Congedo parentale Inps 2020: 30 giorni al 50%, cos'è e come funziona

Congedo parentale straordinario Inps 2020 30 giorni domanda fino a 12 anni al 50%, fino a 16 madre padre, come richiederli e proroga decreto Rilancio 2020

27 maggio 2020 07:11
Congedo parentale Inps 2020: 30 giorni al 50%, cos'è e come funziona

Congedo Parentale Inps 2020 per 30 giorni:

 

*** Congedo parentale ultime notizie decreto Rilancio pubblicato in Gazzetta Ufficiale: Il congedo parentale coronavirus potrà essere utilizzato fino a settembre. La proroga è stata ufficializzata nel nuovo decreto Rilancio.

 

Nel testo del decreto Rilancio 2020 sono previsti:

  • 12 giorni di permessi retribuiti consentiti a maggio;

  • congedo parentale coronavirus al 50% della retribuzione per i genitori con figli under 12 per un massimo di 30 giorni estesi a tutto settembre.

  • solo per quest'anno sarà introdotta la detraibilità delle spese per i centri estivi relative agli under 16 (fino a 300 euro e reddito sotto i 36mila euro).

Confermata quindi la proroga congedo parentale covid nel decreto Rilancio 2020.


In alternativa si può scegliere di ottenere:

  • voucher baby sitter da 1.200 euro per gli operatori sanitati e ricercatori sarà per gli autonomi. La Bonetti però ha aggiunto che "Chiederò che tutti i lavoratori posano usufruire di entrambe le agevolazioni ma dovremo fare bene i conti. E' verosimile che i dipendenti possano scegliere tra congedo e voucher", ha spiegato.

 

Congedo parentale straordinario Inps proroga e pagamento:

Ultime novità, approvato il Congedo parentale straordinario con il decreto Cura Italia e proroga congedo nel decreto maggio.

 

In realtà la proroga congedo parentale straordinario, quale misura introdotta dal decreto legge cura Italia per aiutare le famiglie durante la chiusura delle scuole, è stata ufficializzata dall'INPS.

 

In base alle ultime notizie, il congedo parentale INPS 2020 potrà essere utilizzato fino a settembre.

 

Pagamento congedo parentale INPS, in una nota ufficiale del Governo si legge che le 200 mila richieste di congedi parentali sono stati retributi "per la grande maggioranza direttamente dalle aziende ai dipendenti". "Mentre le oltre 40 mila domande per il bonus baby sitter sono al vaglio dell'Inps per andare in pagamento nel libretto famiglia il 15 aprile".

 

Congedo parentale straordinario 2020 novità Decreto Cura:

Congedo parentale straordinario decreto Cura Italia: secondo le ultimissime notizie, gli aiuti alle famiglie il governo per far fronte anche alla proroga della chiusura delle scuole fino 3 maggio è arrivato un apposito decreto, il decreto Cura Italia che prevede a decorrere dal 5 marzo 2020, e per un periodo continuativo o frazionato comunque non oltre i 15 giorni:

  • Chi ha figli tra i 12 e i 16 anni può ottenere il congedo straordinario, sempre per 15 giorni, ma senza retribuzione.

  • In alternativa Voucher baby sitter 2020: da 600 euro al mese e da 1000 euro per gli operatori sanitari e ricercatori, il bonus sarà richiedibile solo per le famiglie in cui entrambi i genitori sono lavoratori e i figli hanno meno di 12 anni. Il voucher potrà essere speso solo per acquistare il servizio di baby sitting, in pratica la baby sitter dovrà essere regolarmente assunta.

 

Congedo parentale straordinario 2020 a chi spetta?

A chi spetta il Congedo parentale straordinario 2020? Il congedo parentale straordinario può essere richiesto alternativamente tra madre e padre purché 

spetta a:

  • lavoratori dipendenti privati;

  • genitori lavoratori autonomi iscritti all'Inps.

  • collaboratori;

  • Il congedo può essere richiesto anche dai dipendenti pubblici e l'erogazione dell'indennità, nonché l'indicazione delle modalità di fruizione del congedo saranno a cura dell'Amministrazione pubblica con la quale intercorre il rapporto di lavoro.

 

Congedo parentale straordinario INPS 2020 come fare domanda:

Le modalità operative per accedere al congedo e al bonus sono stabilite dall'Inps con una apposita circolare. Al via le domande INPS anche se il presidente Inps, Pasquale Tridico aveva già fatto sapere che la domanda congedo straordinario poteva essere presentata direttamente all'azienda che non può rifiutarlo.

 

Domanda congedo parentale straordinario INPS 2020:

Gli interessati per presentare la domanda congedo parantale Covid-19 devono farlo:

  • direttamente online accedendo al sito web dell’Inps (www.inps.it), con PIN dispositivo, Spid, CNS o CIE.  Seguendo il seguente percorso: Prestazioni e servizi - elenco Tutti i servizi - selezionare la lettera M e poi Maternità e congedo parentale lavoratori dipendenti, autonomi, gestione separata. Oppure, selezionare (sempre dall’elenco Tutti i servizi’) la lettera D Domande per prestazioni a sostegno del reddito o su Disabilità.

  • chiamando il Contact center integrato al numero verde INPS 803 164 (gratuito da rete fissa) o al numero 06 164 164 (da rete mobile a pagamento, in base alla tariffa applicata dai diversi gestori).

  • Patronati, utilizzando i servizi offerti gratuitamente dagli stessi.

 

 

Congedo parentali 2020 come funziona adesso:

Congedo parentale 2020 Inps: da 0 a 6 anni, fino a 8 e 12 anni del figlio

Il decreto attuativo Jobs Act contiene misure urgenti in materia di conciliazione della vita lavorativa e famiglia, al fine di garantire il sostegno delle cure parentali e tutelare la madri lavoratrici.

Il provvedimento sul congedo parentale INPS prevede quindi:

  • Congedo parentale fino a 12 anni del figlio: prima la madre o del padre, potevano, alternativamente, godere di un periodo di astensione facoltativa dal lavoro per necessità familiari, senza retribuzione dai 3 agli 8 anni per 5 giorni di lavoro all'anno. Solo in caso di adozione o di affidamento, il congedo poteva essere esteso fino a 12 anni. Con l'entrata in vigore del Jobs Act, il congedo parentale Inps è stato esteso fino a 12 anni del bambino senza però diritto all'indennità.

  • Congedo parentale retribuito al 30% esteso fino a 6/8 anni del bambino: Il periodo di astensione facoltativa che spetta alle madri o padri, genitori adottivi o in affido, per i bimbi è stato esteso a 6 anni, aumentabili fino a 8 anni per le famiglie a basso reddito.

Vedi anche nuovo bonus mamme domani 2020 di 800 euro.

 

Telelavoro: incentivi e sgravi per le aziende private

Il decreto Jobs Act contiene un'importante novità che riguarda la possibilità ottenere sgravi fiscali e incentivi ai datori di lavoro del settore privato che faranno ricorso al telelavoro per venire incontro alle esigenze di cure parentali dei loro dipendenti.

 

Ricordiamo che il telework, è il modo in cui il lavoratore può lavorare da casa senza doversi recare necessariamente in ufficio. Infatti, in casa, in una stanza a parte, viene collocato tutto ciò che gli serve per svolgere il lavoro per la sua azienda dal telefono al computer, l'ADSL per l'invio telematico dei documenti ecc, ed il telelavoratore lavora a distanza godendo però di una certa flessibilità e maggiore presenza in casa.

 

Congedo parentale 2020 Inps: novità

Congedo maternità oltre 5 mesi dal parto: maggiore flessibilità per l'astensione obbligatoria dal lavoro per la madre in particolari situazioni come ad esempio la possibilità di poter fruire di un periodo maggiore di congedo in caso di parto prematuro o di ricovero del neonato.

 

Nello specifico, i giorni di maternità obbligatoria non goduti dalla mamma prima del parto, in caso di parto prematuro, possono ora essere goduti dopo la nascita del bambino per cui aggiunti al periodo di congedo di maternità dopo il parto anche se la somma dei due periodi, abbia superato il limite dei 5 mesi. 

 

Congedo paternità: il Jobs Act estende a tutte le categorie di lavoratori, così come il decreto Salva Italia aveva esteso quello di maternità a tutte le lavoratrici comprese le autonome, le iscritte alla gestione separata, le collaboratrici e a progetto. D'ora in poi, tutti i papà siano essi dipendenti che non, hanno diritto di fruire del congedo nel caso in cui la madre sia impossibilitata a fruirne per motivi naturali o contingenti. Per maggiori informazioni leggi congedo papà 2020.

 

Tutela genitoriale per adozioni e affidamenti: Estesa con il nuovo decreto la tutela genitorialità anche in caso di adozione e affidamento, pertanto, come per i genitori naturali viene istituita in automatico l’erogazione dell’indennità di maternità anche alle lavoratrici iscritte alla gestione separata e per coloro che non hanno versato i relativi contributi IVS.

 

Congedo parentale 2020 Inps a ore:

Ove possibile, il Jobs Act introduce nel congedo parentale, un'altra novità ossia il congedo parentale a ore.

Il genitore, infatti, ora può decidere se fruire del congedo parentale per tutta la giornata lavorativa o solo per alcune ore, pari alla metà dell'orario medio giornaliero medio. In questo caso, il frazionamento del congedo part time al 50%, il lavoratore non può cumulare permessi e riposi.

 

Congedo parentale preavviso al datore di lavoro passa da 15 a 5 giorni: il genitore che intende fruire del congedo non deve più rispettare i consueti 15 giorni di preavviso per comunicare al datore di lavoro la fruizione del diritto ma ne bastano 5, fatta eccezione per i CCNL che contemplano termini più lunghi. Per il congedo ad ore, il termine di preavviso potrebbe essere pari a 2 giorni.

 

Congedo retribuito per 3 mesi alle donne vittime di violenza:

Un'importantissima norma contenuta nel decreto attuativo Jobs Act conciliazione lavoro famiglia, prevede per la prima volta in Italia l'introduzione del congedo retribuito di 3 mesi alle donne vittime di violenza di genere ed inserite in percorsi di protezione opportunamente certificati. Il congedo può essere fruito dalle lavoratrici dipendenti pubbliche e private, ad esclusione del lavoro domestico, nonché per le lavoratrici titolari di rapporti di collaborazione coordinata o continuativa e prevede l'astensione dal lavoro retribuita per un massimo massimo di 3 mesi.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA