Decreto Liquidità: imprese aziende partite IVA testo, Dl Rilancio

Decreto Liquidità testo pdf Gazzetta Ufficiale cos'è come funziona prestiti garanzia Sace, PMI professionisti Partite IVA, Golden Power, proroga scadenze

25 maggio 2020 16:13
Decreto Liquidità: imprese aziende partite IVA testo, Dl Rilancio

Decreto Liquidità ultime notizie:

 

*** Liquidità imprese: Il ministro dello Sviluppo, Stefano Patuanelli, ha detto invece che il Governo è pronto con il decreto Rilancio a:

  • finanziare con altri 4 miliardi il Fondo centrale di garanzia per assicurare liquidità alle imprese colpite dalle conseguenze del lockdown dovuto al Covid-19, per arrivare  a 7 miliardi complessivi: "1,7 miliardi già stanziati con il dl Liquidità, più 700 milioni previsti dalla Legge di bilancio 2019 e un miliardo di rientri.

 

*** Decreto Liquidità testo in Gazzetta Ufficiale:

Il DECRETO-LEGGE 8 aprile 2020, n. 23 "Misure urgenti in materia di accesso al credito e di adempimenti fiscali per le imprese, di poteri speciali nei settori strategici, nonché interventi in materia di salute e lavoro, di proroga di termini amministrativi e processuali. (20G00043) è stato pubblicato in GU Serie Generale n.94 del 08-04-2020.

L'entrata in vigore del provvedimento è dal 09/04/2020.

 

Il presidente dell'Abi Patuelli ha annunciato di aver già trasmesso la circolare applicativa del decreto Liquidità alle banche in modo da rendere operative le garanzie sui prestiti.

 

*** Il Decreto Liquidità imprese è stato approvato, il 6 aprile, dal Consiglio dei Ministri. Al termine del CdM, il premier Giuseppe Conte ha fatto una conferenza stampa accompagnato dal ministro dell'Economia Roberto Gualtieri, il ministro del Mise Patuanelli e la ministra dell'Istruzione Azzolina che ha presentato il contenuto del decreto Scuola 2020.

 

*** Decreto Liquidità cosa c'è nel testo:

Nel decreto Liquidità ci sono diverse ed importanti norme a sostegno della liquidità delle aziende grandi e medie fortemente colpite dall'emergenza Coronavirus e dai provvedimenti di chiusura per il contenimento del contagio Covid.19.

 

Il decreto Liquidità arriva in un contesto non troppo sereno, fatto da incontri serrati e riunioni dopo riunioni per riuscire a trovare un compresso tra le forze politiche di maggioranza, al fine di definire la pià opportuna gestione del sostegno alla liquidità delle imprese, capitolo chiave del nuovo decreto anti-crisi coronavirus atteso in consiglio dei ministri. 

 

Oltre ai prestiti con garanzia dello Stato, il Dl Liquidità prevede anche altri importanti interventi come «rinvio di adempimenti da parte delle imprese», l'allargamento del Golden Power al rinvio delle elezioni amministrative. Tra le norme in arrivo, anche un aumento degli indennizzi e delle tariffe riconosciute ai privati che hanno messo a disposizione strutture sanitarie per l’emergenza. 

 

Vediamo cosa prevede il decreto Liquidità aziende.

 

Decreto Liquidità testo integrale Gazzetta Ufficiale:

Il DECRETO-LEGGE 8 aprile 2020, n. 23 "Misure urgenti in materia di accesso al credito e di adempimenti fiscali per le imprese, di poteri speciali nei settori strategici, nonché interventi in materia di salute e lavoro, di proroga di termini amministrativi e processuali. (20G00043) è stato pubblicato in GU Serie Generale n.94 del 08-04-2020.

 

 

 

Decreto Liquidità testo: prestiti, rinvio tasse, Golden Power, novità e misure 

Il Consiglio dei ministri del 6 aprile ha dato il via libera al decreto Liquidità con le misure da adottare contro la crisi generata dall'emergenza coronavirus.

 

Tra le norme presenti nel decreto Liquidità ci sono quelle relative a:

  • sostegno economico alle imprese, prevedendo di garantire una copertura del 100% da parte dello Stato sui prestiti erogati dalle banche alle imprese. per i prestiti è previsto un tasso allo 0,2% o 0,5% massimo e dovranno essere restituiti in 6 anni.

  • adeguamento della norma Golden power, lo scudo anti acquisizioni straniere, allargandone il campo di applicazione, sia in termini di quote che di settori: si parla dell'agroalimentare e delle infrastrutture e tecnologie critiche in materia di salute.

  • prestiti fino a 25mila alle piccole e medie imprese e professionisti;

  • rinvio in autunno delle elezioni

 

Decreto Liquidità prestiti garantiti al 100% dallo Stato, SACE:

In base alle ultime notizie ecco cosa prevede il decreto Liquidità per i prestiti garantiti dallo Stato

 

SACE S.p.A. concederà fino al 31 dicembre 2020 garanzie, in conformitàcon la normativa europea in tema di aiuti di Stato e nel rispetto dei criteri e delle condizioni previste dai commi da 2 a 11, in favore di banche, di istituzioni finanziarie nazionali e internazionali e degli altri soggetti abilitati all’esercizio del credito in Italia, per finanziamenti sotto qualsiasi forma alle suddette imprese.

 

L'importo complessivo massimo di 200 miliardi di euro, di cui almeno 30 miliardi sono destinati a supporto di piccole e medie imprese ivi inclusi i lavoratori autonomi e i liberi professionisti titolari di partita IVA, che abbiano pienamente utilizzato la loro capacità di accesso al Fondo.

  • Garanzia al 90%: le Imprese con meno di 5.000 dipendenti in Italia e un fatturato inferiore a 1,5 miliardi di euro ottengono una copertura pari al 90% dell’importo del finanziamento richiesto e per queste è prevista una procedura semplificata per l’accesso alla garanzia;

  • Garanzia all’80% per imprese con oltre 5.000 dipendenti e un fatturato fra 1,5 e 5 miliardi di euro;

  • Garanzia al 70% per le imprese con fatturato sopra i 5 miliardi;

  • Garanzia non superiore al 25% del fatturato registrato nel 2019 o il doppio del costo del personale sostenuto dall’azienda;

  • Piccole e medie imprese, anche individuali o partite Iva, sono riservati 30 miliardi e l’accesso alla garanzia rilasciata da SACE sarà gratuito ma subordinato alla condizione che le stesse abbiano esaurito la loro capacità di utilizzo del credito rilasciato dal Fondo Centrale di Garanzia.

Ricordiamo che la garanzia al 90% non esonera le banche dalle procedure di verifica delle solvibilità tipiche dell'erogazione dei prestiti, rischiando di ritardare l'erogazione della liquidità.

La copertura garantita dallo Stato, al 100%, sarà gestita da Sace, partecipata di Cassa depositi e prestiti, per il ministro dem Gualtieri, la Sace dovrebbe passere sotto il controllo del Mef. Ipotesi osteggiata dal M5s, contrario a un depotenziamento di Cassa depositi e prestiti.

 

Decreto Liquidità proroga tasse, adempimenti e contributi:

Decreto Liquidità proroga scadenze fiscali: tasse e adempimenti.

  • sospensione fino al 30 maggio dei versamenti fiscali e contributivi da parte delle imprese, autonomi e professionisti con ricavi o compensi non superiori a 50 milioni di euro nel periodo di imposta precedente a quello in corso che hanno subito una diminuzione dei ricavi o dei compensi di almeno il 33% nel mese di marzo 2020 rispetto allo stesso mese del precedente periodo d’imposta e nel mese di aprile 2020 rispetto allo stesso mese del precedente periodo d’imposta. I versamenti sospesi, senza applicazione di sanzioni ed interessi, andranno effettuati in un'unica soluzione entro il 30 giugno 2020 o mediante rateizzazione fino a un massimo di 5 rate mensili di pari importo a decorrere dal medesimo mese di giugno 2020.

  • sospensione del pagamento di tasse e contributi anche per partite Iva e autonomi con ricavi o compensi fino a 50 milioni e che hanno registrato un calo del fatturato del 33%, nonché i contribuenti con ricavi o compensi superiori a 50 milioni che hanno registrato una perdita di fatturato del 50% nei mesi di marzo e di aprile. I versamenti bloccati dovranno essere effettuati entro il 30 giugno 2020 in unica soluzione o in cinque rate di pari importo.

  • sospensione adempimenti fiscali rientrano anche quelli di agenzia Entrate-Riscossione a partire dai pignoramenti presso terzi, ossia quelli che nel 90% della riscossione coattiva si trasformano in un pignoramento conti correnti o del quinto dello stipendio.

Ecco il nuovo calendario fiscale 2020.

 

Decreto Liquidità PA:

In base a quanto previsto dal decreto Liquidità la Pubblica amministrazione continuerà a viaggiare a basso regime per un mese in più del previsto, cioè fino al 15 maggio, data a cui si dilata lo stop dei contatori delle scadenze per i procedimenti amministrativi.

 

Proroga concessioni, attestati, permessi e autorizzazioni in scadenza dopo il 31 gennaio: resteranno validi fino al 30 settembre, cioè 3 mesi e mezzo in più rispetto all'agenza fissata dalla prima sospensione.

 

Dl Liquidità DURF Appalti

documenti di regolarità fiscale (Durf) emessi nel mese di febbraio 2020 saranno validi fino al 30 giugno 2020.

 

Il documento di regolarità, rivisto dal decreto fiscale di fine anno, deve essere consegnato dall'impresa appaltatrice alle imprese committenti per dimostrare la propria regolarità e al fine di evitare la stretta sulle ritenute negli appalti.

 

Dl Liquidità Bonus prima casa:

Con il Dl Liquidità arrivano requisiti più soft per non perdere il bonus prima casa. I seguenti requisiti sono sospesi dal 23 febbraio 2020 al 31 dicembre 2020:

  • decadenza se non si sposta la residenza entro 18 mesi;

  • decadenza se non si riacquista entro un anno in caso di vendita prima dei 5 anni dal primo acquisto.

Dal 1° gennaio 2021 torneranno a decorrere le suddette condizioni.

 

Decreto Liquidità dichiarazione dei redditi: 730 da remoto e proroga Cu2020

  • Assistenza fiscale da remoto, per cui anche la dichiarazione dei redditi 730 potrà essere svolta a distanza.

 

Decreto Liquidità bonus 50% sanificazione e mascherine:

Nel decreto liquidità previsto un Bonus 50% sanificazione e mascherine datori di lavoro: per chi effettua sanificazione di ambienti e strumenti di lavoro, ivi compresi l'acquisto di dispositivi di protezione individuale, come mascherine chirurgiche, Ffp2 e Ffp3, guanti, visiere di protezione e occhiali protettivi, tute di protezione e calzari, l'acquisto e installazione di altri dispositivi di sicurezza per proteggere i lavoratori dall'esposizione accidentale ad agenti biologici o a garantire la distanza di sicurezza interpersonale (quali, ad esempio, barriere e pannelli protettivi). Sono compresi anche i detergenti mani e i disinfettanti.

 

Il credito d'imposta è attribuito a ciascun beneficiario, fino all'importo massimo di 20.000 euro, nella misura del 50% delle spese sostenute fino al 31 dicembre 2020. Previsto un limite massimo di dotazione di 50 milioni.

 

Decreto Liquidita Golden Power: cos'è e come funziona, significato

Decreto Liquidità Golden Power: a difesa delle imprese italiane, arriva un rafforzamento per 1 anno del Golden Power, cioè le misure introdotte nel 2012 per bloccare la strada a scalate straniere su aziende italiane considerate strategiche.

 

È prevista un'estensione della norma, per cui non solo riservata a settori quali difesa, telecomunicazioni, energia, ma ora anche alimentare, sanità, banche e assicurazioni. Il governo potrebbe utilizzarlo anche per tutelare altri settori come l'approvvigionamento alimentare e le infrastrutture o tecnologie critiche in materia di salute.

 

La norma potrebbe essere applicata anche per operazioni in ambito europeo, per energia, trasporti e comunicazioni, e non solo per operazioni che prevedono l'acquisizione

l'acquisizione del controllo, ma anche per partecipazioni sopra il 10%.

 

Golden power cos'è, come funziona e significato: In altre parole, grazie al Golden Power, l'Esecutivo ha la possibilità di opporsi all’acquisto di determinate partecipazioni o comunque di dettare delle specifiche condizioni in merito, e può anche dire no all’adozione di determinate delibere aziendali.

 

Decreto Liquidità rinvio elezioni:

Il decreto legge liquidità proroga di 4 mesi gli organi delle Regioni il cui mandato scade entro il 2 agosto e fissa le elezioni comunali tra il 15 ottobre e il 15 dicembre.

 

Date che consentono ai partiti di presentare le liste a settembre.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA