Imposta di Bollo fatture elettroniche: scadenza 20 luglio 2019

«Bollo fatture elettroniche 2019 codice tributo modello F24 Agenzia delle Entrate versamento del bollo virtuale trimestrale entro scadenza 20 luglio»

Imposta di bollo virtuale su fatture elettroniche 2019: come pagare l'imposta virtuale con F24 e codici tributo è stato spiegieto nella Risoluzione n. 42/E dell’Agenzia delle Entrate, pubblicata il 9 aprile 2019.

Con tale risoluzione, l'AdE ha pubblicato i codici tributo per il pagamento dell'imposta di bollo sulle fatture elettroniche emesse a partire dal 1° gennaio 2019.

 

I soggetti passivi IVA tenuti al versamento dell’imposta di bollo, possono effettuarlo mediante i servizi telematici Agenzia delle Entrate oppure utilizzando i modelli F24 ed F24 Enti pubblici.

 

Il pagamento dell'imposta di bollo delle fatture elettroniche emesse in ciascun trimestre solare va effettuato entro il giorno 20 del primo mese successivo, per cui in occasione della seconda scadenza, 20 luglio 2019, l'Agenzia delle Entrate, ha fornito i codici tributo F24 ma anche le istruzioni per versare l'imposta sulle fatture elettroniche emesse prima del 2019.

 

Di seguito quindi la scadenza e i codici tributo indicati nella Risoluzione che i contribuenti devono tenere conto per il versamento dell’imposta di bollo sulle atture elettroniche e non.

 

Imposta di bollo virtuale su fatture elettroniche 2019 scadenza:

Il pagamento dell'imposta di bollo fatture elettroniche deve essere effettuato entro le seguenti scadenze:

 

Scadenze imposta di bollo su fatture elettroniche 2019:

Bollo su fatture elettronichescadenza pagamento
Fatture elettroniche I° trimestre23 aprile 2019
Fatture elettroniche II° trimestre20 luglio 2019
Fatture elettroniche II° trimestre20 ottobre 2019
Fatture elettroniche IV° trimestre20 gennaio 2020

 

Bollo fattura elettronica 2019: agenzia entrate codice tributo

Per il versamento dell'imposta di bollo fatture elettroniche 2019, l'Agenzia delle Entrate ha provveduto ad istituire i codici tributo F24 per i contribuenti che per il pagamento optano per questa modalità anziché l'addebito in conto corrente.

 

Codici tributo F24 bollo fatture elettroniche 2019 istituiti dall'Agenzia delle Entrate con Risoluzione 42/ del 9 aprile 2019:

 

"2521" denominato "Imposta di bollo sulle fatture elettroniche – primo trimestre – art. 6 decreto 17 giugno 2014"

 

"2522" denominato "Imposta di bollo sulle fatture elettroniche – secondo trimestre – art. 6 decreto 17 giugno 2014";

 

"2523" denominato "Imposta di bollo sulle fatture elettroniche – terzo trimestre – art. 6 decreto 17 giugno 2014";

 

"2524" denominato "Imposta di bollo sulle fatture elettroniche – quarto trimestre – art. 6 decreto 17 giugno 2014";

 

"2525"denominato "Imposta di bollo sulle fatture elettroniche – art. 6 decreto 17 giugno 2014 – SANZIONI";

 

"2526" denominato "Imposta di bollo sulle fatture elettroniche – art. 6 decreto 17 giugno 2014 – INTERESSI"

 

Imposta di bollo virtuale su fatture elettroniche 2019 istruzioni:

Sempre nella Risoluzione 42/E del 9 aprile 2019, ci sono anche le istruzioni Agenzia Entrate per la compilazione del modello F24 da utilizzare per versare l'imposta di bollo fatture elettroniche.

 

In base alle istruzioni, i codici tributo devono essere inseriti nella sezione "Erario" del modelllo F24 in corrispondenza alle somme indicate nella colonna "Importi a debito versati". Inoltre deve essere indicato l'anno di riferimento, 2019.

 

Bollo fatture elettroniche emesse prima del 2019:

La Risoluzione dell’Agenzia delle Entrate contiene anche le istruzioni per il pagamento dell’imposta di bollo su documenti informatici diversi dalla fattura elettronicae per le fatture elettroniche emesse fino al 31/12/2018.

 

In questi casi bisogna indicare il seguente codice tributo:

  • "2501" denominato "imposta di bollo su libri, registri ed altri documenti rilevanti ai fini tributari – art. 6 decreto 17 giugno 2014";

  • "2502" denominato "Imposta di bollo su libri, registri ed altri documenti rilevanti ai fini tributari – art. 6 decreto 17 giugno 2014 - SANZIONI";

  • "2503" denominato "Imposta di bollo su libri, registri ed altri documenti rilevanti ai fini tributari – art. 6 decreto 17 giugno 2014 - INTERESSI".

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Loading...