Manovra 2020: Tassa auto aziendali, tassa plastica pensioni e famiglie

«Manovra 2020 cuneo fiscale taglio 3 miliardi, bonus famiglia rinvio assegno unico, riforma pensioni, abolito super ticket, tasse plastica e auto aziendali »

Manovra 2020: cuneo fiscale, pensioni, tassa sulla plastica, bonus famiglia ultimissime novità.

 

In base alle ultime novità nella nuova Manovra economica 2020 il cui testo è stato approvato dal Consiglio dei Ministri, saranno messe più risorse al taglio del cuneo fiscale. Il governo, infatti, al termine dell'incontro di maggioranza ha scelto di mettere sul piatto più fondi per questa misura volto della nuova legge di Bilancio.

 

Per il taglio del cuneo fiscale 2020 ci sono quindi 3 miliardi per l'alleggerimento del fisco sulle buste paga dei lavoratori per quello che da molti è stato già ribattezzato il bonus vacanza proprio perché arriverà da luglio e poi, dal 2021 il taglio interesserà anche le imprese, iniziativa da sempre sostenuta dal Movimento 5 Stelle.

 

In Manovra entra anche un fondo per la famiglia dove andranno a confluire le risorse per i servizi alle famiglie, da quelle per lo stop alle rette degli asili nido ad altri bonus.

 

Altra novità è la conferma dell'abolizione superticket da settembre 2020.

 

Possibili ritocchi anche a Quota 100 ma è scontro tra il M5s e Italia Viva di Renzi che ne vorrebbe addirittura l'abolizione.

 

Entriamo nel dettaglio e vediamo le ultimissime novità testo della Manovra 2020.

 

Manovra 2020 tassa sulla plastica:

Manovra 2020 tassa sulla plastica: il governo è ormai deciso ad andare avanti con la plastic tax in Legge di Bilancio 2020. La nuova tassa prevede un aumento di 20 centesimi in più per ogni kg di plastica inquinante su imballaggi e contenitori monouso da applicare a imballaggi, bottiglie, contenitori per alimenti o confezioni per prodotti alimentari. In base alle notizie dell'ultima ora la tassa sulla plastica potrebbe cambiare così:

  • tassa dimezzata per chi ricicla;

  • riduzione dell'elenco prodotti a cui applicare la tassa;

  • rinvio a luglio o al 2021.

 

Manovra 2020 aumento giochi e fumo: il governo prevede per i primi di aumentare progressivamente il prelievo sulle vincite fino ad arrivare al 20% su quelle oltre 1 milione. Passo indietro del governo sulle vincite, forse si applicherà l'IVA al 22%.

 

Manovra 2020 diesel: dietrofront del governo non ci sarà in Legge di Bilancio l'aumento del prezzo del diesel.

 

Manovra 2020 la tassa sullo zucchero:

Nella nuova Manovra 2020 spazio alla nuova tassa sullo zucchero cd. sugar tax.

 

La tassa, come ha detto Luigi Di Maio a DiMartedì, si applicherà alle bevande zuccherate e a quei prodotti che contengono troppi zuccheri dannosi per la salute dei giovani e meno giovani.

 

Manovra 2020 Tassa auto aziendali:

Tassa auto aziendali: dopo le polemiche e le proteste di questi ultimi giorni cambia la norma sulla tassazione dei veicoli aziendali concessi ai dipendenti. 

Nella nuova versione del governo la tassa auto aziendali 2020 si applica:

  • al 100%del valore del veicolo per le auto di grossa cilindrata, con emissioni superiori ai 160 grammi di CO2 ogni chilometro (le stesse sulle quali è stata introdotta l'Ecotassa al momento dell'acquisto. 

  • al 60% per tutti gli altri veicoli aziendali.

  • al 30% a per le auto ibride ed elettriche e i mezzi commerciali. 

Ora che il testo della Manovra 2020 è al vaglio del Parlamento la tassa potrebbe anche essere rinviata al 2021. 

 

Manovra 2020: cuneo fiscale, il taglio è di 3 miliardi

Manovra 2020 taglio del cuneo fiscale: in base alle ultime novità giunte alla conclusione del vertice notturno che terminato alle due di notte di lunedì 14 ottobre tra il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, il ministro dell’Economia Gualtieri e i capi delegazione delle forze politiche di maggioranza per mettere a punto le ultime limature alla manovra 2020, in vista della scadenza del 15 ottobre in cui il testo legge di Bilancio 2020, deve essere trasmesso a Bruxelles, sono arrivate sorpese e conferme.

 

Novità per il bonus vacanza dal taglio del cuneo fiscale 2020, il governo ha dato l'ok definitivo per lo stanziamento fin da subito in manovra di 3 miliardi per il taglio del cuneo fiscale per i redditi fino a 35.000 euro e per chi beneficia già del bonus Renzi,

 

La riduzione del cuneo con effetti sull'aumento della busta paga dei lavoratori nel seguente modo:

  • aumento di 15 euro al mese per chi già prende il bonus da 80 euro pieno e quindi ha un reddito tra gli 8 mila e i 24 mila euro lordi l’anno;

  • aumento di 33 euro al mese per chi prende un bonus parziale ed ha quindi è tra i 24 mila e i 26.600;

  • aumento di 95 euro per chi non lo prende affatto e quindi è tra i 26.600 e i 35 mila. 

 

Dal 2021, le risorse potrebbero arrivare a 6 miliardi in questo modo prenderebbe avvio anche il taglio cuneo fiscale per le imprese.

 

Manovra 2020 Famiglia: bonus asilo nido e rinvio assegno unico

Le novità uscite dallo scorso vertice notturno tra la Maggioranza hanno riguardato anche l'intesa sul riordino dei fondi alla famiglia.

 

L'accordo raggiunto dalla maggioranza prevede, secondo fonti del Pd, che con l'entrata in vigore della legge di Bilancio, sarà istituito prima un maxi Fondo per la famiglia, e poi l'assegno unico per i figli a partire dal 2021.

 

Dal 2020 quindi le risorse attuali dei bonus famiglia 2020 quali:

  • bonus nascita 2020;

  • bonus bebè 2020;

  • bonus asili nido,

confluiranno in un unico fondo che potrà contare su una dote aggiuntiva di circa 500 milioni, portando le risorse quindi a circa 2 miliardi.

 

Dal 2020 in arrivo con la nuova Manovra 2020 il potenziamento del Carta bimbi da 400 euro per pagare diversi servizi per l'infanzia, il potenziamento del bonus asilo nido 2020 fino a 3.000 euro per i redditi fino a 25.000 euro, proroga del bonus mamma domani 2020 e del bonus bebè 2020 che diventerà universale.

 

Nel frattempo, con una delega, il governo procederà ad introdurre l’assegno unico, che potrebbe arrivare da metà del 2020 o nel 2021.

 

Manovra 2020 pensioni Quota 100:

Manovra 2002 pensioni Quota 100 nodi ancora da sciogliere: ancora nessun accordo sul tema ritocchi alle finestre di quota 100, dopo la proposta di Italia Viva di Renzi di recuperare risorse togliendo i fondi per la pensione Quota 100.

 

Da una parte c'è il Movimento 5 stelle e LeU che rifiutano qualsiasi modifica a Quota 100 e dall'altra ci sono i renziani che invece premono per l'abolizione di Quota 100 o almeno ad un taglio della misura.

 

Secondo i tecnici del Mef, le risorse risparmiate da Quota 100 sono indispensabili per completare le coperture della manovra.

 

Le possibili modifiche a quota 100, come ha spiegato Conte da Avellino, sono "una delle misure su cui stiamo lavorando. Se riusciremo, come confido, a risolvere qualche piccolo dettaglio potremo andare stasera in Consiglio dei ministri, altrimenti, come sapete, il termine è domani".

 

In base alle ultimssime novità Quota 100 è stata confermata alle stesse condizione di oggi per tutto il 2020.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA