Pensione di cittadinanza 2019: importo su carta PdC o in contanti

«Pensione di cittadinanza 2019 calcolo e requisiti, quando entra in vigore, a chi spetta aumento importo 780 euro, esempio e modulo domanda per richiederla»

Pensione di cittadinanza 2019 domanda, calcolo importo, requisiti ISEE, quando arriva e quanto spetta: secondo le ultimissime notizie la pensione di cittadinanza è sempre più vicina per moltissimi pensionati, sia per quelli già titolari di un assegno inferiore a 780 euro che per quelli che andranno in pensione nel corso del 2019 o negli anni futuri.

 

Della pensione di cittadinanza, infatti, se ne sta parlando tanto visto che ormai la famosa integrazione a 780 euro e quindi l'aumento pensioni 2019 per le pensioni minime, assegno sociale e per le pensioni di invalidità civile, sembra finalmente alle porte grazie alla nuova riforma pensioni 2019 contenuta nella nuova Legge di Bilancio 2019 del Governo Conte.

 

Avendo già visto in un'altra nostra guida la pensione di cittadinanza 2019 cos'è e come funziona, i requisiti, ISEE e limite di reddito familiare, e a chi spetta, oggi tratteremo questa nuova misura dal punto di vista dell'importo, in particolare della pensione di cittadinanza quanto spetta, come si calcola e esempio pratico, chi sono i beneficiari, a quali pensionati spetta, quando arriva e da quando entra in vigore alla luce del testo definitivo del decreto pensione di cittadinanza 2019 approvato dal CdM in data 17 gennaio è stato firmato dal Presidente Mattarella è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

 

Per leggere il decreto reddito e pensione di cittadinanza in Gazzetta Uffciale mentre ecco le novità Pensione di cittadinanza introdotte con il decretone.

 

Pensione di cittadinanza 2019 ultime notizie decretone:

Pensione di cittadinanza ultime notizie decretone: sulla base delle ultimissime notizie nel testo definitivo della legge di Bilancio 2019, è stato approvato l'emendamento della pensione di cittadinanza che prevede l'avvio della misura a partire già dal 6 marzo 2019 con l'aumento pensioni 2019 per i titolari over 67 di:

  • pensione minima;

  • assegno sociale;

  • invalidi civili;

  • tutte le pensioni sotto di 780 euro, per cui anche le pensioni di reversibilità.

Il governo Conte ed il ministro del Lavoro, Di Maio, sono infatti a lavoro affinché la pensione di cittadinanza diventi operativa già dal prossimo mese di febbraio per 500mila pensionati con assegni pensionistici inferiori a 780 euro.

 

Da ricordare inoltre che all'interno della riforma pensioni 2019, ci sono anche altre novità quali: Quota 100 e Quota 41, proroga Opzione Donna e Ape sociale che tutte insieme serviranno a smantellare, pezzetto per pezzetto, la Legge Fornero.

 

Confermato quindi il via all'aumento pensioni 2019 previsto nella Nota di aggiornamento al Def 2019 e nella legge di Bilancio 2019, andiamo a vedere come si calcola l'integrazione al reddito per i pensionati, aiutandoci con qualche esempio pratico uffciale di calcolo numerico così come abbiamo fatto già per il reddito di cittadinanza 2019.

 

Decretone Pensione di cittadinanza novità: 

Secondo le ultime notizie, nel decretone pensione di cittadinanza che altro non è che il testo del decreto 4/2019 che il Parlamento sta modificando durante l'iter di conversione in legge, sono state introdotte diverse ed importanti novità:

  • La domanda per la pensione di cittadinanza potrà essere presentata anche presso ii patronato e CAF.

  • La Pensione di cittadinanza sarà pagata in contanti e non solo tramite Carta RdC.

  • La pensione di cittadinanza spetta anche agli under 67 se si convive con una o più persone in condizione di disabilità grave o di non autosufficienza.

 

Pensione di cittadinanza 2019 importo e calcolo:

Pensione di cittadinanza 2019 calcolo: per capire come si effettua il calcolo pensione di cittadinanza dobbiamo capire prima come funziona il meccanismo di questo aiuto economico, infatti, secondo quanto previsto dalla versione pensione di cittadinanza M5s.

 

Tale contributo spetta SOLO ai pensionati con redditi bassi o molto bassi, ossia titolari di un assegno pensione sotto ai 780 euro, qualora siano in possesso degli stessi requisiti fissati dall'apposito decreto legge per il reddito di cittadinanza

 

Per cui per avere diritto alla pensione di cittadinanza 2019 occorre essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • essere titolari di una pensione;

  • avere almeno 67 anni.

  • se non si vive da soli, essere in un nucleo familare composto da soli over 67.

  • Reddito ISEE 2019: se si vive in affitto 9360 euro - se si ha una casa di proprietà 7560 euro.

  • Valore patrimonio immobiliare: non deve superare i 30.000 euro, fatta eccezione della prima casa.

  • Valore patrimonio mobiliare: calcolato sempre ai fini ISEE, non deve superare la seguente soglia: 6.000 euro se si vive da soli, + 2.000 euro per ogni componente del nucleo familiare successivo al primo, fino ad un massimo di euro 10.000, incrementabile di ulteriori euro 1.000 per ogni figlio successivo al secondo + 5.000 per ogni componente con disabilità. 

  • Valore reddito familiare: la soglia parte da una base di 6.000 euro annui per chi vive da solo, moltiplicata per uno specifico parametro della Scala di equivalenza.

  • Inoltre occorre non aver acquisto una nuova auto negli ultimi 6 mesi, non aver immatricolato una nuova auto sopra i 1600 cv, una moto sopra i 250 cv o una nave e imbarcazione da diporto nei due anni precedenti la domanda.

  • avere un assegno pensione al di sotto di 780 euro netti al mese. Perché proprio 780 euro? Perché 780 euro è la soglia ISTAT al di sotto della quale un pensionato o un cittadino, in quest'ultimo caso si parla però di reddito di cittadinanza, sono ritenuti poveri e a rischio esclusione sociale.

Pensione di cittadinanza 2019 come si calcola l'importo? La pensione di cittadinanza si calcola così:

  • per ogni pensionato al di sotto della soglia di povertà ISTAT, pari a 780 euro, spetta un'integrazione in denaro fino al raggiungimento della suddetta soglia;

  • ciò significa che se un pensionato vive da solo e prende ad esempio 500 euro al mese con la pensione di cittadinanza M5s ne prenderà 780 euro con un'integrazione all'assegno di 280 euro se vive in affitto mentre se si tratta di una coppia di pensionati, si avrà diritto a 1.032 euro sempre se non si ha una casa di proprietà.

 

Pensione di cittadinanza 2019 esempio pratico su come si calcola:

Abbiamo detto poc'anzi che per capire come si calcola la pensione di cittadinanza, bisogna prima capire come funziona il meccanismo di integrazione dell'importo della pensione, avendolo spiegato dettagliatamente nel precedente paragrafo, passiamo ora ad illustrare qualche esempio pratico di calcolo.

 

Pensione di cittadinanza 2019 esempio pratico di calcolo: alla luce della conferma dell'avvio della pensione di cittadinanza da febbraio 2019 per gli assegni sociali, di invalidità, pensioni minime è stato ufficializzato, andiamo a vedere cosa cambia per 500mila pensionati.

 

Grazia alla pensione di cittadinanza 2019 c'è l'aumento dell'importo dell'assegno della pensione fino ad un massimo di 780 euro a persona.

Ciò significa che se ad esempio si è titolari di un assegno sociale 2019, si vive da soli e si è in affito spettano:

  • solo assegno sociale: 458 euro;

  • assegno sociale con pensione di cittadinanza: 630 euro di integrazione + 150 euro di contributo affitto = 780 euro, per cui spetta un aumento di 322 euro.

Se invece si è ad esempio titolari di una pensione minima, si vive da soli e si è in affito spettano:

  • solo pensiome minima: spetta un assego di 513 euro per effetto della rivalutazione ISTAT;

  • pensione minima + pensione di cittadinanza = 780 euro di cui 630 euro di integrazione + 150 euro di contributo affitto. Spetta quindi un aumento d 267 euro.

 

Ecco la Tabella ufficiale importi ripresa dal sito Governo.it che ci aiuta a capire ancora meglio quanto spetta ai pensionati con la pensione di cittadinanza 2019:

Pensione di cittadinanza 2019 importi:

Pensione di cittadinanza 2019 importointergrazionecontributo affittototale spettanteScala di equivalenza Isee
1 componente over 67 senza casa630 euro150 euro780 euro1
2 componenti con più d 67 anni senza casa882 euro150 euro1032 euro1,4

 

Ecco come fare il calcolo reddito e pensione di cittadinanza 2019.

 

Pensione di cittadinanza importo su carta PdC o in contanti:

In base a quanto previsto dal testo di conversione del decreto Crescita 2019, l'importo della pensione di cittadinanza oltre che essere accreditato sulla carta PdC è anche disponibile sul conto corrente del pensionato.

 

Per i pensionati quindi decade l'obbligo di utilizzare la carta per spendere i soldi della pensione di cittadinanza.

 

Pensione di cittadinanza domanda: modulo Inps

Pensione di cittadinanza domanda modulo Inps: i pensionati interessati al riconoscimento della pensione di cittadinanza, devono presentare il nuovo modulo domanda pensione di cittadinanza, così come previsto dal decreto pensione e reddito di cittadinanza:

Anche al fine di consentire ai beneficiari di presentare domanda di Rdc e di pensione di cittadinanza anche attraverso l’assistenza dei centri di assistenza fiscale in convezione con l’INPS ai sensi dell’articolo 5 comma 1, nonché per le attività legate all’assistenza nella presentazione della DSU a fini ISEE affidate ai predetti centri di assistenza fiscale, sono stanziati 20 milioni di euro per l’anno 2019.

Ciò significa che l'integrazione al reddito è riconosciuta previa domanda.

 

Pensione di cittadinanza come richiederla? La domanda dovrà essere presentata tramite l'apposito pensione di cittadinanza 2019 nuovo modello da consegnare a:

  • Poste italiane;

  • Caf;

  • oppure per via telematica accedendo al sito ufficiale previa autenticazione tramite Spid, Identità digitale.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA