Pensione anticipata Inps 2019: cos'è requisiti Quota 100 domanda Inps

«Pensione Quota 100 cos'è a chi è rivolta requisiti di accesso, come e quando presentare domanda Inps pensione anticipata, a chi spetta e quanto dura»

Pensione anticipata Inps 2019 con Quota 100: cos'è, a chi è rivolta, requisiti e domanda Inps: l’Inps, a seguito della pubblicazione del decreto Quota 100 in Gazzetta ufficiale, ha provveduto a rilasciare le istruzioni per presentare la domanda di pensione anticipata Quota 100, in base a quanto previsto dal decreto legge 4/2019 Disposizioni in materia di accesso al trattamento di pensione con almeno 62 anni di età e 38 anni di contributi versati.

 

In Gazzetta Ufficiale, Serie Generale, n. 23 del 28/01/2019 è stato pubblicato, infatti, pubblicato il decreto-legge 28 gennaio 2019, n. 4, che prevede le seguenti misure:

- Articolo 14: prevede l’accesso al trattamento di pensione con almeno 62 anni di età e 38 anni di contributi con la cd. Quota 100.

 

- Articolo 15: mantiene il requisito contributivo per accedere alle pensione anticipata Inps 2019 a 42 anni e 10 mesi per gli uomini e 41 anni e 10 mesi per le donne, per il periodo 2019-2026;

 

- Articolo 16, invece proroga Opzione donna 2019 consentendo alle donne che alla data del 31 dicembre 2018, possono vantare un'anzianità contributiva di almeno 35 anni ed hanno almeno 58 anni, se lavoratrici dipendenti, e 59 anni, se lavoratrici autonome, di andare in pensione anticipata secondo le regole di calcolo del sistema contributivo.

 

In attesa della pubblicazione della circolare illustrativa delle nuove disposizioni, l’INPS ha pertanto anticipato ed illustrato con il messaggio 29 gennaio 2019, n. 395, le istruzioni operative che i lavoratori devono seguire al fine di presentare la domanda di pensione Quota 100, tramite l’accesso ai servizi online Inps.

 

In base a detto Messaggio Inps, andiamo quindi a vedere Pensione Quota 100 cos'è, a chi è rivolta, requisiti e domanda online Inps con o senza Pin dispositivo o Spid.

 

Pensione anticipata Inps 2019 Quota 100: cos'è, a chi è rivolta e a chi non spetta?

Pensione Quota 100 cos'è? La pensione Quota 100, come spiegato sul sito INPS Quota 100, è una prestazione economica erogata, previa trasmissione della domanda all'Istituto, ai lavoratori dipendenti e autonomi che maturano i requisiti Quota 100 fissati dal decreto 4/2019, nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2019 e il 31 dicembre 2021.

 

Il decreto 4/2019 in pratica è il cd. decreto Quota 100 in Gazzetta Ufficiale che ha previsto oltre che l'istituzione dell'opzione pensione Quota 100 anche la proroga Opzione donna, il mantenimento degli attuali requisiti per la pensione anticipata Inps 2019, il reddito di cittadinanza e la pensione di cittadinanza per gli over 67, e anche il famoso e nuovo riscatto laurea agevolato.

 

Pensione Quota 100 a chi è rivolta?

La guida Inps, spiega esattamente a chi è rivolta Quota 100: la prestazione di pensione anticipata Quota 100 spetta ai lavoratori iscritti a:

  • Assicurazione Generale Obbligatoria (AGO) che comprende anche:

  • il Fondo Pensioni Lavoratori Dipendenti (FPLD);

  • le gestioni speciali per i lavoratori autonomi (artigiani, commercianti, coltivatori diretti, coloni e mezzadri);

  • Forme sostitutive ed esclusive della medesima, gestite dall’INPS;

  • Lavoratori iscritti alla Gestione Separata.

 

A chi non spetta Quota 100? La pensione Quota 100 per anticipare l'età pensionabile non può essere richiesta da:

  • personale appartenente alle Forze armate;

  • personale delle forze di Polizia e di Polizia penitenziaria;

  • personale operativo del corpo nazionale dei Vigili del fuoco;

  • personale della Guardia di finanza.

 

Pensione anticipata Inps 2019 Quota 100: requisiti

Requisiti Quota 100: in base a quanto previsto dal decreto 4/2019 pubblicato in Gazzetta Ufficiale, la cd. quota 100 può essere richiesta nei 3 anni di sperimentazione ovvero dal 2019 al 2021 dai lavoratori che in possesso di determinati requisiti intendono anticipare l'età pensionabile rispetto a quella prevista dalla pensione di vecchiaia, ossia 67 anni. 

 

Per quanto riguarda i requisiti Quota 100 età e n° contributi, l’articolo 14 del citato DL 4/2019, prevede che possono aderirvi, i lavoratori che hanno raggiunto un’età anagrafica di almeno 62 anni e un’anzianità contributiva di almeno 38 anni.

 

Il mix 62 anni di età + 38 anni di contributi, come anticipato ha carattere sperimentale ed è valida fino al 31 dicembre 2021 e si applica a tutti coloro che perfezionano i requisiti entro la suddetta data.

Da ricordare inoltre che il requisito anagrafico di 62 anni non è soggetto all’adeguamento alla speranza di vita che scatta invece dal 1° gennaio 2021.

 

Altra importante condizione per accedere a Quota 100 è il divieto di cumulo tra reddito da lavoro e pensione fino al raggiungimento dell'età per la pensione di vecchiaia ossia 67 anni, ciò significa che chi va in pensione con quota 100 non può svolgere lavori come lavoratore dipendente o autonomo, fatta eccezione per i redditi di lavoro autonomo occasionale entro il limite di 5mila euro lordi l'anno.

 

Pensione anticipata Inps 2019 Quota 100 Finestre di uscita:

Finestre di uscita Quota 100: il decreto 4/2019 ha previsto le seguenti finestre di uscita Quota 100 per i lavoratori del settore privato, pubblico e della scuola: 

  • Dipendente privato o autonomo:  requisiti Quota 100 entro il 31 dicembre 2018, Finestra di uscita Quota 100, dal 1° aprile 2019;

  • Scuola: requisiti perfezionati entro il 31 dicembre 2019 - dal 1° settembre 2019 domanda di collocazione a riposo entro il 28 febbraio 2019;

  • Dipendente pubblico: entro il 31 dicembre 2018 -  dal 1° agosto 2019.

 

Pensione anticipata Inps 2019 Quota 100 calcolo dei contributi:

Quota 100 contributi utili per il calcolo 38 anni: il lavoratore interessato alla pensione anticipata con Quota 100, ai fini del raggiungimento del requisito dei 38 anni di contributi versati può far valere la contribuzione a qualisiasi titolo accreditata in suo favore, in particolare di tutti i seguenti contributi:

  • contributi obbligatori;

  • contributi volontari;

  • contributi da riscatto;

  • contributi figurativi.

I dipendenti privati però non possono far valere i contributi riconosciuti dall'Inps per i periodi di disoccupazione e malattia, vedi a tale proposito la circolare Inps 11/2019 mentre è consentito il cumulo gratuito dei contributi, fatta eccezione delle casse professionali.

 

Pensione anticipata Inps 2019 Quota 100 domanda Inps: come e dove si presenta?

Domanda Quota 100 come e dove si presenta all'Inps: Le domande di pensione Quota 100 devono essere presentate per via telematica con una delle seguenti modalità.

  • tramite Patronato;

  • tramite altri soggetti abilitati alla intermediazione delle istanze di servizio all’INPS come il Contact center Inps.

  • Direttamente online se si è in possesso del Pin Inps, di SPID o CNS, Carta nazionale dei servizi. 

Procedura per chi invia la domanda Quota 100 da solo all'INPS:

1) Per chi decide di compilare ed inviare la domanda Quota 100 da solo online: andare sul sito www.inps.it, accedere con le proprie credenziali e andare nella sezione Domanda Pensione, Ricostituzione, Ratei, ECOCERT, APE Sociale e Beneficio precoci.

 

2) Per compilare la domanda Quota 100 online bisogna scegliere NUOVA DOMANDA nel menù di sinistra e poi selezionare in sequenza:

  • Pensione c.d. quota 100: Pensione di anzianità/vecchiaia > Pensione di anzianità/anticipata > Requisito quota 100.

  • Selezionare poi Fondo e Gestione di liquidazione.

La stessa procedura deve essere utilizzata dai lavoratori iscritti alle Gestioni private, Gestione pubblica e Gestione spettacolo e sport, per richiedere il cumulo dei contributi ai fini di riconoscimento della pensione quota 100.

Ecco invece Quota 100 ultimissime come funziona e calcolo.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA