Armando Siri: età moglie figlia cosa ha fatto, revoca, biografia Lega

«Chi è Armando Siri età, moglie figlia laurea biografia Lega, cosa ha fatto e perché è indagato revoca sottosegretario leghista Infrastrutture e ai Trasporti»

Armando Siri è un politico italiano attuale sottosegretario del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti ora al centro di una tormentata vicenda che tutti ormai conoscono come il caso Siri.

 

Oggi, durante il Consiglio dei Ministri, il Premier Giuseppe Conte ha revocato l'incarico ad Armando Siri.

 

Ma chi è Armando Siri, cosa ha fatto e perché è indagato, qual è la sua storia, la sua biografia ed il suo curriculum?

 

Ecco la biografia di Armando Siri età, moglie e figli del sottosegretario accusato di corruzione.

 

Armando Siri età, moglie e figli, è laureato?

Armando Siri età: 47 anni, 48 il prossimo 10 agosto 2019.


Armando Siri data di nascita: è nato il 10 agosto 1971.

 

Armando Siri dove è nato: a Genova.


Armando Siri moglie: Siri si è sposato giovanissimo aveva solo 20 anni e a 21 ha avuto la prima e unica figlia.


Armando Siri figlia: ha una figlia ventenne anche lei ora al centro della bufera, per il famoso mutuo 585mila euro acceso con la Banca Agricola Commerciale di San Marino che Siri ha acceso per acquistare una palazzina a Bresso, vicino Milano, costituita da 7 appartamenti, 1 negozio e 1  mutuo e poi intestata alla figlia.

Il caso del mutuo di Siri è stato sollevato dalla trasmissione televisiva Report.

 

Armando Siri è laureato? Come lui da lui stesso affermato, non ha mai preso la laurea.

 

Chi è Armando Siri biografia e curriculum:

Chi è Armando Siri? Armando Siri è Senatore della Repubblica Italiana eletto con la Lega ed è l'attuale sottosegretario del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti.

 

Armando Siri biografia e curriculum:

Armando Siri è un giornalista pubblicista dal 1998 che ha lavorato come redattore e autori di programmi a Mediaset.

 

Nel 2011 fonda e diventa presidente del Partito Italia Nuova ma è nel 2014 che inizia la sua collaborazione con la Lega di Matteo Salvini.

 

E' grazie a Siri che Matteo Salvini sposa l'idea della flat tax al 15% ed è sempre lui che nel 2015 firmerà e depositerà la proposta di legge per l'introduzione della tassa piatta in Italia ad una sola aliquota.

 

Nel maggio 2015 viene nominato da Matteo Salvini responsabile economico e della formazione di "Noi con Salvini".

 

Da ricordare inoltre che da giovanissimo, Armando Siri è stato amico personale e collaboratore di Bettino Craxi.

 

Che cos'è il caso Siri Lega e la revoca incarico:

Che cos’è il caso Siri? Il caso Siri è il fatto scoppiato il 18 aprile 2019 con la notizia dell‘inchiesta per corruzione nei confronti del sottosegretario leghista alle Infrastrutture e ai Trasporti, Armando Siri.

 

In pratica in base alle ultime notizie, il senatore Siri è stato indagato dalla procura di Roma per corruzione per aver preso 30.000 euro, o una promessa di avere tale cifra, in cambio dell’approvazione di una norma riguardante la costruzione di impianti eolici.

 

Il caso Siri ora sta mettendo a dura prova la tenuta del governo gialloverde perché da una parte il M5s chiede le dimissioni di Armando Siri e dall’altra la Lega, che sostiene il suo sottosegretario sulla base del principio di presunzione di innocenza.

 

Al centro della diatriba il presidente del Consiglio Giuseppe Conte che in una recente conferenza stampa ha comunicato si voler proporre la revoca dell’incarico al sottosegretario nel Consiglio dei Ministri di oggi 8 maggio.

 

Ultmissime notizie caso Siri: il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha revocato l'incarico al sottosegretario Armando Siri.

 

Siri cosa ha fatto e perché è indagato?

Cosa ha fatto Siri e perché è indagato? Per capire la posizione di Armando Siri dobbiamo tornare al 18 aprile scorso, a quando cioè la procura di Roma ha iscritto Siri nel registro degli indagati per il reato corruzione, nell’ambito di un’inchiesta aperta a Palermo.

 

Secondo la Procura, Siri avrebbe ricevuto del denaro in cambio di una modifica di una norma da inserire nel Def 2019.

 

A fare da tramite tra Siri con l’imprenditore Vito Nicastri, considerato dagli inquirenti il re dell’eolico siciliano è l’ex deputato di Forza Italia e responsabile del programma della Lega sull’Ambiente, Paolo Arata, indagato per concorso in corruzione.

 

Dalle ultimissime notizie date dal Corriere della Sera, a dare prova dell’accaduto ci sarebbero sms, chat e mail tra Paolo Arata e Armando Siri che proverebbero il rapporto consolidato tra i due e che secondo i pm dimostrano come Siri "fosse pronto a soddisfare le richieste dell’amico e dunque a favorire i suoi affari". 

 

Secondo la linea difensiva, invece, Arata si sarebbe limitato a fare da portavoce di un interesse collettivo per il Consorzio del minieolico solamente perché conosceva Siri.

 

Per quanto riguarda l'imprenditore al centro del caso Siri, che Vito Nicastri è stato anche condannato agli arresti domiciliari, per la sua vicinanza al superlatitante Matteo Messina Denaro. Secondo i magistrati però il legame tra Arata e Nicastri, non era a conoscenza Siri.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Loading...