Nuovo decreto Covid

Nuovo decreto Covid e Manovra 2021: misure urgenti CIG e smart working

In arrivo un nuovo decreto legge da affiancare alla Manovra 2021 per anticipare misure urgenti anti-Covid come cassa integrazione e smart working PA

17 ottobre 2020 17:08
Nuovo decreto Covid e Manovra 2021: misure urgenti CIG e smart working

Nuovo decreto Covid per misure urgenti:

 

*** Coronavirus ultime notizie 17 ottobre 2020: Sembra ormai che il Governo vada verso la decisione di varare un nuovo decreto legge COVID, da affiancare alla manovra 2021, in modo da anticipare alcune misure anti-Covid più urgenti.

 

L'agenzia Ansa scrive infattti che, secondo quanto appreso da fonti di governo, una delle ipotesi emersa durante il vertice notturno a Palazzo Chigi su Dpb e legge di Bilancio 2021, sarebbe quella di approvare un nuovo provvedimento urgente che preveda delle misure ad hoc per far fronte all'inpennata dei contagi in Italia registrate nelle ultime ore.

 

Tra le misure urgenti potrebbero rientrare dunque:

  • nuove regole per lo smart working nella P.a. che come chiesto dal ministro Speranza, dovrebbe arrivare al circa 70-75%;

Sempre nel vertice di ieri serva sulla Legge di Bilancio 2021, il Governo ha raggiunto un accordo sull'assegno unico dal 1° luglio 2021 con risorse per 3 miliardi per chi ha figli , alle quali andranno aggiunte quelle "risparmiate" del riordino degli attuali aiuti per la famiglia. A regime l'assegno costerà 6 miliardi aggiuntivi.

Marattin di Italia viva si è detto fermamente contrario al'ipotesi di entrata in vigore della plastic tax e sugar tax.

 

E' atteso per stasera un nuovo Cdm per dare il via libera a Legge di bilancio e Dpb mentre per oggi pomeriggio è fissata la videoconferenza tra il ministro dell'Economia, Roberto Gualtieri ed i sindacati, per illustrare la manovra. 

 

Nuovo DPCM coprifuoco, palestre, piscine, negozi

In arrivo poi tra domani e lunedì il nuovo DPCM con ulteriori strette. Tra le ipotesi:

  • chiusure anticipate di bar, locali e ristoranti e la vendita di alcolici dopo una certa ora, per contrastare la movida. 

     

  • rendere obbligatorio lo smart working fino al 70-75% per la pubblica amministrazione, così da alleggerire il trasporto pubblico locale.

  • stop agli sport da contatto praticato a livello agonistico, gestiti dalle società dilettantistiche;

  •  stop agli allenamenti e partite come il calcetto e il basket. 

  • si discute poi sullo stop a piscine, palestre e circoli,

  • stretta su eventi e manifestazioni pubbliche,

  • la chiusura provvisoria dei negozi non essenziali (lo stop non riguaderà però centri estetici e parrucchieri) e delle sale gioco.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA