Il controllo medico fiscale

Visita fiscale 2021 INPS: orari dipendenti pubblici e privati

Orari visita fiscale 2021 INPS dipendenti pubblici e privati, ecco le fasce reperibilità malattia cause di esclusione, obbligo sanzioni assenza da casa

4 dicembre 2020 16:28
Visita fiscale 2021 INPS: orari dipendenti pubblici e privati

Le visite fiscali Inps sono ripartite dallo scorso agosto: L’INPS ha disposto delle indicazioni precise a cui i medici fiscali debbono attenersi prima di effettuare un controllo medico presso il domicilio del lavoratore, la cui patologia indicata nel certificato medico è quella del contagio da Coronavirus.

 

In pratica, il medico fiscale prima di effettuare il controllo deve eseguire determinati passaggi, quali:

  • controllo della malattia eseguita a distanza, attraverso l’uso di citofono, telefono o altro mezzo di comunicazione;

  • solo se trattasi di contagio da Coronavirus, il medico fiscale può effettuare la visita nel rispetto delle direttive ministeriali e, stabilire la fine della malattia;

  • se il lavoratore è in quarantena, il medico deve osservare le direttive ministeriali e, non accedere al domicilio del paziente e dovrà solo confrontare i dati della prognosi che dispone.

 

Coronavirus, Visita fiscale decreto 4 marzo:

In base a quanto previsto dal decreto Coronavirus 4 marzo 2020, per i lavoratori in quarantena:

  • L'operatore di sanità pubblica e i servizi di sanità pubblica territorialmente competenti provvedono, sulla base delle comunicazioni di cui al comma 1, lettera i), alla prescrizione della permanenza domiciliare.

  • in caso di necessità di certificato medico di malattia INPS per giustificare l'assenza dal lavoro, si procede a rilasciare una dichiarazione indirizzata all’INPS, al datore di lavoro e al medico di medicina generale o al pediatra di libera scelta in cui si dichiara che per motivi di sanità pubblica è stato posto in quarantena, specificandone la data di inizio e fine. 

 

Orario reperibilità visita fiscale 2021: dipendenti pubblici e privati

Orario di reperibilità visita fiscale 2021 dipendenti pubblici e privati novità: in merito all'orario visita fiscale 2021 non ci saranno grandi novità rispetto a quest'anno.

 

Ecco perché quello che possiamo fare è di andare a riassumere le più importanti notizie e le disposizioni normative circa la visita fiscale, gliorari di reperibilità malattia che i dipendenti pubblici e privati devono rispettare per non incorrere nelle sanzioni attualmente in vigore.

 

Andiamo quindi a vedere in dettaglio visita fiscale Inps 2021 orario pubblici e privati visto che l'unificazione delle ore come auspicato dal decreto Madia, alla fine non c'è stata.

 

Per quanto riguarda l'orario visite Inps per i dipendenti pubblici e privati con molta probabilità non ci sarà alcuna novità nel corso del 2021. 

Al momento sono n vigore gli stessi orari visita fiscale Inps applicati lo scorso anno.

 

Orari visite fiscali dipendenti pubblici 2021: l’orario, attualmente in vigore, in cui è possibile svolgere la visita fiscale per malattia del dipendente pubblico e privato è il seguente: Gli orari visita fiscale dipendenti pubblici sono la mattina dalle ore 9:00 alle ore 13:00 ed il pomeriggio dalle ore 15:00 alle 18:00.

 

Orari visite fiscali privati 2021: La visita fiscale dipendenti privati si svolge invece la mattina dalle ore 10:00 alle 12:00 e pomeriggio dalle 17:00 alle 19:00.

 

Tali fasce orarie di reperibilità per le visite nel pubblico impiego e privato sono valide sia nei giorni feriali che il sabato e la domenica e nei giorni festivi. Tutti i giorni in questi orari, i lavoratori in malattia sono tenuti a non uscire.

 

Vale la pena ricordare anche che:

  • il lavoratore dipendente assente dal lavoro perché è in malattia è obbligato a rispettare i suddetti orari di reperibilità fiscale facendosi trovare a casa, o presso l'indirizzo comunicato in sede di richiesta del certificato medico;

  • Il dipendente privato o pubblico deve anche agevolare la visita fiscale Inps da parte del medico Inps, accertandosi del funzionamento del campanello o del citofono.

  • il medico fiscale Inps, ha l'obbligo di recarsi presso il domicilio del dipendente SOLO negli orari della visita fiscale. 

  • la visita fiscale privati o pubblici può essere disposta fin dal primo giorno di malattia e può svolgersi anche 2 volte nella stessa giornata, durante il sabato e la domenica, festivi, giorni di riposo ecc.

 

Visita fiscale Inps 2021 sanzioni in caso di assenza:

Visita fiscale Inps 2021 sanzioni per il dipendente assente dal domicilio: qualora il lavoratore non si faccia trovare al domicilio durante gli orari sopra elencati e non abbia una giustificazione in tal senso, può essere sanzionato.

 

Le sanzioni per chi è assente dal domicilio vanno dalla semplice decurtazione dallo stipendio dell'intera (100%) o parziale (50%) indennità di malattia Inps alla violazione disciplinare fino al licenziamento nei casi più gravi.

 

La sentenza n. 11153/2001 della Cassazione ha infatti sentenziato che il lavoratore può essere sanzionato con il licenziamento per giusta causa qualora l’assenza reiterata alle visite fiscali configuri un intento elusivo in capo al controllato, in conflitto con l’interesse del datore a ricevere regolarmente la prestazione lavorativa.

 

L’applicazione delle sanzioni segue comunque la consueta procedura di contestazione nel rispetto dell’art. 7 L. 300/1970 dello Statuto dei lavoratori.

Se vuoi sapere invece la visita fiscale chi la manda, ti rimandiamo alla nostra nuova guida che spiega nel dettaglio chi gestisce il controllo medico fiscale sia per i dipendenti pubblici che privati.

 

Visite fiscali 2021 casi di esonero pubblici e privati

Ci sono casi poi individuati dalla normativa che esonerano i lavoratori dal rispetto degli obblighi delle visite fiscali 2021.

 

Le cause di esonero dalla reperibilità alla visita fiscale Inps sono le stesse per i dipendenti pubblici e privati e sono le seguenti:

 

  • Patologie gravi richiedenti terapie salvavita;

  • Stati patologici connessi a situazione di invalidità riconosciuta pari o superiore al 67%;

  • Patologie per le quali è stata riconosciuta la causa di servizio.

 

Oltre alle suddette cause, vi sono anche altre assenze che potrebbero giustificare l'eventuale assenza e che potrebbero esonerare dall'obbligo di reperibilità purché si possano adeguatamente documentare:

  • assenze a causa di forza maggiore con carattere di urgenza;

  • accertamenti medici specialistici contemporanei all’orario di reperibilità fiscale ma in questo caso serve l'attestazione medica;

  • svolgimento di terapie importanti;

  • il doversi recare in farmacia per acquistare medicinali.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA