Assegno unico familiare: da quando, requisiti, importi, a chi spetta

«Assegno unico familiare cos’è e come funziona, quali sono i requisiti di età figlio a carico, a chi spetta e quando, importo da 0 a 26 anni e dote unica»

Assegno unico familiare, requisiti e importo, a chi spetta: il nuovo assegno unico è una misura universalistica che mira al riordino di tutte le agevolazioni fiscali che oggi spettano alle famiglie che hanno almeno un figlio a carico.

 

Il nuovo assegno figli a carico, come previsto dal disegno di legge delega del ministro Fontana, Lega, prevede la sostituzione degli attuali aiuti con dei nuovi assegni familiari, ossia, un assegno unico per ogni figlio a carico dall'importo variabile in funzione dell'età del figlio.

 

Vediamo quindi nel dettaglio, cos'è l'assegno universale figli a carico come funziona, a chi spetta, quali sono i requisiti richiesti e gli importi bonus nella misura intera o parziale.

 

Ricordiamo che l'assegno figli a carico non è ancora richiedibile essendo una misura al vaglio del Palamento mentre è stato introdotto dal 2019, il nuovo limite di reddito figli a carico.

 

Cos'è l'Assegno unico familiare?

Cos'è l'Assegno unico familiare? Il nuovo assegno unico è una nuova misura a favore delle famiglie con almeno 1 figlio a carico, sui cui il Parlamento sta riniziando a lavorarci.

 

ll nuovo assegno unico familiare, infatti, è una proposta di legge del ministro Fontana ora passato al ministero Affari UE , ma che porterà avanti la nuova ministra Alessandra Locatelli, e che prevede una proposta rivoluzionaria, quella di azzerare tutte le forme di sostegno alle famiglie che hanno almeno un figlio a carico e sostituirle con una nuova misura uguale per tutti a prescindere dal tipo di lavoro svolto, equa e certa.

 

Insieme al bonus figli a carico prevista anche la dote unica servizi per il pagamento di determinati servizi a sostegno della famiglia.

 

Assegno unico familiare come funziona:

Come funziona l'Assegno unico familiare:

 

L'assegno unico figli a carico, qualora approvato, prevede per ogni figlio a carico il seguente importo:

 

- Assegno unico figli a carico da 0 a 18 anni: bonus pari a 240 euro al mese;


- Assegno unico figli a carico da 19 a 26 anni: bonus 80 euro al mese.


Oltre al fatto che questa misura sia oggettivamente più equa, è anche certa dal momento che coinvolge anche lavoratori autonomi e incapienti, oggi esclusi dalle agevolazioni.

 

Assegno unico familiare requisiti:

In base a quanto previsto dal disegno di legge delega del ministro Fontana, i requisiti Assegno unico familiare, sono:

1) Avere almeno un figlio a carico di età compresa tra 0 e 26 anni. Per sapere quando un figlio è considerato a carico, leggi il paragrafo successivo.

 

2) Rientrare in un determinata soglia di reddito, calcolata in riferimento al genitore con il reddito più elevato e progressivamente ridotto, finoall’azzeramento, quando il suddetto reddito supera 100.000 euro annui lordi.

 

Quando un figlio è considerato a carico?

Il figlio è considerato a carico quando, il suo reddito non è superiore a 2.840,51 euro, calcolato tenendo conto anche delle seguenti voci:

  • Reddito dei fabbricati: prodotto dall'applicazione della cedolare secca sulle locazioni.

  • Eventuali retribuzioni erogare da Enti, organismi Internazionali, consolati, Chiesa ecc.

La quota esente dei redditi di lavoro dipendente effettuato presso le zone di frontiera e paesi limitrofi in via continuativa o in rapporto esclusivo del soggetto residente in Italia.

 

Reddito d’impresa o di lavoro autonomo soggetto all'imposta sostitutiva dei contribuenti minimi o del regime per le nuove attività produttive.

 

Nel limite reddito figli a carico, ovvero, 2.840,51 euro, non va calcolato il reddito derivato dalla rendita catastale sugli immobili non affittati assoggettati mentre va calcolato il reddito - rendita catastale abitazione principale e delle relative pertinenze (circolare 1/E del 2008).

 

Dal 2019, il limite di reddito figli a carico 2019 detrazioni e agevolazioni aumenta a 4.000 euro, per i figli non più grandi di 24 anni, per gli altri la soglia rimane a 2.840 euro.

 

Assegno unico familiare: quanto spetta?

Quanto spetta alle famiglie con l'assegno unico?

L'importo del bonus figli a carico che spetta alle famiglie con i nuovi assegni familiari figli a carico, è il seguente:

  • bonus 240 euro: per le famiglie con almeno 1 figlio a carico di età compresa tra 0 e 18 anni;

  • bonus 80 euro: per le famiglie con almeno un figlio a carico tra i 19 e i 26 anni.

 

Dote unica per i servizi per i figli a carico:

Il provvedimento prevede inoltre l'introduzione della dote unica per i servizi ossia una somma aggiuntiva all'assegno atta a favorire la fruizione dei servizi a sostegno della genitorialità.

 

Dote unica per i servizi figli a carico fino a 3 anni:

La dote unica per i servizi è di un importo massimo di 400 euro per 12 mesi per ogni figlio fino ai 3 anni da utilizzare per il pagamento di servizi per l'infanzia:

  • asili nido;

  • micronidi;

  • baby parking;

  • personale direttamente incaricato.

Dote unica per i servizi figli a carico da 3 a 14 anni:

La dote unica è riconosciuta in forma ridotta anche per ciascun figli a carico tra i 3 e i 14 anni compiuti, mentre è in forma maggiorata, non inferiore al 40%, per ciascun figlio con disabilità.

 

Le misure volte a favorire la fruizione di servizi a sostegno della genitorialità si applicano facendo riferimento all’ISEE e sono erogate mediante la Carta acquisti. 

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA