Pensioni 2019: Quota 100, Fornero e pensione anticipata, novità

«Pensioni Legge di Bilancio 2019 cosa prevede la riforma su Quota 100, Quota 41, riscatto anni di laurea sconto 30%, legge Fornero, pensione anticipata»

Pensioni 2019 ultime notizie: ultime notizie e quali sono le novità contenute nella Legge di Bilancio 2019?

Il testo della legge di Bilancio 2019 e la riforma delle pensioni 2019 sono stati approvati in via definitiva.

 

Nella nuova Legge di Bilancio 2019 pensioni via libera quindi a Quota 100 ed il superamento della legge Fornero ma anche flat tax, reddito di cittadinanza e pensione di cittadinanza per tutti i pensionati che hanno un assegno al di sotto della famosa soglia di povertà, pari a 780 euro.

Misure queste che Di Maio ha definito emergenze sociali che devono essere risolte da subito.

 

Andiamo quindi a conoscere quali sono le ultime novità sulla riforma pensioni nella Legge di Bilancio 2019 alla luce anche delle modifiche apportate al testo della Manovra 2019 pensioni e Quota 100 approvate in via definitiva e pubblicate in Gazzetta Ufficiale e dell'approvazione del cd. decretone Quota 100 e reddito di cittadinanza durante l'iter di conversione in legge.

 

Legge di Bilancio 2019 Pensioni: Quota 41 e Quota 42

Pensioni Quota 41 e Quota 42 ultimissime notizie. Secondo le ultimissime notizie nel Def 2019 e nella nuova Monovra 2019 c'è anche la misura pensioni Quota 100 senza penalizzazioni e la pensione di cittadinanza.

 

Coperture e proclami a parte, la pensione Quota 41 o Quota 42 per tutti i lavoratori per la pensione anticipata 2019 non saranno realizzate sin da subito con la legge di Bilancio 2019 e con la riforma pensioni 2019 ma con quella dell'anno prossimo.

L’obiettivo iniziale del governo, quello cioè di riuscire a superare la legge Fornero con la Quota 100 e Quota 41, è slittato al 2022 visto che Quota 100 è una misura sperimentale che durerà 3 anni, 2019 - 2020 e 2021, e Quota 41 per tutti dal 2022.

 

Tant'è che la quota 100 a prescindere dall'età si è trasformata in età minima a 62 anni e la Quota 41 per tutti i lavoratori (e non solo per alcune tipologie di lavoratori come disoccupati, disabili, precoci che hanno iniziato a lavorare prima di aver compiuto 19 anni e che possono accedere alla pensione anticipata con un requisito contributivo ridotto, è diventata prima Quota 41 e ½ e ora Quota 42 pensione anticipata per chi ha versato almeno 42 anni di contributi a prescindere dai requisiti di età

 

Legge di Bilancio 2019 Pensioni: ultime notizie Quota 100

Riforma pensioni ultime notizie su Quota nella Legge di Bilancio 2019: dalle parole del ministro del lavoro e del Mise, Luigi Di Maio e di quanto scritto sul Def 2019, nella nuova riforma pensioni 2019 contenuta nella legge di Bilancio definitiva, c'è la la famosa Quota 100.

 

Per quanti ancora non lo sanno, le pensioni Quota 100 sono un meccanismo attraverso il quale i lavoratori possono andare in pensione anticipata qualora la somma tra la loro età ed i contributi versati fa appunto 100, il governo Conte, al fine di impedire un'adesione in massa a questo tipo di meccanismo, provvederà a fissare dei paletti con requisiti dal 2019 abbastanza stringenti, uno fra tutti il: requisito di età minima per accedere alla Quota 100 dai 62 anni di età in poi.

 

Ciò significa quindi che il lavoratore può andare in pensione Quota 100 solo al compimento dei 62 anni e solo se ha versato un numero di contributi tali da fargli arrivare a quota 100.

 

Riforma pensioni 2019 Quota 100 e superbonus: un altro paletto su cui si è discusso in questi giorni sulle pensioni Quota 100 è stata anche la possibilità di introdurre un super bonus per i lavoratori che pur avendo i requisiti quota 100, decidono di rinunciare alla pensione anticipata e continuare a lavorare.

Tale super bonus consisterebbe quindi in un aumento del 33% sullo stipendio.

 

Intanto dal 2019 è aumentata l'età per accedere alla pensione di vecchiaia 2019.

 

Vi ricordiamo che la riforma pensioni Quota 100 è stata definitiva con il decreto Quota 100 e ne ha dettato i tempi di attuazione:

  • Quota 100 parte da aprile 2019;

  • la  pensione di cittadinanza dal 6 marzo 2019;

  • Reddito di cittadinanza dal 6 marzo le domande e dal 27 aprile i pagamenti.

Inoltre è stata confermata la proroga Opzione donne 2019 in quanto finanziata dal taglio delle pensioni d'oro e dal blocco della rivalutazione pensioni 2019.

 

Legge di Bilancio 2019 Pensioni: abolizione Legge Fornero 2019

Per quanto riguarda l'abolizione Legge Fornero 2019, il dibattito che era stato rinviato alla fine di settembre e dopo la presentazione ufficiale della Nota di aggiornamento del DEF 2019, è finalmente terminato con l'approvazione in via definitiva della Legge di Bilancio 2019.

 

L'avvio alla cancellazione della legge Fornero con Quota 100 è arrivata con un decreto ad hoc che ha definito per Quota 100 come funziona e domanda per privati, statali, pubblici e Scuola.

 

Riprendendo le parole di Di Maio al Corriere della Sera, il superamento della Legge Fornero dal 2019 è una priorità del governo, insieme al reddito di cittadinanza, flat tax per imprese e famiglie e la pensione di cittadinanza in quanto "emergenze sociali" che vanno risolte subito, anche se, Tria avverte che tutto deve essere fatto rispettando i bilanci.

La pensione di cittadinanza 2019 confermata anch'essa nella Legge di Bilancio 2019 e ciò significa che ci sarà l'aumento pensioni 2019 per le pensioni minime, a partire da marzo 2019.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA