È tornato regolare il traffico ferroviario con la capienza a norma

Gianfranco Battisti ha evitato disagi immettendo subito treni straordinari da Milano verso Sud e verso l’Adriatico. Stessa ricetta per il prossimo week end

4 agosto 2020 15:01
È tornato regolare il traffico ferroviario con la capienza a norma

Se il governo non si era accorto che ci poteva essere qualche problema in più di contagio ripristinando la capienza piena sui treni, da un viaggio Milano-Roma di martedì 4 agosto appare che i disagi del drastico ritorno ai posti alternati, e quindi alla metà dei passeggeri viaggianti proprio nei giorni del picco di partenze per le vacanze non si sono verificati. E quelli che si sono verificati nelle primissime ore di ritorno al futuro tra sabato e domenica sono stati minimi. Ad evitare che l’ordinanza del ministro della Salute Speranza causasse contraccolpi sono state le Ferrovie di Gianfranco Battisti con una mossa molto semplice: subito sulla rete treni e bus straordinari e aggiuntivi nonostante i tempi strettissimi, quindi nessun rimborso forzato. E anche per il prossimo fine settimana, uno dei più affollati dell’anno, sono previsti tutti i treni in più che le prenotazioni richiedono.

 

Fs ha immesso i treni straordinari soprattutto da Milano verso l'Adriatica e verso il sud e da Roma verso Calabria e Puglia. Alla stazione centrale di Milano la Polfer sta effettuando attenti controlli per impedire la partenza dei treni che non rispettano la corretta applicazione delle indicazioni del Ministero. Attività di controllo e di supporto ai passeggeri è assicurata, fanno sapere le Fs, anche dal personale di assistenza e da Protezione Aziendale delle Ferrovie stesse, mentre la presenza su alcuni treni di un numero di persone superiore al 50 per cento della capienza è dovuta alla presenza di conviventi o di persone che hanno dichiarato di spostarsi per condividere l'abitazione in luoghi di vacanza.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA