Calcolo Reddito di emergenza 2020: importo, esempi, durata e pagamento

Reddito di emergenza calcolo importo minimo e massimo esempi su come si calcola famiglia composta da 1 persona, 2 persone con figli minori o disabili

24 maggio 2020 08:35
Calcolo Reddito di emergenza 2020: importo, esempi, durata e pagamento

Calcolo Reddito di emergenza 2020 e novità:

 

*** Reddito di emergenza ultime notizie 24 maggio:

Attivato il servizio online Inps per presentare la domada Reddito di emergenza. Accedendo al portale con le proprie credenziali è possibile visualizzare le istruzioni su come compilare il modulo di domanda Rem Inps e presentare la domanda Rem.

 

A breve anche la circolare esplicativa della nuova misura.

 

Il decreto Rilancio ha istituito il nuovo Rem, Reddito di emergenza per coloro che hanno un basso reddito e si trovano in situazione di estrema difficoltà economica.

 

In base a quanto previsto dal decreto legge, per 2 mesi ai soggetti beneficiari sarà destinato un contributo di emergenza che varia per 2 mesi da un minimo di 800 euro ad un massimo di 1600 euro per le famiglie più numerose e fino a 1680 euro per chi ha all'interno del proprio nucleo familiare un componente con disabilità grave o non autosufficiente.


In questo articolo andiamo quindi a spiegare come si calcola il Rem aiutandoci anche con qualche esempio di calcolo importo visto che come previsto dall'articolo 82 del decreto Rilancio, l'importo del Rem varia a seconda del numero dei componenti familiari, per informazioni su come richiederlo, leggi domanda Reddito di emegenza Inps.

 

 

Calcolo reddito di emergenza 2020: come si calcola l'importo?

Reddito di emegerza calcolo importo: il Rem 2020 è calcolato sulla base del numero dei componenti della famiglia a cui spetta il beneficio.

 

Ecco come si calcola il Reddito di emergenza:

  • L'importo che spetta alla famiglia beneficiaria del Rem è calcolato sulla base del numero dei componenti presenti nel nucleo familiare ed è destinato a circa due milioni e mezzo di persone.

  • Si va da un minimo di 400 euro al mese per due mesi per chi è single, a 800 euro al mese per due mesi per chi ha una famiglia numerosa e fino a 840 euro per chi ha in famiglia un disabile o non autosufficiente.

  • Complessivamente per 2 mesi spetta un importo pari a 800 euro per chi vive da solo; 1.600 euro per le famiglie più numerose; 1680 euro per le famiglie con presenza di disabile grave o non autosufficiente.

 

Calcolo reddito di emergenza esempi di importo:

In base agli esempi di calcolo Rem riportari dal CAF CISL, ecco alcuni importi che spettano alle famiglie calcolati in base al numero dei componenti del nucleo familiare:

  • Famiglia di 1 persona: Rem da 800 euro per due mesi, ossia 400 euro al mese;

  • Famiglia di 2 persone maggiorenni: Rem da 1.120 euro, 2 mensilità da 560 euro;

  • Famiglia di 3 persone, 2 maggiorenni e 1 minorenne: 1.280 euro, due mensilità da 640 euro;

  • Famiglia di 4 persone, 2 maggiorenni e 2 minorenni: 1.440 euro, due mensilità da 720 euro;

  • Famiglia di 4 persone, 3 maggiorenni e 1 minorenne: importo massimo 1.600 euro, 2 mensilità da 800 euro;

  • Famiglia di 5 persone, 2 maggiorenni + 3 minori: importo massimo 1.600 euro, 2 mensilità da 800 euro.

 

Chi ha diritto al reddito di emergenza:

Ecco i requisiti per avere il reddito di emergenza secondo il testo del decreto Rilancio 2020:

  • essere residenti in Italia;

  • avere un reddito ISEE non superiore a 15 mila euro nel mese di aprile 2020. Ai fini di calcolo del limite di reddiito devono essere sommate tutte le le fonti di reddito dell'intero nucleo familiare. 

  • avere un valore del patrimonio mobiliare familiare che, nell’anno 2019, inferiore alla soglia di 10 mila euro, incrementata di 5 mila euro fino ad un massimo di 20 mila euro per ogni componente della famiglia diverso da quello che presenta la domanda.

 

Reddito di emergenza domanda Inps:

Per fare domanda reddito di emergenza i soggetti interessati, in possesso dei requisiti sopra elencati, devono presentare la domanda tramite l'apposito modulo Inps che l'Istituto provvederà ad approvare e rilasciare online e anche cartaceo.

 

La domanda dovrà essere presentata entro giugno 2020 tramite il sito Inps o i Caf.

 

Reddito di emergenza quando arriva il pagamento?

Il decreto Rilancio in Gazzetta Ufficiale ha subito forti ritardi e quindi i soldi del reddito di emergenza non arriveranno prima di luglio.

 

I tempi di erogazione del contributo di emergenza sono destinati ad allungarsi perché a causa dei ritardi del Governo, il testo del decreto Rilancio è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 19 maggio ed è quindi entrato in vigore dal giorno dopo. 

 

Ora per dare il via al Rem occorre attendere la circolare INPS che ne attuerà le disposizioni e ne detterà le istruzioni e le modalità per richiederlo

 

Secondo quanto previsto dal decreto Rilancio la domanda reddito di emergenza che servirà per ottenere l'assegno che ricordiamo varia tra i 400 euro per chi vive da solo e gli 800 euro per le famiglie più numerose, dovrà essere presentata entro il mese di giugno 2020.

 

E tendendo conto conto delle tempistiche di pagamento Inps, anche considerando una velocizzazione della procedura, l'erogazione del reddito di emergenza non potrà che avvenire dal mese di luglio in poi. Da vedere ancora se arriverà poi a metà o alla fine del mese o addirittura ad agosto.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA