Reshuffle in commissione ue

Rimpasto in Commissione Ue: chi è McGuinness ai servizi finanziari

Chi è Mairead McGuinness, eurodeputata irlandese designata Commissaria per i Servizi finanziari. Nel reshuffle (rimpasto), a Dombrovsis va il Commercio.

10 settembre 2020 09:49
Rimpasto in Commissione Ue: chi è McGuinness ai servizi finanziari

Il Presidente della Commissione europea ha annunciato, martedì 8 settembre, la proposta dell’irlandese Mairead McGuinness a nuovo membro della squadra Von der Leyen. L’eurodeputata McGuinness si prepara alla conferma ufficiale nel ruolo di Commissario per la Stabilità e i Servizi finanziari dell’Ue e per l’Unione dei mercati dei capitali. Manca un ultimo passaggio di natura formale: l’udienza del Commissario in Parlamento europeo per la ratifica della nomina, in data ancora da definire.

 

Cambia la scacchiera dei portafogli

Confermata anche l’ipotesi di un cosiddetto reshuffle a Palazzo Berlaymont, un ‘rimpasto’ delle competenze dei membri della Commissione per riorganizzare i dossier all’interno dei vari portafogli. Al Commercio, subentra il Vice-presidente esecutivo Valdis Dombrovskis, un posto rimasto vacante in seguito al Golfgate e alle dimissioni rassegnate da Phil Hogan.

 

La nomina della McGuinness, già conosciuta a Bruxelles nelle sue funzioni di parlamentare europea del gruppo PPE (Partito Popolare Europeo, centro-destra) e primo Vice di David Sassoli all’Eurocamera, rappresenta un’importante opportunità per progredire verso la parità di genere nella composizione del Collegio (che risulterebbe composto da 13 donne e 14 uomini): una questione cara alla Von der Leyen. McGuinness assumerà il portafoglio dei servizi finanziari in un momento cruciale per l’Ue, a cominciare dagli aggiornamenti, attesi per l’autunno, delle tanto discusse norme sulle cripto-valute, dalla strategia di finanza digitale fino alla proposta per integrare il settore dei servizi di pagamento europei. I riflettori si accenderanno poi sulla McGuinness in merito al rilancio dell’Unione dei Mercati dei Capitali dell’Ue.

 

Dombrovskis – di fatto – acquisirà maggior peso nello scacchiere delle responsabilità, aggiungendo al panier le politiche commerciali dei 27 e, al tempo stesso, conservando il posto di rappresentante dell’Esecutivo presso l’Eurogruppo, affiancato dal Commissario per l’Economia Paolo Gentiloni. Il politico lettone si ritroverà a gestire gli accordi commerciali, a partire dal Mercosur, la riforma dell’Organizzazione Mondiale per il Commercio (WTO) e i nodi irrisolti dei negoziati post-Brexit. Il nuovo assetto fa emergere come il PPE riesca ad assicurarsi le “caselle chiave”, aumentando la propria influenza nelle questioni economiche. Lo hanno fatto notare alcuni parlamentari socialisti, che auspicherebbero di assistere ad un parallelo potenziamento della posizione di Gentiloni in Europa che lo vedrà ancora co-protagonista, assieme a Dombrovsis, delle politiche relative al Patto di Stabilità. Non si escludono anche nuove partenze e arrivi tra i membri di Gabinetto.  Ad esempio, vi sarà l’impellenza di sostituire l’irlandese John Berrigan ai vertici della DG FISMA, dato che la prassi vuole che un Commissario e un Direttore generale siano della stessa nazionalità.

 

Chi è Mairead McGuinness

Ha 61 anni ed è nata il 13 giugno del 1959 nella Drogheda County, a Louth (Irlanda).

Membro di Fine Gael, è anche primo Vice-presidente del Parlamento europeo dal 2017. È stata membro del Parlamento europeo dal 2004 al 2014 e confermata nel ruolo in un secondo mandato a Bruxelles (eletta per le MidlandsNorth- West dal 2014). Trovandosi oggi al suo terzo mandato, la McGuinness è considerata la deputata più longeva (veterana) d’Irlanda.

La Von der Leyen ha preferito la McGuinness all’altro candidato in corsa (Andrew McDowell), consapevole della sua esperienza acquisita a Bruxelles e riconoscendone le “ottime qualifichee accordandole “piena fiducia per il posto”.

 

È meglio conosciuta per la sua esperienza in agricoltura piuttosto che per i servizi finanziari. Ma ha una vasta esperienza nel processo decisionale e legislativo europeo in virtù delle lunghe relazioni e attività a contatto con i Commissari dell’Ue. Il portafoglio dei servizi finanziaricopre tutte le aree politiche”, ha dichiarato la McGuinness, poco dopo la sua nomina, osservando come queste siano assolutamente “fondamentali per i cittadini europei, le imprese, le PMI e il modo in cui l’Unione si riprenderà dalla pandemia di covid-19”. Sono in molti a Bruxelles a ritenere che la McGuinness non avrà difficoltà a superare l’udienza.

 

Conosciamo da più vicino Mairead McGuinness in 4 punti.

 

Famiglia e paesaggi rurali

Dal 1994, è sposata con Tom Duff, agricoltore e allevatore, ha avuto quattro figli (Orlaith, James, Aine e Cathal), di cui due sono gemelli. Ha un amico fedele a cui è affezionata: il cane da pastore, Sam. Il padre della McGuinness era un produttore di pollame e latticini.

 

Studi e carriera politica

È stata la prima donna a conseguire il Bachelor of Science (diploma di laurea) dell’University College di Dublino in Economia agraria nel 1980. Nel 1984, ha conseguito un diploma in contabilità e finanza.

Nel 2004, si candida alle elezioni europee e viene eletta al Parlamento europeo grazie al buon risultato elettorale del Fine Gael. Ha fatto parte della Commissione per l'Agricoltura e lo Sviluppo rurale, della delegazione per le Relazioni con Australia e Nuova Zelanda, della Commissione per l’Ambiente, la Sanità e la Sicurezza alimentare.

 

Nel 2007 si candida al Parlamento irlandese ma non viene eletta, ma ottiene due anni dopo la rielezione alle europee del 2009. Nel 2011 si candida anche alla Presidenza della Repubblica d’Irlanda, ma vince Gay Mitchell, collega di partito. Nel 2014, rieletta al Parlamento europeo, viene nominata Vice-presidente, venendo poi rieletta a tale carica nel 2017 e 2019. Nel 2017, aspirava ad una candidatura alla Presidenza dell’Eurocamera, ma il gruppo dei popolari aveva deciso poi di proporre Antonio Tajani.

 

Una firma nel giornalismo agricolo e starlet di una TV locale

Si è laureata in economia agricola. Ma invece di usare le sue qualifiche accademiche per lavorare in un’azienda agricola o in fattoria, si è data da fare nel mondo del giornalismo, diventando un personaggio televisivo noto all’Irlanda rurale. Ha quindi cercato il successo nei media prima di entrare in politica nel 2004. Inizialmente, come ricercatrice per il talk showThe Late Late Show” e poi come presentatrice dei programmi “Ear to the Ground” e “Celebrity Farm” di RTE. Ha lavorato anche come giornalista per l’Irish Farmers Journal e per l’Irish Independent.

 

Una parlamentare schietta, decisa e coraggiosa

In Europarlamento, si è fatta sentire in aula anche per i suoi discorsi schietti diretti all’ex eurodeputato Nigel Farage (promotore della Brexit). A conclusione dell’ultimo intervento di Farage in sessione plenaria (gennaio 2020) finito con lo sbandieramento della bandiera britannica, la deputata irlandese si è rivolta a Farage rimproverandogli il gesto (vietato dalle regole di condotta in Eurocamera) e chiedendogli di togliere la bandiera e portarsela via.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA