Imposta di bollo su fatture elettroniche 2019: quando e come si paga

«Imposta di bollo fattura elettronica 2019 istruzioni pagamento Agenzia Entrate codici tributo per il modello F24 come pagare il bollo virtuale scadenze»

Imposta di bollo fatture elettroniche 2019: l'Agenzia delle Entrate con la Risoluzione 42/E del 9 aprile 2019 ha fornito le istruzioni per il pagamento dell'imposta di bollo sulle fatture elettroniche emesse in ciascun trimestre.

 

Con la Risoluzione, l'AdE ha inoltre provveduto a comunicare i nuovi codici tributo da indicare nel modello F24 ai fini di assolvimento dell'imposta per i contribuenti che optano per questa modalità al posto dell'addebito sul conto corrente.

 

Vi ricordiamo che il pagamento bollo fattura elettronica va effettuato entro il 20 del mese successivo alla fine del trimestre.

 

Andiamo quindi a vedere come funziona il pagamento imposta di bollo fatture elettroniche 2019, il codice tributo da indicare nel modello F24 a seconda della scadenza cui si riferisce il versamento o se trattasi invece di ravvedimento operoso con versamento di interessi e sanzioni.

 

Imposta di bollo fatture elettroniche 2019: cos'è e come funziona

L'imposta di bollo fatture elettroniche 2019 è la modalità di pagamento che i contribuenti obbligati devono utilizzare ai fini di assolvimento del bollo fattura elettronica cd. imposta di bollo virtuale.

Tutte le istruzioni per il pagamento sono state fornite dall'Agenzia delle Entrate con la Risoluzione 42/E del 9 aprile 2019.

 

Vediamo quindi di riassumere quanto chiarito dall'Agenzia Entrate.

 

Imposta di bollo fatture elettroniche come funziona:

  • Il bollo fatture elettroniche deve essere pagato entro il giorno 20 del primo mese successivo alla fine del trimestre.

  • L'imposta è relativa alle fatture emesse ogni trimestre.

  • Il calcolo bollo e l'importo dovuto per il trimestre da ciascun soggetto passivo, è reso noto dall'Agenzia delle Entrate attraverso l'area riservata del Sistema di interscambio.

  •  Il pagamento dell'imposta di bollo su fatture deve essere effettuato in due modalità:

    • con addebito in conto corrente bancario o postale utilizzando il servizio presente sempre nell'area riservata;

    • con modello F24 predisposto dall'Agenzia delle entrate indicando il relativo codice tributo.

 

Imposta di bollo fatture elettroniche 2019 scadenze:

Scadenza imposta di bollo fatture elettroniche 2019: quando va pagato il bollo trimestrale sulle fatture elettroniche emesse a partire dal 1° gennaio 2019? In base a quanto previsto e chiarito dall'Agenzia delle Entrate ecco quando pagare il bollo.

 

Fatture elettroniche I° trimestre 2019: entro il 20 aprile 2019 che cadendo però di sabato e nel periodo pasquale, slitta al 23 aprile 2019.

 

Fatture elettroniche II° trimestre 2019: entro il 20 luglio 2019;

 

Fatture elettroniche III° trimestre 2019: entro la scadenza del 20 ottobre 2019;

 

Fatture elettroniche IV° trimestre 2019: entro ia scadenza del 20 gennaio 2019.

 

Pertanto entro la scadenza del 23 aprile, 20 luglio, 20 ottobre e 20 gennaio 2020, i contribuenti soggetti passivi IVA che emettono fatture elettroniche soggette all'imposta di bollo, devono effettuare il versamento attraverso l’apposito servizio telematico dell'Agenzia delle entrate o in alternativa, tramite il modello F24 e  modello F24 Enti pubblici per i quali l'AdE ha provveduto ad istituire i relativi codici tributo.

 

Bollo su fatture elettroniche 2019 codice tributo:

Codice tributo 2521Imposta di bollo sulle fatture elettroniche per il primo trimestre;

 

Codice tributo 2522 per effettuare il versamento bollo su fatture elettroniche per il secondo trimestre

 

Codice tributo 2523 per versare il bollo del terzo trimestre;

 

Codice 2524 per pagare l'mposta di bollo sulle fatture elettroniche relative al quarto trimestre;

 

Codice tributo 2525 Imposta di bollo sulle fatture elettroniche per le SANZIONI;

 

Codice tributo 2526 imposta di bollo sulle fatture elettroniche per gli INTERESSI.

 

Imposta di bollo fatture elettroniche 2019 istruzioni compilazione F24:

Istruzioni per la compilazione modello F24 bollo fatture elettroniche: i soggetti passivi IVA che utilizzano il modello F24 per il pagamento dell'imposta di bollo sulle fatture elettroniche emesse nel precedente trimestre devono:

  • indicare il relativo codice tributo nella sezione Erario del modello F24, per cui se si deve versare l'imposta del primo trimestre, va indicato il codice tributo 2521;

  • il codice tributo deve essere in corrispondenza delle somme indicate nella colonna Importi a debito versati;

  • nel campo anno di riferimento va indicato l'anno cui si riferisce il versamento, nel formato “AAAA”, per cui 2019.

Istruzioni per la compilazione modello F24 EP bollo fatture elettroniche: 

  • il codice tributo va indicato in corrispondenza delle somme della colonna Importi a debito versati, riportando nella sezione DETTAGLIO VERSAMENTO i seguenti dati: 

    • campo sezione: il valore F (Erario); 

    • campo codice tributo/causale, l'apposito codici tributo; 

    • campo riferimento A: nessun valore; 

    • campo riferimento B: anno di riferimento del versamento, nel formato AAAA. 

 

Codici tributo F24 imposta di bollo documenti informatici diversi dalla fattura elettronica:

I seguenti codici tributo F24, precedentemente istituiti dall'Agenzia delle Entrate, vanno utilizzati per versare con il modello F24, l'imposta di bollo relativa ai documenti informatici diversi dalle fatture elettroniche e per le fatture elettroniche emesse fino al 31 dicembre 2018

  • 2501 denominato Imposta di bollo su libri, registri ed altri documenti rilevanti ai fini tributari

  • 2502 denominato Imposta di bollo su libri, registri ed altri documenti rilevanti ai fini tributari SANZIONI; 

  • 2503 denominato Imposta di bollo su libri, registri ed altri documenti rilevanti ai fini tributari INTERESSI.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA