Bonus baby sitter 2020: come fare domanda INPS e Libretto di Famiglia

Voucher baby sitting telematici come funzionano, come si fa la domanda online INPS per la richiesta e utilizzo del bonus infanzia baby sitter e asilo nido

Bonus baby sitter 2020: domande dal 1° aprile e Libretto Famiglia INPS, Dl Cura Italia - Circolare 24 INPS del 24 marzo 2020:

 

In base a quanto previsto dal nuovo decreto-legge Cura Italia - Dl 18/2020 pubblicato in Gazzetta Ufficiale, è previsto un importante aiuto alle famiglie dei lavoratori con figli a casa per la chiusura delle scuole dovuta all'emergenza Coronavirus.

 

Ebbene in base all’art. 23 e 25 del decreto Cura Italia entrano in vigore due tipologie di aiuti che le famiglie possono farsi riconoscere:

  • congedo parentale straordinario di 15 giorni al 50% per i figli fino a 12 anni e a zero retribuzione da 12 a 16 anni;

  • bonus baby sitter per i figli fino a 12 anni per una spesa massima di 600 euro, 1000 euro per sanità e forze di Polizia, da acquistare tramite Libretto famiglia Inps 2020.

Andiamo quindi a vedere come funziona la misura contenuta nel testo del decreto Cura Italia pubblicato in Gazzetta Ufficiale straordinaria del 17 marzo 2020.

 

Bonus baby sitter cos’è e come funziona, novità Dl Cura Italia:

Bonus baby sitter cos'è e come funziona: in base a quanto previsto dal Decreto Cura Italia Bonus baby sitter, le madri e padri lavoratori con figli al massimo di 12 anni è possbile richiedere il bonus baby sitter.

 

Nello specifico l'acquisto dei servizi di baby sitting saranno erogati attraverso il Libretto Famiglia INPS 2020.

 

A chi spetta il bonus baby sitter 2020:

  • lavoratori parasubordinati iscritti alla gestione separata INPS;

  • lavoratori autonomi non iscritti all’INPS, subordinatamente alla comunicazione da parte delle rispettive casse previdenziali del numero dei beneficiari.

 

Coronavirus, Bonus baby sitter 2020 quanto spetta?

In base a quanto stabilito dal decreto Cura Italia, l'importo voucher baby sitter che sarà erogato dall’INPS previa domanda dell’interessato e tramite Libretto di famiglia INPS è pari a:

 

1) Bonus baby sitter importo massimo 600 euro.

 

2) Bonus baby sitter importo a 1000 euro per lavoratori del settore:

  • sanitario pubblico e privato accreditato, appartenenti alla categoria dei medici, degli infermieri, dei tecnici di laboratorio biomedico, dei tecnici di radiologia medica e degli operatori sociosanitari;

  • personale del comparto sicurezza, difesa e soccorso pubblico impiegato per le esigenze connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19.

 

Domanda Bonus baby sitter dal 1° aprile e Libretto Famiglia INPS:

Domanda bonus baby sitter 2020 dal 1° aprile per via telematica: per fare domanda voucher baby sitter i genitori lavoratori possono presentare la richiesta tramite:

  • WEB - www.inps.it - sezione "Servizi online" > "Servizi per il cittadino" > autenticazione con il PIN dispositivo (oppure SPID, CIE, CSN) > “Domanda di prestazioni a sostegno del reddito” > “Bonus servizi di baby-sitting”; L'accesso non può avvenire con PIN Semplificato INPS ma solo con il PIN dispositivo.

  • CONTACT CENTER INTEGRATO - numero verde 803.164 (gratuito da rete fissa) o numero 06 164.164 (da rete mobile con tariffazione a carico dell'utenza chiamante); 

  • PATRONATI - attraverso i servizi offerti gratuitamente dagli stessi.

 

Per accedere alla domanda online baby sitter 2020 il cittadino deve accedere al sito Inps tramite una delle seguenti credenziali:

  • PIN dispositivo rilasciato dall’Inps (per alcune attività semplici di consultazione o gestione è sufficiente un PIN ordinario);

  • SPID di livello 2 o superiore;

  • Carta di Identità Elettronica 3.0 (CIE);

  • Carta Nazionale dei Servizi (CNS).

 

L'utilizzo del bonus baby sitter comunque è tramite il cd. Libretto famiglia INPS, ovvero un libretto nominativo prepagato, composto da titoli di pagamento, il cui valore nominale è pari a 10 euro. Tale importo è volto a compensare attività lavorative di durata non superiore a un'ora.

 

Per accedere al Libretto Famiglia INPS sia l'utilizzatore che il prestatore possono accedere alla procedura:

  • direttamente con l’utilizzo delle proprie credenziali;

  • avvalendosi dei servizi di contact center INPS, che gestiranno, per conto dell’utente (utilizzatore/prestatore), lo svolgimento delle attività di registrazione e/o degli adempimenti di comunicazione della prestazione lavorativa. Anche in tal caso è necessario il possesso delle credenziali personali;

  • tramite intermediari di cui alla legge 11 gennaio 1979, n. 12, o enti di patronato di cui alla legge 30 marzo 2001, n. 152, e ss.mm.ii.

 

Il Libretto famiglia può essere acquistato mediante versamenti tramite F24 modello Elide, con causale LIFA, oppure tramite il “Portale dei pagamenti".

 

L’utilizzatore (il genitore) deve comunicare, al termine della prestazione lavorativa, i seguenti dati:

  • dati identificativi del prestatore;

  • compenso pattuito;

  • luogo di svolgimento della prestazione;

  • durata;

  • ambito di svolgimento.

Insieme alla trasmissione della comunicazione da parte dell’utilizzatore, il prestatore (il/la baby sitter) riceve una notifica tramite mail o SMS.

 

Altri bonus famiglia 2020:

Ecco altri bonus famiglia 2020 richiedibili quest'anno:

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA