Bonus figli straordinario fino a 14 anni: requisiti assegno, Dl aprile

Bonus figli straordinario fino a 14 anni cos'è come funziona a chi spetta requisiti Dl aprile Coronavirus Bonetti assegno da 80 a 160 euro importo su ISEE

Coronavirus, Bonus figli straordinario fino a 14 anni nel decreto aprile 2020 con un importo assegno da 80 a 160 euro sulla base dell'ISEE.

 

Nel prossimo decreto di aprile per l'emergenza coronavirus ho voluto proporre questa misura: un assegno straordinario per tutti i figli".  

 

A dirlo la ministra per la Famiglia, Elena Bonetti, aggiungendo: "Si tratta di estendere quell'assegno di natalità che abbiamo introdotto nella legge di bilancio solo per i nuovi nati 2020 a tutti i minori di 14 anni. L'assegno è calibrato a seconda del reddito Isee e va da 160 a 80 euro al mese".

 

Ricordiamo che l'assegno universale straordinario non è ancora richiedibile essendo una misura ancora al vaglio del governo.

 

Coronavirus, bonus figli straordinario nel Decreto di aprile:

Con il Decreto di aprile arriveranno altri importanti interventi, per 30 miliardi, per sostenere l'economia e le famiglie italiane.

 

Tra le diverse misure la ministra Bonetti ha proposto il bonus straordinario per le famiglie con figli fino a 14 anni. Ma nel Dl ci saranno anche le seguenti novità:

  • Per Colf e badanti, baby sitter e tutti coloro senza ammortizzatori: sarà istituito il REM reddito di emergenza, un bonus di circa 400-500 euro al mese.

  • proroga cassa integrazione con la causale Covid-19, per ora concessa fino a un massimo di 9 settimane;

  • rafforzamento dei fondi di garanzia per i prestiti alle imprese e alle partite Iva già introdotta dal nuovo decreto Liquidità.

 

Cos'è il Bonus figli straordinario fino 14 anni?

Assegno universale straordinario: cos'è il bonus straordinario figlio:


Come dichiarato dalla Ministra Bonetti, nel Dl di aprile Coronavirus proporrà una estensione dell'assegno universale di natalità introdotto con il testo della legge di Bilancio 2020 per i nuovi nati 2020 a tutti i minori di 14 anni.

 

In base alla proposta della Bonetti pertanto con Il bonus straordinario figli fino a 14 anni alle famiglie spetterebbe un assegno universale straordinario con importo diverso in base al reddito ISEE della famiglia:

  • bonus da 160 euro, per i redditi fino a 7.000 euro;

  • bonus 120 euro per i redditi tra 7.001 e 40.000 euro;

  • bonus 80 euro per le famiglie con redditi sopra i 40.000 euro. 

Vediamo quindi nel dettaglio, cos'è il bonus straodinario per famiglie con figli a carico fino a 14 anni, come funziona, a chi spetta, quali sono i requisiti richiesti e gli importi bonus nella misura intera o parziale.

 

Dl aprile, Assegno universale straordinario figli come funziona:

Come funziona l'Assegno universale straordinario che la ministra Bonetti ha proposto di inserire nel decreto di aprile:

 

L'assegno unico universale che altro non è che il bonus bebè 2020 prevede che per ogni figlio nuovo nato da gennaio 2020, la famiglia possa beneficiare del seguente importo:

  • Assegno di 160 euro al mese: redditi fino a 7.000 euro;

  • Assegno di 120 euro al mese: per i redditi tra 7.000 e 40.000 euro;

  • Assegno di 80 euro al mese: per i redditi sopra  40.000 euro.

 

Bonus figli straordinario requisiti 2020:

requisiti bonus figli straordinario devono ancora essere esaminati, comunque potrebbero essere i seguenti:

  • Avere almeno un figlio a carico minore di 14 anni;

  • Non ci sono limiti reddito per accedere al bonus straordinario figli, coronavirus.

  •  La soglia di reddito ISEE è necessaria solo per determinare l'importo spettante.

 

 

Assegno universale di natalità 2020 cos'è, come funziona e quanto spetta ai nuovi nati:

Assegno universale di natalità: quanto spetta dal 2020?

Quanto spetta alle famiglie con l'assegno unico?

Ecco gli importi bonus bebè 2020:

 

Bonus bebè 2020 Inps importo primo figlio: per tutte le mamme che avranno nel 2020 un nuovo figlio nato, adottato o in affido, hanno dirittto al bonus bebè per 1 anno, pari all'importo di:

  • Bonus bebè di 80 euro al mese per chi ha un reddito al di sopra dei 40.000 euro;

  • Bonus bebè di 120 euro al mese: per chi ha redditi tra 7.001 e 40.000 euro;

  • Bonus bebè di 160 euro al mese per i redditi pari o inferiori a 7.000 euro.

 

Bonus bebè Inps 2020 importo secondo figlio aumento del 20%:

  • Bonus bebè secondo figlio di 96 euro al mese per chi ha un reddito al di sopra dei 40.000 euro;

  • Bonus bebè secondo figlio da 104 euro al mese per chi ha un reddito tra 39.999 euro e 7.001 euro;

  • Bonus bebè secondo figlio da 192 euro al mese per i redditi pari o inferiori a 7.000 euro.

     

Assegno unico universale dal 2021:

ll nuovo assegno unico famiglia 2021 è una misura che prevede una proposta rivoluzionaria, quella di azzerare tutte le forme di sostegno alle famiglie che hanno almeno un figlio a carico e sostituirle con una nuova misura uguale per tutti a prescindere dal tipo di lavoro svolto, equa e certa.

 

Insieme al bonus figli a carico è prevista poi l'introduzione di un'altra misura rivolta sempre alle famiglie con figli, quella che prevede l'azzeramento totalmente delle rette per la frequenza di asili nido e micro nidi a partire dall’anno scolastico 2020-2021 e l'ampliamento dell’offerta dei posti disponibili, soprattutto nel Mezzogiorno.

 

In pratica la Manovra 2020 bonus famiglia l'assegno unico figlio a carico in base all'età è stato rinviato al 2021 ma dal 2020 intanto parte  un maxi fondo per la famiglia in cui confluiranno le risorse del:

  • bonus nascita 2020;

  • bonus bebè 2020;

  • bonus asilo nido 2020;

  • + altre risorse,

e sarà quindi istituito il nuovo assegno universale e la Carta bimbi per pagare servizi come la retta dell'asilo nido o la baby sitter.

In seguito all'inizio del 2021, entrerà in vigore l'assegno unico per figli a carico.

Dal 2021 invece partirà l'assegno unico universale per figli a carico sarà in base all'età con i seguenti importi:

  • Assegno unico universale fino a 400 euro al mese, da 0 a 3 anni, per asili nido e babysitter.

  • Assegno unico figli a carico da 0 a 18 anni: bonus pari a 160 euro al mese e non 240 euro come inizialmente detto.

  • Assegno unico figli a carico da 19 a 26 anni: bonus 80 euro al mese.

Sono previste maggiorazioni in misura non inferiore al 40% per ciascun figlio con disabilità ai sensi dell’articolo 3 della legge 5 febbraio 1992, n. 104.

Prevista anche una dote ridotta per i figli a carico dopo il compimento del 3° anno di età e fino al compimento del 14° anno di età, maggiorata di almeno il 40% per i figli con disabilità.

 

Quando un figlio è considerato a carico?

Il figlio è considerato a carico quando, il suo reddito non è superiore a 2.840,51 euro, calcolato tenendo conto anche delle seguenti voci:

  • Reddito dei fabbricati: prodotto dall'applicazione della cedolare secca sulle locazioni.

  • Eventuali retribuzioni erogare da Enti, organismi Internazionali, consolati, Chiesa ecc.

La quota esente dei redditi di lavoro dipendente effettuato presso le zone di frontiera e paesi limitrofi in via continuativa o in rapporto esclusivo del soggetto residente in Italia.

 

Reddito d’impresa o di lavoro autonomo soggetto all'imposta sostitutiva dei contribuenti minimi o del regime per le nuove attività produttive.

 

Nel limite reddito figli a carico, ovvero, 2.840,51 euro, non va calcolato il reddito derivato dalla rendita catastale sugli immobili non affittati assoggettati mentre va calcolato il reddito - rendita catastale abitazione principale e delle relative pertinenze (circolare 1/E del 2008).

 

Dal 2019, il limite di reddito figli a carico detrazioni e agevolazioni aumenta a 4.000 euro, per i figli non più grandi di 24 anni, per gli altri la soglia rimane a 2.840 euro.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA