Coronavirus Gallera: «non mi candido a sindaco di Milano»

Coronavirus Lombardia ultime notizie Giulio Gallera, assessore welfare Regione Lombardia chi è, biografia e carriera, età, studi e carriera, moglie e figli

25 marzo 2020 13:49
Coronavirus Gallera: «non mi candido a sindaco di Milano»

Coronavirus ultime notizie Lombardia Giulio Gallera:

 

25 marzo 2020, Gallera: "No, non mi candido a sindaco di Milano, resto in prima linea a fianco di medici e infermieri per sconfiggere l'emergenza sanitaria, siamo in guerra e resto al mio posto''. E' così che ha risposto l'assessore lombardo al Welfare, ringraziando per la spinta di chi lo vorrebbe a giocarsi la poltrona di sindaco di Milano, per il centrodestra contro Beppe Sala, ma declina le avances e spiega che non può abbandonare la regione in questa situazione.

 

Giulio Gallera assessore al welfare della Regione Lombardia in merito alle misure prese dal Governo centrale con il Dpcm 22 marzo 2020 e l'ordinanza di Attilio Fontana governatore della Lombardia, molto più stringenti, risponde così: "Le nuove misure" per ridurre il contagio "che abbiamo adottato sabato sera, le abbiamo decise dopo un lungo confronto con i sindaci, in condivisione con loro che ci chiedevano anche di fare qualcosa in più ma è chiaro che i poteri della Regione arrivano fino ad un certo punto".

 

Gallera, facendo il punto dell'emergenza Coronavirus in collegamento stamattina con la trasmissione Uno Mattina su Rai1 continua dicendo che. "C'è un'ulteriore stretta sulle attività commerciali, sugli uffici pubblici che non svolgono un'attività essenziale, e sugli studi professionali che non hanno scadenze previste per legge. Poi è arrivata quella del governo che su alcune cose dà un'indicazione leggermente diversa ma quello che vale in Regione Lombardia è ciò che è stato approvato dalla Regione".

 

"Ormai la Lombardia è una grande Regione che combatte insieme una battaglia, con grande senso di responsabilità dei cittadini. Non è sufficiente vedere per due giorni, speriamo che oggi ci sia il secondo giorno, un rallentamento per dire che è tutto a posto".

 

L'ordinanza del Presidente Fontana firmata sabato 21 marzo 2020 ha previsto la chiusura di uffici pubblici e studi professionali, ridotti gli esercizi commerciali che possono rimanere aperti, vietato lo sport e le passeggiate all'aperto in Lombardia. Ordinanza molto molto più restrittiva rispetto al Dpcm 22 marzo 2020 del Governo centrale.

 

Misure dure ma necessarie per vincere la guerra contro il Coronavirus, sottolinea Giulio Gallera dalla sua pagina Facebook.

 

L'Assessore al Welfare della regione aggiorna costantemente i cittadini sull’emergenza Coronavirus in Lombardia, la regione più colpita per numero di contagi e decessi del nostro paese.


Ogni giorno da Palazzo Lombardia comunica i dati della giornata e le informazioni legate alla gestione della pandemia.

 

Chi è Giulio Gallera Assessore Walfare Lombardia: biografia e carriera

Giulio Gallera è avvocato e politico, nato a Milano nel 1969.

 

Dopo il diploma al liceo scientifico Vittorio Veneto, si laurea in Giurisprudenza all'Università degli Studi di Milano con una tesi in diritto privato.


Nel 1998 supera l’esame per la professione forense presso la Corte d’Appello di Milano e si iscrive all’Albo degli Avvocati di Milano.

 

Fonda e diventa titolare di uno studio legale che si occupa di diritto societario e commerciale.

Non si hanno molte notizie sulla vita privata: è sposato con Paola, ha due figli e vive a Milano.

Giulio Gallera: la carriera
Già durante gli anni come studente inizia a interessarsi alla politica in veste di rappresentante degli studenti nel Consiglio d’Istituto: prima al liceo, poi nel Consiglio di Facoltà di Giurisprudenza e nel Consiglio d’Amministrazione dell’Università Statale di Milano.

 

Inoltre è Segretario cittadino dei Giovani Liberali di Milano nel biennio 1992-1993.

Nel 1990 viene eletto nella lista del Partito Liberale Italiano come Consigliere nella circoscrizione 19 di Milano; rieletto nel 1993, fino al 1995 è Vicepresidente del Consiglio di Zona 19.

Nel 1994 è tra i fondatori di Forza Italia a Milano e in provincia, tuttora il suo partito.

Dal 1997 al 2001 è Consigliere Comunale di Milano, Vice-capogruppo di Forza Italia e Presidente della Commissione Urbanistica–Edilizia privata.

Nel 2001 viene rieletto Consigliere e successivamente nominato dal Sindaco Albertini Assessore al Decentramento Territoriale, Servizi Funebri, Rapporti con il Consiglio Comunale ed Anci.

Nell’ottobre 2003 viene eletto nel direttivo dell’Associazione Europea dei Cimiteri Storici e Monumentali d’Europa; nel 2004 è nominato Vice Presidente di Anci Lombardia.

Nel 2006 è rieletto nel Consiglio Comunale di Milano e nominato Presidente del Gruppo Forza Italia.

Nel 2007 diventa membro del Consiglio Direttivo della Società per le Belle Arti ed Esposizione Permanente, dove verrà riconfermato anche nel 2010 e di cui diventerà Presidente dal 2013 al 2016.

 

Nel 2009 è eletto Presidente del Gruppo consiliare de “Il Popolo della Libertà” e riconfermato Vice Presidente di Anci Lombardia.

Nel gennaio 2011 è eletto componente del Consiglio delle Autonomie Locali della Lombardia e membro dell’ufficio di Presidenza; nello stesso anno è nuovamente eletto consigliere del Comune di Milano.

 

Viene quindi nominato Presidente della Commissione di verifica e controllo dell’attività delle società partecipate dal Comune di Milano.

Nel 2012 viene scelto come Coordinatore PdL della città di Milano.

 

A dicembre dello stesso anno diventa Consigliere Regionale della Lombardia, dove svolge diversi incarichi fino ad oggi: Presidente della Commissione Speciale per il Riordino delle Autonomie Locali; Sottosegretario di Regione Lombardia con Delega ai Rapporti con la città Metropolitana e al Coordinamento dei Progetti Speciali Afferenti allo stesso territorio; Assessore al Reddito di Autonomia e Inclusione Sociale.

Nel 2016 viene eletto Assessore al Welfare di Regione Lombardia, dove si distingue per una campagna a favore dei vaccini.

 

Un incarico che continua a svolgere nel 2020 in piena emergenza Coronavirus.

 

Giulio Gallera: età, data di nascita, moglie e figli, curiosità

Giulio Gallera età: 50 anni.


Giulio Gallera data di nascita: è nato il 28 aprile 1969


Giulio Gallera moglie: la moglie si chiama Paola.


Giulio Gallera figli: ha 2 figli.


Giulio Gallera curiosità: al di fuori degli impegni istituzionali, dedica il suo tempo alla famiglia e ai suoi hobby.

 

Come racconta nella bio disponibile sul suo sito web, ama correre (da diversi anni partecipa alla Stramilano), sciare e giocare a calcio.

 

Un'altra grande passione, oltre alla politica, è il Milan, di cui da sempre è grande tifoso.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA