Flat tax partite IVA 2019: cos'è e come funziona, quando, a chi spetta

«Flat tax partite IVA 2019 cos'è e come funziona aliquota 5%, 15% e 20%, deduzioni e detrazioni esempio calcolo imposta e da quando parte per imprese società»

Flat tax partite IVA 2019: dal 1° gennaio di quest'anno è entrata in vigore la flat tax per i titolari di partita IVA e professionisti e non che applicano il nuovo regime forfettario 2019.

 

In base alle ultime novità contenute nel testo della legge di bilancio 2019, dal 2019 è stata introdotta la flat tax 15% partite IVA per tutti i contribuenti nel regime forfettario che nell'anno precedente hanno avuto ricavi/compensi fino a 65.000 euro mentre dal 2020, entrerà in vigore l'aliquota flat tax 20% per la parte eccedente da 65.001 a 100.000 euro di ricavi ma in questo caso, ci sarà la fuoriuscita dal regime agevolato.

 

Alla luce di questa importante novità e delle poche notizie ufficiali, andiamo a vedere la Flat tax partite Iva e professionisti 2019 cos'è e come funziona, quali sono le due aliquote e le deduzioni e detrazioni previste.

 

Flat tax partite IVA 2019 in Legge di Bilancio:

Legge di Bilancio 2019 novità Flat tax partite IVA: In base al testo della nuova legge di Bilancio 2019 approvato in via definitiva, sono state confermate diverse misure tra cui:

  • Flat tax partite IVA 2019 regime forfettario, professionisti e start up: la dual tax per le imprese e partite IVA a due aliquote al 15% e 20% come la flat tax famiglie, partirà gradualmente dal 2019. La flat tax, infatti, è uno dei punti fondamentali della riforma fiscale dell'IRPEF 2019 che il governo Conte intende portare avanti nel corso dei 5 anni di Legislatura. 

    • Anche se la flat tax, reddito di cittadinanza e stop aumento IVA sono state infatti le prime misure inserite nella Legge di Bilancio 2019 ciò che il governo vuole fare è estendere la flat tax 2019 e la flat tax start up che oggi sono riservate solo alle partite Iva nel regime forfettario anche alle società e alle famiglie.

    • Da ricordare tra le altre cose anche che nel testo maxiemendamento legge di bilancio 2019, è stata inserita una norma contro i furbetti della flat tax che vieta di applicare la nuova tassazione sostitutiva per chi nei due anni precedenti, ha lavorato o lavora con lo stesso datore di lavoro - committente.

  • Reddito di cittadinanza: il reddito di cittadinanza è stato confermato in via defiinitiva nel testo della Legge di Bilancio 2019 e partirà da aprile 2019 mentre il sito ufficiale, dal quale si potrà presentare la domanda, sarà online già da gennaio.

  • Coperture: per quanto rguarda il nodo coperture, il governo M5S e Lega per trovare i 35 miliardi per finanziare la flat tax e tutte le altre misure, ha proposto la cd. pace fiscale una sorta di condono o rottamazione cartelle con stralcio, ossia possibilità di saldare i debiti con il Fisco pagando il 16, 20 o 35% dell'importo dovuto, a seconda del reddito del contribuente. Per dovere di cronaca dobbiamo far presente che questa misura "stralcia e paga" non è stata inserita nell'ultima bozza anche se la dicitura «Mettere la proposta?» ivi annotata, lascia intendere la possibilità dei due leader di prevederla in seguito.  

  • Abolizione Legge Fornero e Riforma pensioni con la pensione di cittadinanza di 780 euro e Quota 100.

 

Flat tax partite IVA 2019 cos'é?

Che cos'è la Flat tax partite IVA 2019? La flat tax imprese e Partite IVA è uno dei punti fondamentali su cui verte la Riforma fiscale dell'IRPEF 2019 prevista dal contratto di Governo Lega-M5S.

La flat tax partite IVA targata Lega-M5S non è quindi la classica tassa piatta o imposta unica sui redditi applicata dai vari Paesi europei e nel mondo, in quanto non prevede una aliquota flat tax unica ma progressiva. 

 

La progressività della flat tax in Italia è necessaria in quanto l'articolo 53 della nostra Costituzione, sancisce la garanzia del principio di progressività della tassazione, con le seguenti parole:

ARTICOLO 53 - "Tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva. Il sistema tributario è informato a criteri di progressività."

 

La progressività della tassa piatta nel caso della flat tax in Italia è quindi superata da Di Maio e Salvini con un'imposta a due aliquote distinte in base allo scaglione di reddito di appartenenza, sia per le famiglie che per le imprese e partite IVA.

Per cui sarebbe meglio chiamarla Dual Tax che Flat tax.

 

Andiamo ora a vedere come funziona la flat tax imprese e Partite IVA.

 

Flat tax partite IVA 2019 come funziona?

Flat tax imprese e partite IVA come funziona? La flat tax partite IVA 2019 funziona così:

- In base a quanto previsto dal disegno di legge di Bilancio 2019 la flat tax 2019 riguarda solo il popolo delle partite IVA ed in particolare dei contribuenti nel regime forfettario 2019 con un innalzamento dei limiti dei ricavi fino a 65.000 euro mentre dal 2020 ci sarà l'applicazione dell'aliquota flat tax a chi ha ricavi/compensi da 65.001 a 100.000 euro.

 

Per cui dal 2020, ci saranno 2 aliquote flat tax una al 15% che parte subito dal 2019 e un'altra al 20% dal 2020.

L'aliquota flat tax 15% per le partite IVA è riservata al regime forfettario 2019 a chi ha ricavi fino a 65mila mentre quella al 20% dal 2020, sarà per le partite IVA con ricavi fino a 100.00 euro.

 

La Flat tax famiglie ed imprese sarà invece avviata dal 2021 con una riduzione Irpef a cominciare dal 2020.

il meccanismo di flat tax partite IVA a regime sarà quindi a doppio regime 15/20%.

 

Sul tema deduzione e detrazioni, rimane ferma la deduzione forfettaria a 3 mila euro sulla base del reddito famigliare al fine di garantire la famosa progressività. Da vedere ancora se e di quanto saranno le detrazioni/deduzioni flat tax imprese e partite IVA.

 

Avendo visto cos'è e come funziona la flat tax partite IVA nel regime forfettario per i titolari di partita Iva con redditi fino a 65.000 euro annui con aliquota al 15% e flat tax start up al 5% per 5 anni, andiamo a vedere chi sono gli esclusi.

 

Flat Tax Partite Iva 2019: chi sono gli esclusi?

Flat tax partite Iva 2019 chi non potrà aderire al nuovo meccanismo di tassazione? 

Flat tax partite IVA 2019 soggetti esclusi:

  • Soci di SRL: in base alle ultime novità Legge di Bilancio 2019, le quote in società di persone, associazioni e imprese professionali non consentono l'accesso all'opzione flat tax 2019 mentre le quote in Srl e associazioni in partecipazione bloccano l'opzione solo se sono di controllo e riguardano strutture che svolgono attività riconducibili a quella su cui si applica il forfettario.

  • Ex dipendenti: sono esclusi dalla Flat tax i contribuenti che hanno percepito redditi da lavoro dipendente o assimilati, ed esercitano attività d’impresa, arti o professioni prevalentemente nei confronti anche di uno dei datori di lavoro dei 2 anni precedenti.

 

Aliquote flat tax partite IVA dal 2019: 15%

Quali sono le aliquote flat tax imprese, partite Iva, società e professionisti? Ecco una tabella sinottica che riepiloga quanto previsto al momento dall'ultima bozza di contratto di Governo M5S-Lega sulla flat tax, o meglio dual tax:

Flat tax al 5%Flat tax 15% nel 2019Flat tax 20% dal 2020
start up

 

titolari di partita IVA regime forfettario con ricavi fino

a 65.000 euro

 

titolari di partita IVA con ricavi fino a

100.000 euro

 

Ancora da vedere quante e quali detrazioni - deduzioni fiscali flat tax saranno applicate alle imprese, partite IVA, professionisti e società ma si sa già che il loro riconoscimento sarà comunque garantito per le PMI, piccole e medie imprese.

 

Flat tax partite IVA e imprese esempio di calcolo dual tax:

Ecco quindi flat tax partite IVA e imprese esempio di calcolo elaborato da Il Sole 24 Ore con il suo simulatore:

1) Flat tax esempio 1:

- se le Deduzioni rimangono le stesse:

  • Ricavi 50.000 euro;

  • costi deducibili 20.000 euro + 

  • altre deduzioni 2.000 euro.

  • Imponibile flat tax 28.000 euro;

  • Con IRES= 6.720 euro;

  • 4.200 euro con la Flat tax

  • Risparmio 2.520 euro

Per cui se le deduzioni rimangano le stesse di oggi, con la flat tax l'azienda risparmierebbe 2.520 euro rispetto all'IRES.

- se le Deduzioni sono Cancellate:

  • Ricavi 50.000 euro;

  • costi deducibili 20.000 euro + 

  • altre deduzioni: zero;

  • Imponibile flat tax 30.000 euro;

  • Con IRES= 6.720 euro;

  • 4.500 euro con la Flat tax

  • Risparmio 2.220 euro

L'azienda in questo caso, risparmierebbe 2.220 euro rispetto all'IRES.

 

2) Esempio di calcolo flat tax partite IVA:

- Costi deducibili e altre deduzioni se rimangono invariate:

  • Ricavi 200.000 euro;

  • costi deducibili 80.000 euro + 

  • altre deduzioni: 12.00 euro;

  • Imponibile flat tax 108.000 euro

  • Con IRES= 25.920 euro;

  • 21.600 euro con aliquota al 15%;

  • 19.200 euro con aliquota al 20%;

Risparmio 4.320 euro se aliquota al 15% e di 600 euro al 20%.

 

- Costi deducibili e altre deduzioni se cancellate:

  • Ricavi 200.000 euro;

  • costi deducibili 80.000 euro + 

  • altre deduzioni: zero;

  • Imponibile flat tax 120.000 euro;

  • Con IRES= 25.920 euro;

  • 24.000 euro con aliquota al 15% con Risparmio di 4.320 euro

  • 19.200 euro con aliquota al 20% con risparmio di 1.800 euro.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA