Consiglio europeo cos'è come funziona: Recovery fund, Mes, Sure e BEI

Consiglio europeo ultime notizie 29 aprile approvato l'accordo Eurogruppo Recovery fund e recovey bond, Mes sanitario Fondo Salva Stati, BEI e SURE

20 maggio 2020 16:07
Consiglio europeo cos'è come funziona: Recovery fund, Mes, Sure e BEI

Consiglio europeo cos'è come funziona: Recovery fund, Mes, Bei, Sure

 

*** Consiglio europeo, ultime notizie 20 maggio, via libera definitivo al Sure, Mes, Bei e Recovery fund: i ministri delle Finanze europei hanno confermato gli strumenti anti-crisi da 540 miliardi di euro che partirà a giugno, di cui fanno parte il Sure, Mes e Bei.

 

Si calcola che l'Italia potrebbe ottenere crediti agevolati per circa 70 miliardi di euro. Ora il dibattito si concentra sul Recovery Fund e il bilancio 2021-2027, con le proposte da presentare sul tavolo il 27 maggio.

 

*** Consiglio europeo ultime notizie 29 aprile 2020: è stata fiissata la prossima riunione dell'Eurogruppo per l'8 maggio 2020. Prima di questo nuovo ed importante appuntamento, ci terranno due riunioni preparatorie degli sherpa, Euro working group, la prima fissata per il 30 aprile e la seconda il 7 maggio. A renderlo noto un portavoce del Consiglio europeo

 

I ministri l'8 maggio dovranno dare il via libera definitivo ai dettagli tecnici della nuova linea di credito del Mes "sanitario" tra cui indicare le tipologie di spese finanziabili e le maturità dei prestiti.

 

 

*** Consiglio europeo ultime notizie. Dopo giorni di tensione l'Eurogruppo ha trovato un accordo che soddisfi tutti dall'Italia all'Olanda, varando un piano economico da 500 miliardi complessivi. Crimi e fonti del Tesoro hanno poi smentito che l'Italia abbia chiesto l'attivazione del fondo salva-stati. 

 

Il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, ha annunciato su Twitter la convocazione di una "videoconferenza del Consiglio europeo per il 23 aprile. Con la presidente von der Leyen lavoriamo ad una roadmap ed ad un piano d'azione per assicurare il benessere degli europei e per riportare l'Ue ad una crescita basata sulla strategia green e digitale". 

 

"L'accordo all'Eurogruppo - ha detto - è una svolta importante. Più di 500 miliardi di euro ora sono disponibili per fare da scudo ai Paesi dell'Unione europea. Con questo pacchetto senza precedenti ci assumiamo insieme il peso di questa crisi. Questo compromesso punta ad un sollievo veloce e mirato". 

 

"Accolgo con favore il risultato cruciale raggiunto ieri dall'Eurogruppo e il sostegno a Sure per mantenere le persone al lavoro", scrive su Twitter la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, precisando che l'esecutivo da lei guidato "risponderà alla richiesta per un'azione decisiva attraverso un recovery plan e un Quadro finanziario pluriennale rafforzato, in collaborazione con il presidente del consiglio europeo Charles Michel e altre istituzioni", conclude von der Leyen.

 

Terminato il Consiglio europeo del 23 aprile 2020. I leader degli Stati Membri hanno deciso in merito all'accordo Eurogruppo e cioé sul piano da 1.000 miliardi di euro con:

  • BEI investimenti per le imprese;

  • SURE cassa integrazione europea.

Entro il prossimo 6 maggio la Commissione presenterà un piano sul Recovery fund ed eurobond anche se un altro documento era stato preparato per la riunione di oggi, la Commissione europea ha detto sì al fondo di recupero per 300 miliardi di euro. Il recovery fund sarà temporaneo.

 

Secondo le ultime notizie ed indiscrezioni, la riunione di oggi si limiterà ad “appoggiare la decisione presa dall’Eurogruppo” sul piano per la ripresa da 540 miliardi di euro, "ma non darà tutte risposte sui numeri del prossimo bilancio Ue o su quali strumenti innovativi saranno messi in campo per dare una risposta", come il Recovery fund o i coronabond, precisano fonti UE sottolineando che "tutto questo è un processo in corso”, e tali strumenti “non saranno discussi in questo vertice”.

 

Consiglio europeo intervento del Presidente Sassoli:

Ecco cosa ha detto il presidente del Parlamento europeo, David Sassoli nell'intervento di apertura del Consiglio europeo:

"I cittadini si aspettano risposte adeguate. Basta egoismi. Siamo ad un tornante decisivo e siamo chiamati ad assumerci una grande responsabilità nei confronti dei nostri cittadini che stanno affrontando momenti difficili e che si aspettano una risposta concreta e adeguata alla gravità della situazione". 

 

"Non tutti gli Stati europei sono stati colpiti alla stessa maniera dall'epidemia, alcuni hanno pagato un prezzo molto alto in termini di vite umane. E' giunto il momento di andare oltre la logica di ognun per sè e rimettere al centro la solidarietà che sta al cuore del progetto europeo", ha detto il presidente del Parlamento europeo.

 

Consiglio europeo cos'è?

Che cos'è il Consiglio Europeo?

  • Il consiglio europeo è una delle istituzioni dell'unione europea con un presidente eletto in carica per due anni e mezzo.

  • Spetta al consiglio europeo che si riunisce periodicamente, definire le priorità e gli orientamenti politici generali in seno all'unione europea nonché esaminare le questioni principali del processo di integrazione europea.

  • Il consiglio europeo non deve essere confuso con il consiglio dell'unione europea che un'altra istituzione all'interno dell'Ue e che ha il potere legislativo dell'unione al pari del Parlamento europeo.

  • Il Consiglio europeo non va confuso con il consiglio d'Europa chè è invece una organizzazione internazionale indipendente dall'unione europea.

 

Consiglio europeo storia e origini:

Consiglio Europeo origini e storia: E' il 1961 quando nasce il consiglio europeo in seguito alla prassi di instaurare periodicamente riunioni informali tra i capi di Stato e di governo dei paesi che derivano dalle comunità.

 

Scopo era quello di riunirsi al di fuori del contesto comunitario con una conferenza internazionale al fine di dare nuovo stimolo alla cooperazione politica indipendentemente dalle formalità e dalle burocrazie del procedimento comunitario.

 

È il 1974 quando a Parigi durante l'ultima di queste riunioni si decise di tenerle regolarmente chiamandole consigli europei e questo al solo scopo di approfondire la valutazione su alcuni problemi relativi alla costruzione europea e al tempo stesso dare maggiore fusione alle iniziative della stessa comunità.

 

Nel corso di riunioni successive, prima a Londra nel 1977 e poi a Stoccarda nel 1983, furono stabilite le regole di funzionamento dei consigli europei. Sarà solo con l'atto unico europeo che si inizierà a parlare per la prima volta di consiglio europeo.

 

All'articolo due di tale trattato viene disciplinata in maniera giuridica la composizione nonché la cadenza dei vertici, evitando però di inserire il consiglio europeo nella struttura comunitaria. 

 

Successivamente il trattato di Maastricht all'articolo quattro qualificherà giuridicamente il consiglio europeo come organo dell'unione europea e poi il trattato di Amsterdam ne ha stabilito l'azione e l’efficacia. Sarà infine con il trattato di Lisbona che al consiglio europeo verrà attribuita una funzione di organo di indirizzo politico.

 

Consiglio europeo partiti politici e sede:

Consiglio Europeo partitit politici: All'interno del consiglio europeo figurano tutt'oggi all'incirca sei partiti politici. Essi sono il partito popolare europeo, l'alleanza dei conservatori e riformisti europei, l'alleanza dei liberali e democratici per l'Europa, il partito della sinistra Europea, il partito del socialismo europeo, a cui si aggiunge la lista dei indipendenti.

 

I consigli europei in via ordinaria si tengono due volte al semestre nella sede di Bruxelles. Possono può ritenersi consigli europei speciali o straordinari, sempre a Bruxelles, e questo per affrontare questioni singole rimaste irrisolte. I consigli europei speciali o straordinari non hanno una data fissa.

 

Consiglio Europeo sede: La sede del Consiglio europeo è il Palazzo Justus Lipsius ma dal 2017 la nuova sede sempre a Bruxelles è il nuovo Palazzo Europa

 

Consiglio europeo come è composto e come funziona, presidente:

Com'è composto il Consiglio Europeo e come funziona? Il consiglio europeo si compone da capi di Stato o di governo dei paesi membri dell'unione europea.

 

A presiederne le riunioni è il presidente del consiglio europeo.

Vi partecipa ma senza diritto di voto anche il presidente della commissione europea.

 

Il singolo Stato definisce autonomamente chi tra capo di Stato e di governo in qualità di rappresentante dello Stato membro, debba partecipare alle riunioni del consiglio europeo.

 

Per l'Italia prende parte alle riunioni del consiglio europeo il presidente del consiglio dei ministri in qualità di capo di governo, mentre per la Francia è il presidente della Repubblica in qualità di capo di Stato.

 

A seconda dei vari ordini del giorno, i membri del consiglio europeo possono anche decidere di farsi assistere da un ministro. Partecipa ai lavori del consiglio europeo anche l'alto rappresentante dell'unione degli affari esteri e la politica di sicurezza.

 

Le delibere del consiglio europeo, ai sensi dell'articolo 15 del trattato sull'unione europea, vengono adottate sulla base della regola generale del consensus.

I casi in cui invece è necessaria una delibera umani unanime sono quelli in cui viene constatata una grave e persistente violazione dei valori del trattato dell'unione europea da parte di uno Stato membro.

 

Le delibere vengono invece adottate a maggioranza qualificata qualora sia necessario eleggere il presidente del consiglio europeo ovvero a maggioranza semplice in caso di adozione del proprio regolamento interno.

 

Chi è il presidente del Consiglio Europeo 2020?
Il 31 ottobre 2019 è stato nominato Charles Michel come presidente del Consiglio europeo.

Michel succede Donald Tusk.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA