RdC e tredicesima

Reddito di cittadinanza tredicesima dicembre 2020: spetta oppure no?

Reddito di cittadinanza tredicesima a dicembre 2020 spetta il bonus a Natale? No, non spetta la mensilità aggiuntiva perché RdC è un sostegno economico

25 novembre 2020 08:31
Reddito di cittadinanza tredicesima dicembre 2020: spetta oppure no?

Reddito di cittadinanza dicembre 2020: con l’avvicinarsi del Natale arriva anche il momento della gratifica natalizia per i lavoratori dipendenti ed i pensionati. In prossimità di questa occasione, arrivano anche puntali le richieste di informazioni da parte dei percettori del reddito di cittadinanza circa il diritto o meno di percepire la tredicesima col reddito di cittadinanza.

 

Ecco perché quest'anno abbiamo voluto anticipare le domande e scrivere una guida pratica che spieghi perché con il reddito di cittadinanza non spetta la tredicesima 2020 o il bonus tredicesima per i pensionati

 

Che cos'è la tredicesima?

La tredicesima è una mensilità aggiuntiva che si percepisce a dicembre in occasione del Natale. Non tutti i lavoratori e pensionati hanno però diritto alla gratifica nataliza, infatti ne hanno diritto:

  • Tutti i lavoratori dipendenti a tempo indeterminato e indeterminato;

  • Tutti i pensionati, ivi compresi i titolari di assegno sociale.

La tredicesima, nella generalità dei casi, corrisponde a un mese in più di stipendio o di pensione: in pratica, grazie a questa mensilità aggiuntiva, si ricevono insieme due mesi di paga o di trattamento Inps (sulla tredicesima dei pensionati può spettare anche un bonus tredicesima pensionati di 155 euro).

 

La tredicesima non spetta, invece, ai paradubordinati cococo o a chi lavora a progetto, né agli autonomi e tantomeno ai percettori di reddito di cittadinanza e di pensione di cittadinanza.

 

Reddito di cittadinanza spetta la tredicesima a dicembre?

Reddito di cittadinanza dicembre 2020: spetta la tredicesima? No! La tredicesima non spetta ai percettori del reddito di cittadinanza e della pensione di cittadinanza, né ai disoccupati, anche se percettori dell'indennità Naspi.

 

Col reddito di cittadinanza non spetta la tredicesima perché il RdC, o PdC, è un sostegno economico erogato dallo Stato italiano ai nuclei familiari più poveri, che può arrivare fino ad un massimodi 780 euro mensili, a seconda dei componenti del nucleo familiare, del reddito posseduto e della casa in affitto o con mutuo. La sua durata massima è pari a 18 mesi, e per ottenerlo è necessario aderire a un progetto: in pratica, i componenti del nucleo familiare si devono impegnare attivamente per formarsi, riqualificarsi e trovare un lavoro, e per mettersi in condizioni di lavorare, se ci sono problemi di salute, secondo il progetto appositamente predisposto per loro, pena la revoca del beneficio.

 

Per chi percepisce il RdC, purtroppo, non è previsto il diritto alla tredicesima o ad ulteriori mensilità aggiuntive, come ad esempio la quattordicesima. Questo, a prescindere dal fatto che spetti l’integrazione al reddito in misura piena o parziale.

 

Chi percepisce il reddito di cittadinanza, quindi, nella mensilità di dicembre riceve l’ordinario importo spettante, senza alcuna maggiorazione.

 

Reddito di cittadinanza dicembre 2020: quando arriva il pagamento?

Ecco il calendario pagamento Reddito di cittadinanza dicembre 2020 in base a quando è stata presentata la domanda RdC:

Per maggiori informazioni leggi anche calendario pagamento reddito di cittadinanza 2020.

 

La data di pagamento reddito di cittadinanza dicembre 2020:

  • Domanda PdC presentata prima di dicembre: il pagamento arriva dal 27 dicembre;

  • Domanda PdC presentata entro il 31 dicembre 2020: l'elaborazione e le relative disposizioni di pagamento sono inviate dall'Inps a partire dal 15 gennaio in poi a Poste. Successivamente Poste Italiane cura la distribuzione delle carte PdC con già accreditata la somma spettante.

L'unica novità per il mese di dicembre 2020 potrebbe riguardare solo la data di pagamento della ricarica che potrebbe essere anticipato come avvenuto lo scorso anno quando l'Inps si è impegnata ad accreditarlo in anticipo, fornendo questo messaggio: "l'Istituto sta lavorando affinchè nel mese di dicembre, vista la prossimità delle feste natalizie, l'accredito della ricarica possa essere anticipato qualche giorno prima". Si attendono quindi eventuali comunicazioni ufficiale in proposito.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA