Pensioni 2020: ultime novità, notizie Riforma pensione e pensionati

«Riforma Pensioni 2020 ultime notizie oggi rivalutazioni assegni pensione, news riforma per i pensionati, proroga Ape Social, Quota 100, Opzione Donna»

Pensioni 2020, bonus, pensione e pensionati: novità, news e notizie rivalutazioni e pensione, Ape Social, Quota 100, Opzione Donna, rivalutazione

 

Quali sono le ultime notizie di oggi in tema di riforma pensioni 2020 per i pensionati

 

Per i pensionati le novità 2020 sono tante in primis la conferma che nella nuova Legge di Bilancio 2020 ci sarà Quota 100 per tutto il 2020 come opzione sperimentale per i lavoratori pubblici che privati.


Nella nuova Manovra 2020 spazio anche alla proroga Opzione donna 2020 e Ape Social nonché una mini rivalutazione assegni pensione 2020.

 

Ma andiamo a vedere quali sono le ultimissime notizie di oggi e le novità pensioni 2020.

 

Pensioni 2020 ultime notizie di oggi:

Pensioni novità: quali sono le ultime notizie di oggi? 

Le ultime notizie in fatto di pensioni nella legge di Bilancio 2020 arrivano con l'approvazione del testo della Legge di Bilancio 2020 da parte del Consiglio dei Ministri.

 

Nella nuova riforma delle pensioni 2020 c'è la conferma di Quota 100 per tutto il 2020.

Tra i requisiti necessari per aderire alle pensioni Quota 100 a 62 anni dal 2019 c'è l'aver compiuto 62 di anni di età e aver versato almeno a 38 anni di contributi.

 

Per cui chi ha 64 anni di età ma 36 anni di contributi versati non può accedere alla pensione anticipata con Quota 100 perché non ha abbastanza contributi, mentre chi ha 63 anni e 38 anni di contributi.

Vediamo quindi pensioni 2020 ultime notizie oggi.

 

Pensioni 2020 Rivalutazione assegni pensione:

Pensioni 2020 rivalutazione assegni pensione fra 3 e 4 volte il minimo, ovvero fra 1.522 e 2mila 29 euro lordi al mese.

Si tratta quindi di una mini rivalutazione pensioni 2020 che spetterà solo ad una platea di 2 milioni e mezzo di pensionati.

 

Attualmente questo tipo di trattamenti pensionistici sono rivalutati al 97%, dal 2020 riprenderanno invece a rivalutarsi al 100%.

 

Secondo i calcoli Spi-Cgil, si attende un aumento di 50 centesimi in più al mese, poco più di 6 euro all’anno, cifre che il sindacato ha definito "irrisorie e offensive" confermando la mobilitazione.


Invariate le percentuali di indicizzazione per gli assegni 2020 più alti che rimangono ferme a:

  • 77% tra 2.537 e 3.0445 euro,

  • 47% fino a 4059;

     

  • 45% fino a 4566;

     

  • 40% oltre 4566 euro.

 

Pensioni 2020 ultime notizie Quota 100

Pensioni ultime notizie 2020: Quota 100 è nella nuova Legge di Bilancio 2020 e rimarrà sperimentale fino al 2021.

 

Entro il 2021, il governo giallorosso, dovrà prevedere poi una nuova riforma pensioni che vada ad evitare lo scalone nel 2022, quando cioé ci vorranno 5 anni in più per andare in pensione (con il trattamento di vecchiaia, che richiede 67 anni), oppure la maturazione del requisito pieno per la pensione anticipata (42 anni e dieci mesi, uno in meno per le donne).

 

Poi ci sarà la proroga dell'Opzione donne 2020 e dell'Ape sociale 2020 con il mantenimento degli stessi requisiti di età di oggi per l'accesso alla pensione anticipata INPS 2019.

 

Riforma pensioni 2020 news:

Riforma pensioni 2020 ultme news: le ultime notizie di oggi in fatto di pensioni 2020 parlano delle nuove misure pensionistiche inserite nella riforma delle pensioni 2020.

 

Rispetto poi alle notizie circolate giorni fa circa gli negativi che la nuova riforma 2019 avrebbe portato all'APE sociale ma anche questa novità è stata spazzata via ieri con le dichiarazioni di Salvini.

 

Ecco quindi pensioni 2020 ultime notizie di oggi:

  • Quota 100 pensione anticipata 2020 per i lavoratori che hanno raggiunto determinati requisiti di età e contributi versati. Tale opzione nel 2020 consente di lasciare il lavoro forse a 62 anni per cui prima rispetto ai requisiti richiesti per la pensione di vecchiaia 2020

  • Quota 41: tale opzione prevede la possibilità di andare in pensione anticipata per i lavoratori appartenenti in determinate condizioni e che hanno raggiunto la fatidica Quota 41, ossia 41 anni di contributi a prescindere dall’età.

  • Opzione donna 2020: l'opzione donna è un'opzione che consente alle donne con 35 anni di contributi ed un'età anagrafica di 58 anni se dipendenti e 59 anni per le autonome, di andare in pensione in anticipo con l'obbligo di ricalcolare l'assegno della pensione con il metodo contributivo con una penalizzazione totale di circa del 30% sull'importo spettante. 

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA