25 aprile 2020 Bella ciao: flash mob Anpi, testo canzone e storia

Flash mob 25 aprile 2020 Bella ciao cantata dai balconi alle 15 iniziativa Anpi Associazione Nazionale Partigiani d'Italia testo e storia canzone Resistenza

25 aprile 2020 13:07
25 aprile 2020 Bella ciao: flash mob Anpi, testo canzone e storia

25 aprile 2020 Bella ciao:

 

Flash mob 25 aprile 2020 Bella ciao: l'Anpi, Associazione Nazionale Partigiani d’Italia per questo 25 aprile 2020 ai tempi del coronavirus ha voluto lanciare una iniziativa in cui invita tutti a cantare la storica canzone "Bella Ciao" dai balconi di casa per non far perdere il significato di questa importante ricorrenza.

 

Quest'anno, infatti, a causa del lockdown e del divieto di manifestazioni, cortei e assembramenti, fatta eccezione per la posa di corone di fiori, non sarà possibile scendere in piazza per celebrare il 75° anno dalla Liberazione così:

 

«L’ANPI chiama il Paese intero a celebrarlo come una risorsa di rinascita. Di sana e robusta rinascita. Quest’ anno non potremo scendere in piazza ma non ci fermeremo.», ha spiegato in una nota l'associazione e poi ha aggiunto: «Il 25 aprile alle ore 15, l’ora in cui ogni anno parte a Milano il grande corteo nazionale, invitiamo tutti caldamente ad esporre dalle finestre, dai balconi il tricolore e ad intonare Bella ciao. In un momento intenso saremo insieme, con la Liberazione nel cuore. Con la sua bella e unitaria energia».

 

 

25 aprile 2020 Bella ciao testo e storia della canzone:

25 aprile, Bella Ciao storia: la canzone "Bella ciao" simbolo della lotta partigiana contro i nazifascisti, secondo varie importanti fonti storiche, fu cantata molto poco durante la Seconda guerra mondiale e la lotta partigina, la Resistenza mentre divenne un vero e proprio inno dopo 20 anni dalla fine della guerra.

 

La diffusione della canzone Bella ciao è quindi datata verso gli anni 50 quando in occasione dei Festival mondiali della gioventù democratica veniva cantata in varie città europee. Bella Ciao divenne popolarissima poi con gli anni Sessanta, soprattutto durante le manifestazioni operaie e studentesche del ’68.

 

Bella ciao testo canzone:

Una mattina mi son svegliato
O bella ciao, bella ciao, bella ciao ciao ciao
Una mattina mi son svegliato 
E ho trovato l'invasor
O partigiano portami via
O bella ciao, bella ciao, bella ciao ciao ciao
O partigiano portami via Che mi sento di morir
Una mattina mi son svegliato 
O bella ciao, bella ciao, bella ciao ciao ciao
Una mattina mi son svegliato E ho trovato l'invasor
O partigiano portami via
O bella ciao, bella ciao, bella ciao ciao ciao
O partigiano portami via Che mi sento di morir 
E se io muoio da partigiano 
O bella ciao, bella ciao, bella ciao ciao ciao
E se io muoio da partigiano Tu mi devi seppellir 
Seppellire lassù in montagna
O bella ciao, bella ciao, bella ciao ciao ciao
Seppellire lassù in montagna
Sotto l'ombra di un bel fior
Tutte le genti che…

 

Coronavirus, Flash Mob:

Coronavirus, Flash mob: 24 marzo e 25 marzo ore 21:00 #Scienzasulbalcone: La solidarietà degli italiani ai tempi del Coronavirus passa da un flash mob sul balcone di casa.


Un modo per dire no alla paura e sentirsi più vicini nel periodo di quarantena: canti, concerti improvvisati, applausi e tante altre idee nel nome della speranza.

 

Un'iniziativa che, da nord a sud, viene lanciata con l’hashtag #unitimalontani sui social e circola sulle chat, coinvolgendo anche alcuni vip. 

Su molti balconi è comparso il tricolore. Dopo gli arcobaleni di speranza dei bambini con l’immancabile “Andrà tutto bene”, la quarantena si trascorre con un pizzico di allegria grazie alla musica.

Il CNR ha lanciato il primo flash mob di "citizen science" sull'inquinamento luminoso. 

 

Il 24 marzo e 25 marzo l'appuntamento è alle ore 21 con #Scienzasulbalcone.

 

Per partecipare è necessario installare sul proprio smartphone un’apposita app gratuita, spegnere le luci, affacciarsi e avviarla orientando lo schermo verso la fonte luminosa più intensa presente nell'ambiente.

 

Dopodiché bisogna prendere nota della misura rilevata per riportarla sul sito cnr.it/scienzasulbalcone (dove sono presenti anche tutte le informazioni sull'iniziativa).

 

Con le varie rilevazioni, ripetute per tre sere di seguito e inviate da diversi punti del paese, sarà possibile mappare la situazione dell'inquinamento luminoso e contribuire così a produrre una pubblicazione scientifica sul tema.

 

Martedì 24 marzo i ricercatori saranno in diretta sui canali Youtube e Facebook di Comunicazione.CNR per spiegare nel dettaglio come partecipare.

 

Coronavirus, Flash Mob: le canzoni da lunedì 23 a mercoledì 25 marzo

Ecco i brani scelti da lunedì 23 fino a mercoledì 25 marzo.

 

Flash mob 23 marzo ore 18: "L'ombelico del mondo", uno dei brani più conosciuti di Jovanotti.

 

Flash mob 24 marzo ore 18: "Non avere paura", recente successo di Tommaso Paradiso.

 

Flash mob 25 marzo ore 18: "Roma-Bangkok", canzone dell'estate 2015 di Baby K.

 

 

Coronavirus, Flash mob: sabato 21 e domenica 22 marzo, canzoni

I brani scelti per il flash mob del weekend sono due classici molto conosciuti.

 

Flash mob sabato 21 marzo 2020 ore 18:00: "L'italiano" di Toto Cutugno, una canzone del 1983 che ha fatto storia.

 

Flash mob domenica 22 marzo 2020 ore 18:00: "Ciao mamma" di Jovanotti, del 1991. 

 

Flashmob 20 marzo ore 11 La radio per l'Italia

Flashmob sonoro Italia 20 marzo ore 11 La radio per l'Italia: per partecipare basta domani sintonizzarsi sulla propria emittente radio preferita, alzare il volume, aprire le finestre o uscire sul balcone per poter cantare tutti insieme, allo stesso momento e da tutta Italia Insieme, a tutti gli italiani.

 

Domani tutte le radio italiane parteciperanno tutte insieme alle 11 del mattino, a un Flashmob sonoro. L’iniziativa si intitola La radio per l’Italia.

 

Flash mob in Italia: tutti gli appuntamenti

Ogni giorno la richiesta è di intonare, tutti insieme, la stessa canzone, scegliendo tra l’enorme patrimonio musicale italiano.

 

Flash mob sonoro Italia, come partecipare: l’appuntamento è alle ore 18. Basta affacciarsi al balcone, sul terrazzo o dalla finestra di casa. Altre iniziative possono essere aggiunte ad altri orari.

 

19 marzo 2020 alle 18:00 ecco le canzoni che si cantano oggi: La società dei magnaccioni conosciuta come anche come Ma che ce frega, brano di Lando Fiorini.

 

18 marzo 2020: un grande classico della canzone italiana, "Felicità" di Al Bano e Romina.

17 marzo 2020:  martedì è la volta di “Tanto pe’ cantà” di Nino Manfredi.

16 marzo 2020: la canzone scelta per il flash mob è “Nel blu dipinto di blu” (Volare) di Domenico Modugno.

15 marzo 2020: la canzone di domenica è “Il cielo è sempre più blu” di Rino Gaetano.

Lo stesso giorno, un altro flash mob è per le ore 21: per “illuminare l’Italia” si spengono tutte le luci in casa e si accende una torcia sul balcone.

14 marzo 2020: “Azzurro” di Adriano Celentano per il pomeriggio, ma anche un lungo applauso, alle ore 12, per ringraziare tutti i medici e gli infermieri che si stanno sottoponendo a turni massacranti per affrontare l’emergenza Coronavirus.

13 marzo 2020: il primo flash mob della solidarietà lanciato in Italia. Alle ore 18 strumenti musicali in prima linea (compresi pentole e coperchi) per concerti improvvisati. Ma anche l’inno di Mameli cantato a squarciagola. In onore di un’Italia che si risolleverà da questo periodo delicato e difficile.
Napoli si è unita sulle note di “Abbracciame” di Andrea Sannino.

Il vice-ministro della Salute Sileri ha affermato:

Grazie a tutti coloro che combattono questa guerra che vinceremo. Le nostre finestre ed i nostri affacci sono le migliori bacheche per comunicare la nostra forza.

 

Flash mob Italia: i video sui social

Sono moltissimi i video che circolano sui social con le performance che accomunano tutta Italia. Momenti che rendono un po’ meno pesante i giorni da trascorrere rinchiusi in casa a causa dell'emergenza Coronavirus.

Diversi anche i vip che stanno partecipando ai vari flash mob dal proprio balcone.


Da Chiara Ferragni e Fedez, protagonisti anche della campagna per la raccolta fondi su GoFundMe a favore degli ospedali maggiormente colpiti dall’emergenza Coronavirus, al piccolo concerto di Giuliano Sangiorgi dei Negramaro a Roma, che ha intonato un’emozionante “Quanno Chiove” di Pino Daniele.

 

Anche i concorrenti del Grande Fratello Vip hanno intonato “Azzurro” di Celentano dopo aver appreso gli ultimi aggiornamenti sull’emergenza sanitaria nel paese.

 

Bono Vox, leader degli U2, sul canale Instagram della band irlandese ha pubblicato il video di un brano inedito, intitolato "Let your love be known", sottolineando che la canzone è

per gli italiani che l'hanno ispirato. Per gli irlandesi. Per chiunque, in questo giorno di San Patrizio, è in diffioltà e continua a cantare. Per i medici, le infermiere e i caregiver sempre in prima linea, è per voi che cantiamo.

 

Flash mob: che significa

Cos'è un flash mob: la parola flash mob è l'unione di due termini inglesi. Il primo, "flash" significa "lampo", mentre mob deriva da "moltitudine, folla". Indica una massa di persone, anche sconosciute, che si riunisce all'improvviso e in maniera pacifica nello stesso luogo, per dar vita a un'azione collettiva.

 

Per esempio restare immobili nella medesima posizione o ballare, ma anche cantare oppure eseguire una coreografia, sedersi a terra o leggere. La durata è solitamente breve e l'azione si dissolve con la stessa velocità con cui è iniziata.

 

Il flash mob è un'iniziativa nata con l'avvento del digitale: l'appuntamento si dà su internet. Il passaparola avviene via mail, sui social oppure su whatsApp. Chiunque può organizzarne uno.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA