Il concorso a premi italiano

Lotteria degli scontrini 2021: come funziona, estrazioni e quali premi

Si tratta del primo concorso a premi gratuito italiano collegato agli acquisti, con estrazioni settimanali, mensili ed annuali e premi fino a 5 milioni euro

8 novembre 2020 11:36
Lotteria degli scontrini 2021: come funziona, estrazioni e quali premi

Mancano circa 2 mesi e mezzo all’inizio della Lotteria degli scontrini 2021, il primo concorso a premi gratuito italiano collegato agli acquisti con estrazioni settimanali, mensili ed annuali e con premi che variano dai 5.000 euro ai 5 milioni di euro.

 

Questa utile guida vi permetterà di conoscere le regole della Lotteria degli scontrini 2021: cos’è, come funziona, come partecipare, le estrazioni, i premi.  

 

Lotteria degli scontrini: quando inizia?

Era tutto pronto per la prima Lotteria degli scontrini 2020, ma il Coronavirus ha sconvolto tutti i piani del Governo rimandando al 2021 il tanto atteso concorso a premi collegato al nuovo scontrino elettronico ideato per contrastare l’evasione fiscale.

 

La vera rivoluzione è iniziata a luglio 2019 con la graduale sostituzione degli scontrini e delle ricevute fiscali con i corrispettivi elettronici, grazie all’utilizzo del registratore di cassa telematico (RT) divenuto obbligatorio prima per gli operatori economici che nel 2018 hanno realizzato un volume d’affari superiore a 400.000 euro e poi per tutti gli altri.

 

Pochi i cambiamenti per il consumatore, che non riceve più uno scontrino o una ricevuta ma un documento commerciale, che non ha valore fiscale ma che può essere conservato come garanzia del bene o del servizio pagato, per un cambio merce.

 

La nuova cassa telematica, però, permetterà ai consumatori di partecipare alla tanto attesa “Lotteria degli scontrini”, con la data di avvio che causa Covid-19 è stata spostata con il decreto Rilancio dal 1° luglio 2020 al 1° gennaio 2021.

 

Lotteria degli scontrini 2021: cos’è e chi può partecipare

La lotteria nazionale degli scontrini è il nuovo concorso a premi gratuito, collegato allo scontrino elettronico, che mira a coinvolgere consumatori ed esercenti al fine di contrastare l’evasione fiscale.

 

Chi può partecipare? Possono partecipare alla Lotteria degli scontrini tutti i cittadini maggiorenni e residenti in Italia che acquistano beni e servizi, di importo pari o superiore a 1 euro, da esercenti che trasmettono telematicamente i corrispettivi.

 

Non partecipano alla lotteria gli scontrini corrispondenti ad acquisti online e quelli effettuati nell’esercizio di attività d’impresa, arte o professione.

 

Nella fase di avvio, non sono coinvolti nella lotteria gli acquisti documentati con fatture elettroniche e quelli per i quali i dati dei corrispettivi sono inviati al sistema Tessera Sanitaria (per esempio, gli acquisti effettuati in farmacia, parafarmacia, ottici, laboratori di analisi e ambulatori veterinari, per i quali il cliente comunica il codice fiscale).

 

Non partecipano alla lotteria degli scontrini, infine, ulteriori acquisti per i quali il consumatore richieda all’esercente l’acquisizione del proprio codice fiscale al fine di usufruire di detrazioni o deduzioni fiscali.

 

Lotteria degli scontrini: come funziona

Ogni acquisto genera un numero di biglietti “virtuali” che consentono la partecipazione alla lotteria: ogni euro speso dà diritto a 1 biglietto virtuale, fino a un massimo di 1.000 biglietti per un acquisto pari o superiore a 1.000 euro.

 

Per partecipare alla lotteria occorre mostrare al negoziante, al momento dell’acquisto il proprio “codice lotteria” che verrà abbinato allo scontrino.

 

L’esercente, attraverso un lettore ottico collegato al registratore telematico, effettua il collegamento tra lo scontrino e il codice lotteria del contribuente e trasmette i dati all’Agenzia delle entrate, in pratica come accade in farmacia con la Tessera sanitaria.

 

Lotteria degli scontrini 2021: cos’è il codice lotteria

È un codice “pseudonimo” alfanumerico, composto da 8 caratteri, che viene associato al codice fiscale del consumatore in maniera univoca e casuale (random), senza alcun obbligo di identificarsi. Ogni consumatore può generare più codici, tutti ugualmente validi per partecipare alla lotteria.

 

Prima dell’emissione dello scontrino è necessario chiedere all’esercente di abbinare allo stesso il proprio “codice lotteria”, cioè il codice alfanumerico che si ottiene accedendo all’area pubblica del “Portale lotteria” (www.lotteriadegliscontrini.gov.it), messo a disposizione dall’Agenzia delle dogane e dei monopoli.

 

Per avere il codice lotteria non serve registrarsi all’area riservata del Portale, basta inserire il codice fiscale nell’area pubblica. Una volta generato, il codice lotteria può essere utilizzato per tutti gli acquisti e partecipare a tutte le estrazioni. È sufficiente stamparlo su carta o salvarlo su un dispositivo mobile (come smartphone, tablet, cellulare) e mostrarlo al negoziante al momento dell’acquisto.

 

Chi si registra sull’area riservata del Portale Lotteria, inoltre, può controllare i propri scontrini, trasmessi all’Agenzia delle entrate, come pure il numero dei biglietti virtuali a essi associati e il numero totale di biglietti della prossima estrazione.

 

Lotteria degli scontrini 2021: le estrazioni

La lotteria degli scontrini prevede estrazioni mensili e annuali. Con decorrenza da determinare, ci saranno anche estrazioni settimanali.

 

Il calendario delle estrazioni è pubblicato sul sito dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli e sul Portale Lotteria.

Le estrazioni mensili hanno luogo ogni secondo giovedì del mese.

Sempre di giovedì sono previste le estrazioni settimanali, la cui decorrenza è da stabilire.

 

Le estrazioni saranno di due tipi:

 

  • ordinarie, per chi paga in contanti;

  • zero contanti, per chi paga con la moneta elettronica. Chi paga con bancomat, carta di credito, carta di debito partecipa a entrambe le estrazioni.

 

Lotteria degli scontrini: i premi

Previsti premi di valore differente a seconda del tipo di estrazioni.

 

Per le estrazioni ordinarie sono previsti:

 

  • un premio da 1 milione di euro per il vincitore dell’estrazione annuale;

  • 3 premi da 30.000 euro ciascuno per i vincitori delle estrazioni mensili;

  • 7 premi da 5.000 euro ciascuno per i vincitori delle estrazioni settimanali (la cui decorrenza verrà determinata).

 

Con un provvedimento di prossima emanazione, attualmente al vaglio del Garante della Privacy, invece, saranno definite le regole dell’estrazione aggiuntiva “zero contanti”, riservata a chi effettua gli acquisti con la moneta elettronica.

 

I premi di questa lotteria sono più elevati e ad essere premiato sarà anche l’esercente. In particolare, sono previste estrazioni mensili, annuali e - con decorrenza da determinare - anche settimanali, con i seguenti premi:

 

  • 2 premi per l’estrazione annuale:

  • un premio da 5 milioni di euro per il consumatore;

  • un premio da 1 milione di euro per l’esercente. 20 premi per le estrazioni mensili;

  • 10 premi di 100.000 euro ciascuno ai consumatori;

  • 10 premi di 20.000 euro ciascuno agli esercenti. 30 premi per le estrazioni settimanali (decorrenza da stabilire);

  • 15 premi di 25.000 euro ciascuno per i consumatori;

  • 15 premi di 5.000 euro ciascuno per gli esercenti.

 

Per la lotteria “zero contanti” il biglietto vincente per il consumatore determina automaticamente anche la vincita per l’esercente.

 

Lotteria degli scontrini: cosa succede in caso di vincita

In caso di vincita spetta all’Agenzia delle dogane e dei monopoli contattare il consumatore. I vincitori sono informati immediatamente tramite sms, e-mail o instant messaging se i relativi dettagli sono stati forniti dal consumatore nell’area riservata del Portale Lotteria.

 

In ogni caso, chi vince riceve anche una comunicazione formale che può avvenire in due modi:

 

  • tramite una Pec (Posta elettronica certificata) inviata all’indirizzo che il consumatore ha indicato sul Portale Lotteria;

  • tramite una raccomandata con ricevuta di ritorno che viene recapitata all’ultimo domicilio fiscale conosciuto dall’Agenzia.

 

I premi devono essere reclamati entro 90 giorni dalla ricezione della comunicazione di vincita. In caso contrario, concorreranno alla formazione di eventuali altri premi da distribuire in occasione del concorso annuale.

 

Non occorre conservare gli scontrini sia per partecipare alla lotteria sia per riscuotere i premi (conviene custodire gli scontrini solo a fini di garanzia, cambio merce, eccetera).

 

Tutte le vincite alla lotteria degli scontrini sono esenti da imposte. La vincita è pagata dall’Agenzia delle dogane e dei monopoli esclusivamente mediante bonifico bancario o, per i soggetti sforniti di conto bancario, con assegno circolare non trasferibile.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA