Decreto agosto

Decreto agosto 2020: Naspi e Cig proroga, bonus stagionali e sgravi

Dl agosto cosa c'è e non c'è nella nuova manovra estiva Naspi, cartelle esattoriali, mutui, smart working, legge 104, bonus 1000 euro turismo spettacolo

29 agosto 2020 09:58
Decreto agosto 2020: Naspi e Cig proroga, bonus stagionali e sgravi

Cosa c'è nel decreto Agosto 2020? Quali sono le misure che il governo ha inserito nella nuova manovra estiva e sono in vigore?

 

Dopo l'ok definitivo del Parlamento alla nuova richiesta di scostamento di bilancio (dopo i 20 miliardi del dl Cura Italia e i 55 miliardi del dl Rilancio), il voto di mercoledì 29 luglio, ha dato il via libera allo scostamento contestualmente al Piano nazionale di riforma.

 

Le risorse dello sconstamento sono confluite tutte nel nuovo decreto,

 

Tra le varie misure del decreto agosto non c'è la proroga dei permessi legge 104 che il Dl Cura aveva aumentato a 12 giorni complessivi fino a fine giugno e che con molta probabilità non ci sarà neanche la proroga del bonus 1000 euro per i professionisti o del bonus professionisti con Cassa che tra l'altro sono ancora in attesa del pagamento di maggio mentre è stato previsto il bonus ristoranti fino a 5.000 euro e un Fondo anti-contante per incentivare il cashless.

 
Decreto Agosto ultime notizie 29 agosto 2020: E' stato pubblicato sul Supplemento Ordinario n. 30 della Gazzetta Ufficiale n. 203 del 14 agosto 2020, il Decreto Legge n. 104 del 14 agosto 2020 con misure urgenti per il sostegno e il rilancio dell'economia. Il Decreto è entrato in vigore il 15 agosto. Il testo ora si trova al Senato per l'iter della conversione in legge da completare entro il 15 ottobre.

 

Decreto agosto 2020: cosa c'è nella nuova Manovra estiva?

Come detto nella nuova manovrina d'agosto confluiscono i 25 miliardi approvati con lo scostamento di bilancio che serviranno a dare nuovi input all'economia e al mondo del lavoro.

 

Ma esattamente cosa c'è nel nuovo Dl agosto 2020, ecco cosa prevede il testo decreto Agosto:

  • Nuova proroga della Cig: il Governo ha dato già per certa l'allungamento della nuova cassa integrazione Covid per altre 18 settimane nella formula 9+9. Una novità che potrebbe essere introdotta è legare la domanda di accesso, al calo del fatturato.

  • Alternativamente al ricorso della CIG, le imprese potranno optare per il nuovo bonus assunzioni 2020, sotto forma di sgravi contributivi

  • Bonus 1000 euro e bonus 600 euro per lavoratori spettacolo, stagionali del turismo, ed altre nuove categorie.

  • Nuova proroga, fino a tutto dicembre 2020, per i contratti a termine. La prima bozza estende la deroga già prevista ai paletti fissati con il decreto Dignità che durante il lockdown era stata introdotta fino al 30 agosto.

  • Il rafforzamento del Fondo di garanzia centrale per le pmi.

  • fondi per far ripartire le scuole in sicurezza;

  • Smart working proroga anche nel settore privato così come previsto per il 50% della p.a dal dl Rilancio. 

  • Taglio o proroga dei versamenti delle tasse rinviate a settembre per le imprese più colpite e contestuale una rimodulazione delle scadenze.

  • Nuovo calendario versamenti tasse Partite Iva, potrebbe essere anticipata la riforma fiscale 2021 con il nuovo meccanismo senza più acconti e saldi ma una diluizione nel corso dell'anno degli importi da versare calcolati in base a quanto effettivamente incassato. ù

     

  • 2,8 miliardi saranno destinati alle Regioni per coprire le mancate entrate mentre circa 2 mliardi saranno le risorse destinate ai Comuni.

  • Stop licenziamenti legato a Cig o sgravi: in base all'accordo il blocco dei licenziamenti sarà legato a disponibilità e utilizzo della Cassa integrazione o all'utilizzo delle decontribuzioni legate a chi non prosegue l'utilizzo della Cig. In pratica, se le aziende accedono agli sgravi o usano la Cassa integrazione Covid non potranno licenziare. 

  • Rinvio tasse a novembre "Il confronto è stato lungo e approfondito, ma il via libera di Iv è condizionato alla presenza di alcune misure che servono all'economia italiana e che abbiamo chiesto con forza, in primis lo slittamento delle tasse di novembre per i lavoratori autonomi, isa e forfettari" a precisarlo Marattin di Italia viva.

 

Decreto agosto 2020 Naspi volontaria, proroga Dis. Coll.:

La ministra del Lavoro Nunzia Catalfo lo aveva annunciato e nel nuovo decreto Agosto c'è l’ulteriore proroga della disoccupazione Naspi per 2 mesi per coloro i quali si trovano all'esaurimento dell'indennità.

Stessa proroga anche per la DIS-COLL, ovvero la disoccupazione collaboratori.

Il prolungamento di due mesi di queste due indennità è stato introdotto dal decreto Rilancio con l’articolo 92 per quelle prestazioni scadute tra il 1° marzo e il 30 aprile 2020.

 

Altra novità introdotta dal decreto Agosto è:

  • la Naspi volontaria. Il governo nel DL Agosto ha previsto che l'indennità di disoccupazione Naspi spetti anche a coloro che decideranno di aderire a un accordo collettivo per la risoluzione del rapporto di lavoro. Attraverso accordi sindacali sarà quindi "riconosciuta" la Naspi - si legge nel testo del decreto Agosto - generalmente concessa solo in caso di perdita involontaria dell'occupazione. 

     

Decreto Agosto Cassa integrazione Covid:

Con il decreto Agosto nuova cassa integrazione Covid  l'ammortizzatore viene prorogato per 9 settimane fino al 31 dicembre 2020. Cambiano però i requisiti di accesso:

  • le ulteriori settimane saranno autorizzate solo per chi ha già usufruito dei periodi previsti pagando il 9% della retribuzione totale che sarebbe spettata al lavoratore se il fatturato aziendale è diminuto del 20%. L'importo sale al 18% per chi invece non ha avuto un calo di fatturato. 

Altra novità contenuta nel Dl agosto è lo sgravio contributivo al 100% per 6 mesi per chi, pur avendono usufruito, non utilizzerà più la Cig.

Lo sgravio, dei soli contributi previdenziali e non quelli dovuti all'Inail, saranno riconosciuti ai datori di lavoro che assumeranno un lavoratore subordinato a tempo indeterminato entro il 31 dicembre 2020.

 

L'esonero dai contributi è a patto di registrare un aumento occupazione rispetto ai dodici mesi precedenti ma è cumulabile con altri esoneri o riduzioni di aliquote già previste.

 

Bonus Pos elettrodomestici abbigliamento nel Dl Agosto:

Al fine di ridare una spinta ai consumi, il Governo intendeva varare con il decreto Agosto un nuovo bonus pagamenti con bancomat o carta.

 

I consumatori quindi che avrebbero acquistato determinati prodotti come ad esempio in bar, ristoranti, abbigliamento, scarpe, elettrodomestici tramite Pos, avrebbero avuto diritto ad uno sconto.

 

Alla fine il Bonus Pos decreto Agosto 2020 sotto forma di sconto del 20% non è entrato nel decreto Agosto ma è stato anticipato a novembre il cashback.

 

Decreto Agosto 2020 cartelle esattoriali e pignoramenti, nuova proroga:

Nel decreto agosto che dovrebbe essere varato all'incirca questa settimana, l'Esecutivo ha prevista un’altra proroga delle procedure per la riscossione attiva dell'Agenzia delle Entrate Riscossione fino al 15 ottobre.

 

Cartelle di pagamento esattoriali (quelle emesse dall'ex Equitalia per intenderci) e pignoramenti del Fisco slitteranno al 15 ottobre. La misura riguarda oltre 6 milioni di cartelle esattoriali sospese, per il momento fino al 31 agosto.

 

Bonus 600 euro e bonus 1000 euro giugno e luglio:

Il decreto agosto porterà importanti novità anche a quei settori forse più colpiti dagli effetti della pandemia.

 

La ministra Catalfo aveva già paventato l'ipotesi di inserire la proroga del bonus giugno e luglio per i lavoratori dello spettacolo e del turismo. 

 

Ora secondo l'ultima bozza il sostegno per i lavoratori stagionali del turismo, delle terme e dello spettacolo sotto forma di due diversi bonus, da 1.000 e 600 euro per i mesi di giugno e luglio.

 

La norma prevede, quindi:

 

Bonus 1000 euro giugno e luglio 2020 per:

  • Bonus 1000 euro a giugno e luglio per dipendenti stagionali del settore turismo e degli stabilimenti termali che hanno cessato involontariamente il rapporto di lavoro nel periodo compreso tra il 1°gennaio 2019 e il 17 marzo 2020, non titolari di pensione, né di rapporto di lavoro dipendente, né di NASPI, alla data di entrata in vigore della presente disposizione, è riconosciuta un'indennità per ciascuno dei mesi di giugno e luglio 2020 pari a 1.000 euro.

  • Bonus 1000 euro giugno e luglio per i lavoratori in somministrazione, impiegati presso imprese utilizzatrici operanti nel settore del turismo e degli stabilimenti termali, che abbiano cessato involontariamente il rapporto di lavoro nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2019 e il 17 marzo 2020, non titolari di pensione, né di rapporto di lavoro dipendente, né di NASPI, alla data di entrata in vigore della presente disposizione. 

 

Bonus 600 euro giugno e luglio 2020 per i lavoratori dipendenti e autonomi che in conseguenza dell'emergenza epidemiologica da COVID 19 hanno cessato, ridotto o sospeso la loro attività o il loro rapporto di lavoro, individuati nei seguenti: 

  • lavoratori dipendenti stagionali appartenenti a settori diversi da quelli del turismo e degli stabilimenti termali che hanno cessato involontariamente il rapporto di lavoro nel periodo compreso tra il 1°gennaio 2019 e il 17 marzo 2020 e che abbiano svolto la prestazione lavorativa per almeno trenta giornate nel medesimo periodo; 

  • lavoratori intermittenti, di cui agli articoli da 13 a 18 del decreto legislativo 15 giugno 2015, n. 81, che abbiano svolto la prestazione lavorativa per almeno trenta giornate nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2019 e il 17 marzo 2020; 

  • lavoratori autonomi, privi di partita IVA, non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie, che nel periodo compreso tra il 1°gennaio 2019 e il 29 febbraio 2020 siano stati titolari di contratti autonomi occasionali riconducibili alle disposizioni di cui all'articolo 2222 del codice civile e che non abbiano un contratto in essere alla data di entrata in vigore del presente decreto. Gli stessi, per tali contratti, devono essere già iscritti alla data del 17 marzo febbraio 2020 alla Gestione separata.

 

Decreto agosto Rateizzazione dei versamenti, tasse e contributi:

Nel nuovo decreto di agosto noto anche con il nome di Manovra estiva ci sarà quasi sicuramente la rateizzazione dei versamenti, delle ritenute fiscali e contributive di marzo, aprile e maggio 2020, la cui scadenza è fissata ora al 16 settembre. 

 

L'Esecutivo lavora per una rateizzazione dei versamenti e ritenute di oltre i 24 mesi, con la possibilità di pagamento per il 50% entro l’anno e il restante 50% nel 2021 e 2022.

Da vedere poi se questa misura si accompagnerà anche ad una proroga ulteriore delle scadenze fiscali.

 

Sospensione mutui proroga fino a dicembre:

Tra le varie misure inserite dal governo all'interno del decreto Agosto c'è anche la proroga della sospensione rate mutui.

 

Pensare ad una proroga della moratoria sui mutui che ad oggi ammonta a circa 290 miliardi di euro, è più che plausibile visto che sono ancora motissime le famiglie in grave difficoltà economica a causa delle conseguenze del Covid, il lockdown, della crisi occupazionale e del conseguente calo dei fatturati di aziende e attività commerciali.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA