forfettario: i dati obbligatori

Quali sono i dati obbligatori che un contribuente nel regime forfettario deve indicare in fattura? I dati obbligatori da indicare nella fattura regime forfettario sono stabiliti dall’articolo 21 del DPR 633/1972 e sono:

  • Data di emissione della fattura;

  • Numero della fattura;

  • Nome, cognome, domicilio fiscale e codice fiscale - numero della partita Iva;

  • Dati del cliente;

  • Elenco e descrizione dei beni o servizi che sono oggetto dell'operazione;

  • Indicazione del prezzo o dei prezzi relativi al servizio prestato o del bene;

  • Indicazione rivalsa Inps (4%) qualora applicata;

  • imposta di bollo: qualora l'importo della fattura supera i 77,47 euro, scatta l'obbligo di assolvimento dell'imposta di bollo par a 2 euro.

 

Fattura Regime forfettario dicitura da indicare:

Qual è la dicitura che va indicata sulla fattura regime forfettario? In campo fiscale, esistono diverse diciture che possono essere indicate in fattura, infatti, per la stessa disposizione è possibile usare un linguaggio diverso a parità della stessa indicazione di legge.

 

La dicitura da utilizzare alla luce degli aggiornamenti della legge di Bilancio è:

Operazione effettuata ai sensi dell’articolo 1, commi da 54 a 89, della Legge n. 190/2014 così come modificato dalla Legge numero 208/2015 e dalla Legge 145/2018.

Si richiede la non applicazione della ritenuta alla fonte a titolo d’acconto ai sensi dell’articolo 1 comma 67 della Legge numero 190/2014.

Imposta di bollo da 2 euro assolta sull’originale per importi maggiori di 77,47 euro”

Perché si richiede la non applicazione della ritenuta alla fonte? Perché i ricavi e i compensi relativi ai ricavi o compensi oggetto del regime forfettario non sono

assoggettati a ritenuta d’acconto da parte del sostituto d’imposta.

 

A tale fine, i contribuenti rilasciano un’apposita dichiarazione.

 

Fattura regime forfettario 2019 Cessioni intracomunitarie: indicare la seguente dicitura:

Operazione non costituisce cessione intracomunitaria ai sensi dell’articolo 41, comma 2-bis, del Dl 30 agosto 1993, n. 331.

 

Fattura regime forfettario imposta di bollo:

Fattura regime forfettario imposta di bollo: quando la marca da bollo è obbligatoria sulle fatture? L'imposta di bollo su fatture è pari a 2 euro e va assolta quando l'importo in fattura supera i 77,47 euro.

 

Le fatture partita IVA nel regime forfettario sono quindi assoggettate all'imposta di bollo da 2 euro solo quando l'importo totale è superiore a predetta soglia.

 

La marca da bollo da 2 euro è un contrassegno adesivo emesso telematicamente acquistabile presso le tabaccherie che va applicato in fattura originale.


E' possibile per i contribuenti nel regime forfettario utilizzare anche il bollo fatture elettroniche per assolvere l'imposta.

 

Esempio fattura regime forfettario: modello fac simile

Ecco un esempio fac simile fattura regime forfettario:

Signor Giuseppe Bianchi

Via Roma numero 30

001__ Milano (MI)

C.F./P.I. : 12345678900

 

Spettabile Azienda Alfa

Fattura numero 3 del 20/01/2019

Servizi resi per vostro conto nel periodo di febbraio 2019

Totale imponibile 1.000,00

Totale fattura 1.000,00

 

Operazione effettuata ai sensi dell’articolo 1, commi da 54 a 89, della Legge n. 190/2014 così come modificato dalla Legge numero 208/2015 e dalla Legge n. 145/2018.

Si richiede la non applicazione della ritenuta alla fonte a titolo d’acconto ai sensi dell’articolo 1 comma 67 della Legge numero 190/2014.

Imposta di bollo da 2 euro assolta sull’originale per importi maggiori di 77,47 euro

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA