Ferragosto 2020: cosa si può fare e no oggi 15 agosto, divieti Italia

Ferragosto 2020, le misure adottate dalle regioni per evitare gli assembramenti. Tamponi a chi rientra dall'estero, vietati falò e campeggio libero

15 agosto 2020 10:05
Ferragosto 2020: cosa si può fare e no oggi 15 agosto, divieti Italia

Ferragosto 2020:

 

La stretta anti-covid del governo non si ferma. Negli ultimi giorni la curva dei contagi è tornata a salire, con l’età media che si è invece abbassata fin sotto la soglia dei 40 anni. Sotto accusa, in particolare, sono la movida e i rientri dai viaggi all’estero.

Il nuovo Dpcm 10 agosto ha prorogato fino al 7 settembre le misure precauzionali già in vigore, come l’utilizzo della mascherina nei luoghi chiusi e il divieto di assembramento.


Il ministro della Salute Speranza ha deciso di introdurre test obbligatori a chi rientra dalle vacanze da Spagna, Grecia, Croazia e Malta.

 

E, in vista del Ferragosto, alcuni governatori e sindaci hanno deciso di correre ai ripari con ordinanze che possano limitare falò ed eventi in gruppo, soprattutto sulle spiagge, piuttosto diffusi in questo periodo.

 

Non è escluso che ulteriori misure restrittive sulle discoteche possano arrivare nelle prossime ore, dopo il vertice tra governo e regioni. Anche se, secondo quanto riportato da Sky Tg24, è scontro con almeno la metà dei governatori.

Ordinanze anti-Covid di Ferragosto: le misure in vigore in Sicilia

Per contenere il rischio di contagio, la regione Sicilia ha emanato un’ordinanza valida fino al 10 settembre 2020: vietati gli eventi al chiuso in sale da ballo, discoteche e locali assimilati.

 

Mentre per le attività all’aperto, fermo restando il divieto assoluto di assembramento, si fa riferimento alle Linee guida del 9 luglio 2020, e sue successive modificazioni e integrazioni, approvate dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome.

 

Quindi ingressi contingentati e obbligo di mascherina sia all’interno che all’esterno. L’ordinanza invita inoltre sindaci a predisporre i controlli secondo le proprie competenze.


Per i giorni del 14 e 15 agosto in particolare, tutti gli esercizi che vorranno promuovere eventi aperti al pubblico dovranno comunicarlo a comune e prefettura nelle 48 ore precedenti. Sempre rispettando il divieto di assembramento, il limite massimo del 40% della capienza, l’obbligo di utilizzare spazi all’aperto e di indossare la mascherina.


I sindaci, mediante una propria ordinanza, possono vietare lo svolgimento di manifestazioni pubbliche oppure di eventi.

 

E infatti alcuni comuni siciliani hanno già deciso di intervenire: chiuse le spiagge a Modica dalle 22 del 14 agosto alle 6 del mattino del 15; vietati gli eventi pubblici a Noto e Giardini Naxos. Sul litorale di Scicli l'accesso è vietato dalle 21 alle 6; interdette le spiagge delle frazioni di Fondachello e Sant’Anna a Mascali, in provincia di Catania, dalle ore 21 del 14 agosto alle ore 6 del 15 agosto.

 

Inoltre, con una nuova ordinanza del 12 agosto 2020, il Presidente Musumeci ha stabilito l'obbligo di mascherina anche all'aperto, isolamento fiduciario e tampone per tutti i i siciliani che dal 14 agosto faranno rientro in regione da Malta, Grecia e Spagna.

 

Misure anti-Covid, le ordinanze in Toscana, Puglia e Campania

Sono le discoteche affollate a preoccupare i governatori delle regioni.

 

Il 12 agosto la Toscana ha emesso un’ordinanza che garantisce almeno un metro di distanza tra le persone e di due metri sulla pista da ballo, con conteggio degli ingressi obbligatorio, controllo della temperatura all’ingresso e registro delle presenze da mantenere per 14 giorni.

 

La mascherina va indossata al chiuso e anche all’esterno nel caso in cui non possa essere mantenuta la distanza interpersonale di un metro.

 

Il presidente della regione Puglia Michele Emiliano ha reso noto, in post pubblicato su Facebook, le misure di prevenzione per spazi all’aperto, discoteche, sale da ballo e locali assimilati, validi dal 13 agosto per tutto il territorio. Ossia:

  • l’obbligo di usare mascherine in tutti i luoghi all’aperto in cui non sia possibile garantire la distanza di sicurezza di almeno un metro;

  • l’ obbligo per gli utenti di discoteche, sale da ballo e locali assimilati di usare le mascherine sempre, anche all’aperto, quando non è possibile garantire la distanza di sicurezza di 2 metri sulla pista da ballo e di 1 metro nelle altre zone dei locali;

  • l’obbligo per gli esercenti, all’ingresso di questi locali, di rilevare la temperatura corporea impedendo l’accesso in caso di temperatura superiore a 37,5° e di fornire adeguata informazione sulle misure di prevenzione, anche per i clienti di altra nazionalità.

In Campania il governatore De Luca ha dapprima richiesto controlli più rigidi sui traghetti e ha poi emanato un’ordinanza, valida fino al 31 agosto, di test sierologico o tampone e isolamento domiciliare fiduciario di 14 giorni, in attesa di esito, per tutti coloro che rientrano in Campania da vacanze all’estero. Il ritorno deve essere segnalato entro 24 ore all'Asl di competenza; per i trasgressori è prevista la sanzione amministrativa di 1000 euro.

 

Divieti Covid Ferragosto 2020: vietati falò in spiaggia e campeggio libero

La Sicilia non è l’unica regione d’Italia ad aver adottato delle misure anti-covid per Ferragosto.

 

Falò, fuochi d’artificio, campeggio libero sono vietati in molti comuni: Chioggia in Veneto, Pescara in Abruzzo, Civitanova Marche, Fondi nel Lazio, Melendugno in Puglia, Agropoli in Campania.

 

A Numana, in provincia di Ancona, il sindaco ha deciso di vietare l’accesso alle spiagge libere da mezzanotte fino alle 6 del mattino tutti i giorni fino al 15 ottobre, dopo episodi di assembramento e vandalismo nelle ore notturne.

 

Chi non rispetta l’ordinanza rischia una sanzione amministrativa da 400 fino a 3000 euro.


A Gallipoli, in Puglia, il litorale verrà controllato con l’aiuto dei volontari.

 

Ad Anzio, sul litorale romano, c'è il divieto di accesso in spiaggia dalle ore 21:30 alle 7 nella notte di Ferragosto.

 

Non solo spiagge: maggiori controlli sono previsti anche a Bolzano e nelle località turistiche del Trentino Alto Adige.

 

Ferragosto 2020: cosa significa e perché si festeggia?

Il Ferragosto è sicuramente una delle festività più attese dell’estate. Ma qual è la sua origine e cosa viene celebrato?


Il nome della festa di Ferragosto deriva dal latino "Feriae Augusti", cioè “riposo di Augusto”, in onore di Ottaviano Augusto, primo imperatore romano, da cui prende il nome il mese di agosto.


Rappresentava un periodo di riposo, istituito dallo stesso imperatore nel 18 a.C., che aveva origine dalla tradizione dei "Consualia": feste dedicate a Conso, dio della terra e della fertilità.


Il riposo di Augusto cadeva il 1 agosto, ma questi giorni di ozio e festeggiamenti andavano avanti per gran parte del mese.


Da festa pagana, è diventata poi una ricorrenza cattolica, fissata al 15 agosto, data in cui si celebra l’Assunzione di Maria in cielo.

 

Sarebbe infatti questo il giorno in cui la Vergine venne accolta in cielo sia con l’anima che con il corpo.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA