Aliquote e scaglioni IRPEF 2020, calcolo e scadenza, riforma 2021

Scadenza Irpef 2020 20 luglio aliquote e scaglioni, calcolo del reddito cosa cambia con la Riforma Irpef 2021 ecco le possibili nuove aliquote 2021 novità

20 luglio 2020 11:54
Aliquote e scaglioni IRPEF 2020, calcolo e scadenza, riforma 2021

IRPEF 2020 calcolo acconto, le novità:

 

Coronavirus, calcolo acconti IRPEF 2020 novità Decreto Liquidità: in questo periodo emergenziale da Covid-19, il decreto Liquidità ha introdotto delle novità circa la modalità di calcolo degli acconti delle imposte 2020.

 

Con la Circolare 9 del 13.04.2020 l’Agenzia delle Entrate ha illustrato le novità da Coronavirus, in merito alle scadenze di Irpef, Ires e Irap.

 

IRPEF, IRES, IRAP acconti 2020 con metodo storico o previsionale senza sanzioni:

Il calcolo di Ires, Irpef e Irap per l’anno 2020, quest'anno si potrà effettuare secondo il metodo storico, e cioè calcolare l'imposta dovuta sulla base di quanto dovuto per l’anno precedente, considerando detrazioni, crediti di imposta e ritenute.

 

In alternativa, si potrà utilizzare il metodo previsionale senza temere di incorrere in more o sanzioni per omesso e insufficiente versamento.

 

Acconti imposte 2020 calcolo metodo previsionale: niente sanzioni se scostamento è uguale o inferiore al 20%

In particolare nella Circolare AdE si legge che "al fine di ridurre il fabbisogno finanziario delle imprese, viene favorito l’utilizzo del metodo previsionale ai fini della determinazione degli acconti dovuti per il 2020, introducendo, un regime di favore che prevede la mancata applicazione di sanzioni (per omesso o insufficiente versamento) ed interessi nell’ipotesi in cui l’acconto versato col metodo previsionale non sia inferiore all’ottanta per cento della somma che risulterebbe dovuta a titolo di acconto sulla base della dichiarazione relativa al periodo di imposta in corso".

 

In pratica significa che con il decreto Liquidità, l’acconto IRPEF 2020, IRES, IRAP può essere effettuato sulla base di quanto il contribuente prevede di realizzare come reddito, ipotizzando anche le eventuali detrazioni e deduzioni. Di conseguenza, se lo scostamento tra quanto versato e quanto realmente dovuto sarà uguale o inferiore al 20%, non verranno applicate more o sanzioni.

 

Lo stesso principio si applica anche alle seguenti imposte:

  • imposta sostitutiva sui redditi;

  • cedolare secca sul canone di locazione;

  • IVIE;

  • IVAFE.

 

Taglio delle tasse nella Legge di Bilancio 2020:

Irpef 2020: l'imposta sul reddito delle persone fisiche è un'imposta diretta, personale, progressiva e generale, istituita nel nostro sistema tributario dal 1974 ed oggi ancora in vigore ai sensi del Testo Unico delle Imposte sui Redditi, TUIR emanato con DPR 22 dicembre 1986 n. 917.

 

In questo articolo parleremo dell'Irpef 2020 scaglioni aliquote e la riforma scaglioni Irpef, annunciata più volte da tutti i governi che si sono succeduti in questi anni e poi puntualmente rinviata, ora col governo Conte 2, la riforma dovrebbe arrivare dopo l'approvazione della nuova Legge di Bilancio 2020.

 

Alla luce delle ultime notizie la riduzione degli scaglioni Irpef da 5 a 4 e delle relative aliquote, potrebbe essere introdotta a partire dal 2020.

 

Vediamo quindi cosa sono e come funzionano gli scaglioni e aliquote IRPEF 2020 e cosa cambia potrebbe cambiare dopo la nuova Legge di Bilancio 2020 per quanto riguarda l'Irpef ed i nuovi scaglioni di reddito Irpef.


Come abbiamo già detto più nei nostri articoli di approfondimento sulla Legge di Stabilità, l’intento del passato Governo Renzi-Gentiloni è stato, senza riuscirci, quello di promuovere una progressiva riduzione delle tasse su cittadini e imprese.

 

Perché solo riducendo la tassazione e aumentando gli investimenti, che il nostro Bel Paese, potrebbe ritrovare la spinta al PIL.

 

Il taglio dell’IRPEF, o meglio la riforma scaglioni IRPEF, annunciata già tre anni fa, è stata rimandata al 2020 per la mancanza di coperture nelle passate Leggi di Bilancio.

 

Con il testo della Legge di Bilancio 2020, il governo giallorosso ha previsto diverse ed importanti misure atte alla riduzione delle tasse, come ad esempio il taglio del cuneo fiscale, il rinnovo del bonus produttività e la trasformazione dell'iper ammortamento 2020 e super ammortamento in credito d'imposta, la conferma della flat tax partite IVA 2020 con ricavi fino a 65.000 euro.

 

Secondo le ultime notizie, per la riduzione e riforma IRPEF in 3 anni sarà dopo la Legge di Bilancio 2020.

 

Cos'è l'Irpef 2020?

Prima di parlare della riforma degli scaglioni Irpef 2020, occorre fare una premessa e spiegare che cos’è l’IRPEF e come funziona.

 

Che cos’è l’IRPEF 2020?

L’Irpef è l’imposta sui redditi delle persone fisiche che i contribuenti italiani sono tenuti a versare in maniera progressiva in base ai redditi percepiti in un determinato anno d’imposta.

 

L’Irpef 2020 sulle persone fisiche, rappresenta una delle principali fonti di entrata per lo Stato Italiano e si calcola in maniera progressiva sul reddito di lavoratori dipendenti e assimilati, pensionati e autonomi. 

  • Il calcolo ed il pagamento dell’imposta per queste categorie di lavoratori funziona in modo diverso, per gli autonomi, ad esempio, l’imposta sui redditi persone fisiche, si applica sempre progressivamente sul reddito percepito nell’anno precedente, in base alle aliquote degli scaglioni di reddito, e viene versata annualmente, in sede di dichiarazione dei redditi tramite modello Unico. 

  • Per i lavoratori e assimilati, a tempo determinato o indeterminato, e per i pensionati, l’IRPEF, si calcola alla fonte e si versa attraverso la busta paga mensile o sull’assegno della pensione mensile.

 

IRPEF 2020 come funziona:

IRPEF 2020 come funziona? 

  • L’imposta sui redditi delle persone fisiche funziona in maniera progressiva, ciò significa che l’imposta dovuta dal contribuente è tanto più alta quanto più è alto il reddito da lui percepito nel corso dell’anno precedente.

  • In altre parole, più si guadagna nel corso del 2019 e più alta sarà l’IRPEF 2020 dovuta.

  • Ai fini di calcolo IRPEF, si utilizzano i 5 scaglioni IRPEF, fissati dalla Finanziaria 2007 che hanno percentuali diverse, a seconda dell’ammontare del reddito percepito, un’aliquota più bassa del 23% per i redditi da 0 e fino a 15.000 euro ed un’aliquota massima al 43% per quelli che hanno avuto un reddito superiore ai 75.000 euro annui.

Vuoi sapere come si calcola l’IRPEF? Allora leggi Come si calcola l'IRPEF e come si applicano e calcolano le addizionali comunali regionali IRPEF mentre ecco la scadenza IRPEF acconto e saldo.

 

Scaglioni IRPEF 2020 aliquote:

Secondo le ultime dichiarazioni del governo Conte, a testimonianza della volontà del Governo di ridurre le tasse sui contribuenti, la riforma degli scaglioni IRPEF 2020 ci sarà a breve.

 

Nel frattempo, anche per il 2020, per l’imposta sui redditi delle persone fisiche non cambia nulla e si avranno sempre i 5 scaglioni di reddito.

 

Ma quali sono gli scaglioni IRPEF 2020 aliquote? Gli scaglioni Irpef nel 2020 sono gli stessi dello scorso anno ma va ricordato, inoltre, che l'aliquota più alta si paga esclusivamente sulla somma che supera ogni scaglione.

 

In altre parole, se una persona, ad esempio, percepisce un reddito 2020 pari a 20 mila euro, rientra nel 2° scaglione ma i primi 15.000 euro di reddito sono tassati al 23% perché rientrano nel 1° scaglione, mentre i secondi 5.000 euro, sono calcolati sulla base dell’aliquota prevista per il secondo scaglione, ossia, al 27%.

 

Ecco la tabella scaglioni Irpef 2020:

Irpef 2020 scaglioniIRPEF 2020 aliquoteimposta dovuta
Redditi fino a 15.000 euro23%23% del reddito
Redditi da 15.001 fino a 28.000 euro27%3.450,00 + 27% sul reddito che supera i 15.000,00 euro
Redditi da 28.001 fino a 55.000 euro 38% 6.960,00 + 38% sul reddito che supera i 28.000,00 euro
Redditi da 55.001 fino a 75.000 euro 41% 17.220,00 + 41% sul reddito che supera i 55.000,00 euro 
Redditi oltre 75.000 euro 43% 25.420,00 + 43% sul reddito che supera i 75.000,00 euro

 

Riforma IRPEF 2021: nuovi scaglioni e aliquote

La riforma scaglioni IRPEF 2021, dopo diversi rinvii, pare che possa diventare finalmente realtà.

Il Governo, infatti, è a lavoro su varie ipotesi, tra cui la riduzione degli scaglioni da 5 a 4, corrispondenti a nuove aliquote Irpef 2021.

 

La riforma fiscale dell'IRPEF 2021 potrebbe introdurre le seguenti nuove aliquote e scaglioni IRPEF 2021:

 

Accorpamento di:

  • aliquota IRPEF 36% (per redditi annui tra 28.000 e 55.000 euro);

  • aliquota IRPEF 41% (per redditi tra 55.000 e 75.000 euro)

in una nuova aliquota IRPEF 2021 al 36%.  

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA