Legge Finanziaria 2019: cosa prevede testo legge di Bilancio in GU

«Finanziaria testo nuova legge di Bilancio 2019 novità Quota 100, Quota 41, legge Fornero, reddito e pensione di cittadinanza, flat tax e pace fiscale»

Finanziaria 2019: ultime notizie, cosa c'è nel testo della nuova Finanziaria:


La legge di Bilancio 2019 ha rappresentato per il governo del Cambiamento, un evento importantissimo in quanto dopo la presentazione e l'approvazione del Def 2019, ossia il Documento di economia e finanza, si è potuto capire concretamente, dopo mesi di proclami e critiche, cosa c'è nel testo della nuova Finanziaria gialloverde ed in particolare nel:

  • disegno di legge della nuova Manovra 2019;

  • disegno di legge per il decreto Fiscale collegato alla legge di Bilancio 2019;

  • disegno di legge per il decreto Semplificazioni 2019.

Entriamo quindi nello specifico e andiamo vedere le ultime notizie legge di Bilancio 2019 vista la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale avvenuta in data 30 dicembre 2018

 

Legge Finanziaria 2019: cosa prevede il testo?

Legge Finanziaria 2019 cosa prevede il testo? 

Nella Manovra 2019 del Governo Lega M5S c'è l'avvio di alcune misure estremamente importanti sia per il M5s che per la Lega con la promessa però, di renderle defintive e a regime entro i 5 anni della legislatura.

 

La nuova legge di Bilancio 2019 è quindi una manovra da almeno 30-35 miliardi, anche ricorrendo ad un po' di deficit come affermato da Di Maio, di cui:

  • 12 miliardi serviranno a bloccare l’aumento dell’Iva dal 2019;

  • 16 miliardi da dividere tra:

    • Lega che ha portato avanti lo smantellamento della legge Fornero, l'avvio della famosa Quota 100 al fine di consentire a circa 500mila persone, ormai stanche ed usurate, di lasciare in anticipo il lavoro prima di aver raggiunto i requisiti per la pensione di vecchiaia, liberando al contempo 500mila posti di lavoro per i giovani e l'avvio della flat tax per le partite IVA 2019 con 3 aliquote diverse, il taglio dell'IRES e la pace fiscale.

    • M5s che invece ha portato avanti il reddito di cittadinanza e la pensione di cittadinanza, con la riforma dei Centri per l'impiego.

Ma entriamo nel dettaglio della nuova Finanziaria 2019 e vediamo cosa c'è nel testo della Legge di Bilancio 2019.

 

Legge Finanziaria 2019 testo: il blocco dell'aumento dell'Iva

Finanziaria 2019 e blocco dell'aumento dell'IVA: In base alle rassicurazioni del governo gialloverde, l'aumento dell'IVA dal 2019 è stato scongiurato, in pratica con questa legge di bilancio, il governo ha disposto solo ad un blocco delle clausole di salvaguardia per poi risolvere il problema dell'aumento graduale dell'IVA entro il prossimo anno.

 

Per cui quest'anno solo per bloccare l'aumento IVA 2019 ci vogliono 12 miliardi, dunque gran parte delle risorse economiche da usare al fine di non far aumentare l'IVA ordinaria:

- dall'attuale 22% al 24,2% nel 2019;

- al 24,9% dal 2020;

- fino ad arrivare al 25% dal 2021 in poi.

Oltre alla aliquota IVA ordinaria c'è anche l'aumento dell'IVA con aliquota ridotta, previsto dalla legge che dovrebbe crescere nel seguente modo:

  • 2019 dal 10% al 11,3%;

  • 2020, arrivebbe al 13%.

L'aumento Iva nel 2019 è comunque scongiurato con la nuova Finanziaria 2019.

 

Legge Finanziaria 2019 pensioni: Fornero, Quota 100 e pensione di cittadinanza

Per coloro che ancora lavorano e devono andare in pensione ecco cosa devono aspettarsi dalla Legge di Bilancio 2019.

 

Se con la scorsa legge di Bilancio, il Governo Gentiloni aveva portato avanti le riforme precedentemente intraprese dall'ex Presidente del Consiglio Matteo Renzi, tra tutte

l'APE anticipo pensionistico con l'Ape social, aziendale e Ape volontaria, il governo del Cambiamento ha preferito concentrarsi su altre tematiche quali

Pensioni 2019 novità:

  • superamento della Legge Fornero, tanto cara sia alla Lega che al M5s. Secondo quanto più volte dichiarato dallo stesso Matteo Salvini, il superamento della legge Fornero è un atto di equità nei confronti di quelle persone e famiglie che sono state fortemente penalizzate da una legge iniqua.

  • Pensioni Quota 100: in pratica per poter accedere alla pensione 2019 basta avere una somma pari a 100 tra contributi + età. Per evitare comunque pensionamenti a valanga, il governo ha fissato un limite di età a 62 anni con 38 anni di contributi, per maggiori informazioni leggi: Quota 100 cos'è e come funziona. Il via alle domande all'INPS è già stato avviato.

  • Pensioni Quota 41: la quota 41 nel 2019 è un vecchio ritorno al passato come del resto anche la Quota 100. In pratica dal 2017, lo Stato ha permesso a lavoratori in particolari condizioni di andare in pensione anticipata con 41,5 di contributi versati.

  • Pensione di cittadinanza: per quanto riguarda la pensione di cittadinanza, uno dei più importanti punti del programma del Movimento 5 stelle, questa è stata avviata dal 6 marzo 2019. A partire da tale data, infatti, tutti i pensionati over 67 con un assegno di pensione al di sotto dei 780 euro al mese netti, che è poi la soglia di povertà stabilita dall'ISTAT, possono avere l'aumento della pensione con l'integrazione fino a 780 euro pagata dallo Stato, grazie alla pensione di cittadinanza 2019.

 

Legge di Bilancio 2019 flat tax partite Iva al 15%:

Legge di Bilancio 2019 cosa prevede il testo della legge per la flat tax? L'idea puramente velleitaria da parte della Lega di Salvini di attuare la flat tax a tutti dal 2019, si è dovuta scontrare con l’eccessivo costo che ha di fatto portato il Governo a rinviare la flat tax famiglie e imprese al 2021.

 

Nella legge di Bilancio 2019 comunque c'è l'avvio di una sorta di flat tax per le partite IVA ossia quelle con ricavi o compensi fino a 65mila euro.

 

In pratica dal 2019 parte la flat tax partite IVA 2019 a 3 aliquote:

  • aliquota al 5%: per le start up di giovani under 35;

  • aliquota al 15%: per coloro che hanno compensi o redditi fino a 65.000 euro;

  • aliquota al 20% solo dal 2020 per la parte residuale da 65.001 a 100.000 euro.

Per tutti i titolari di partita IVA che decideranno di aderire all'opzione, le detrazioni e deduzioni saranno forfettarie.

Inoltre prevista una flat tax professori al 15% per gli insegnanti titolari di cattedra che danno lezioni privati e ripetizioni.

 

Super taglio Ires per le aziende nella legge Finanziaria 2019:

Nel testo della nuova legge di Bilancio 2019 c'è  anche il cd. il taglio dell'IRES per le aziende.

In pratica secondo quanto emerso dalle ultimissime notizie nella Finanziaria 2019, è stato confermato il taglio dell'aliquota IRES dall'attuale 24% al 15% per le aziende che reinvestono gli utili in azienda per l'acquisto di macchinari o in assunzioni stabili.

 

L'aliquota IRES al 15% comporta un risparmio per le imprese di quasi un miliardo di euro così almeno è quanto affermato dal sottosegretario al Mef, Massimo Bitonci.

 

Ultimo aggiornamento: la mini Ires 15% sarà abolita con il decreto Crescita 2019, nel testo infatti è presente l'introduzione di una nuova mini IRES 2019 con riduzione graduale dell'aliquota fino al 20% nel 2020.

 

Finanziaria 2019: la pace fiscale e contributiva

Legge di Bilancio 2019 pace fiscale e contributiva: cosa prevede il testo? 

 

Quello della pace fiscale rimane ancora un tema molto criticato e dolente da una parte, infatti, il M5s che dice di non voler votare un condono fiscale che premia i furbetti e dall'altra la Lega che afferma che la pace fiscale e contributiva non è un condono ma un atto dovuto verso coloro che pur avendo fatto la dichiarazione dei redditi, non sono riusciti a pagare le tasse, tributi o contributi a causa del forte disagio economico.

 

La pace fiscale è nel decreto Fiscale Collegato alla Legge di Bilancio 2019 mentre il saldo e stralcio è nella Legge di Bilancio 2019.

 

Finanziaria 2019 nel testo collegato il reddito di cittadinanza:

Ci sarà il reddito di cittadinanza nella Legge di Bilancio 2019?

Si secondo le ultimissime notizie è confermato l'avvio del reddito di cittadinanza dal 6 marzo 2019 ed i pagamenti da maggio 2019.

Tra i requisiti reddito di cittadinanza:

  • residenza in Italia da almeno 10 anni di cui gli ultimi 2 in via continuativa.

  • limite Isee a 9.360 euro;

  • durata per un massimo di 18 mesi.

Il contributo di 780 euro al mese sarà pagato sulla cd. Carta Reddito di Cittadinanza.

 

Legge finanziaria: chi fine faranno i bonus 2019?

Finanziaria 2019: i bonus 2019 prorogati.

Per quest'anno, comunque, sono diversi i bonus di cui i cittadini possono godere.

  • Rimane in vigore il bonus cultura 2019 che prevede la somma di 500 euro per i giovani che nel 2018 e nel 2019 compiono18 anni.

  • Il bonus bebè 2019 è un'altra agevolazione che è stata riconfermata per un solo anno, al momento la proroga ancora manca nel Ddl di bilancio ma il ministro Fontana ha già confermato che l'emendamento è già pronto.

  • bonus casa 2019 Ecobonus, sismabonus e bonus condomini: saranno mantenuti anche nel 2019;

  • Il bonus ristrutturazione 2019 ossia la detrazione fiscale sui lavori che vengono attuati nella propria abitazione, è già stata riconfermata per il 2019 insieme al bonus mobili 2019, bonus verde ed Ecobonus.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Loading...