Kim Jong-un biografia 2018: età, moglie, patrimonio, fratello, altezza

«Kim Jong-un biografia 2018: chi è? Curriculum e storia: età, moglie, patrimonio, fratello, altezza, pronuncia del nome e padre. Vita privata e politica»

Kim Jong-un biografia 2018: chi è? Dittatore della Corea del Nord e uomo politico che ha minacciato di attaccare l'America.

Scopriamo oggi la storia e le curiosità di Kim Jong-un, il Capo del nordcorea, in particolare:

l'età,

l'altezza,

peso,

moglie,

la famiglia,

patrimonio,

la storia del padre e del fratello assassinato di recente,

com'è arrivato a ricoprire il suo incarico,

come sono cominciate le vicende con Donald Trump.


Kim Jong-un biografia 2018

Kim Jong-un biografia 2018: Kim Jong-un è il dittatore della Corea del Nord.

Eta: 34 anni.

Moglie: Ri Sol-ju, era la sua fidanzata, oggi moglie.

Patrimonio: Kim Jong-un dispone di un vasto patrimonio.

Anche se la Corea del Nord appare come un paese povero, tutte le ricchezze che vengono prodotte passano nella mani del dittatore, che vive le sue giornate circondato di lussi.

Fratello: Kim Jong-nam.

Altezza: è alto 1,70 cm.

Peso: circa 90 kg.

Pronuncia: kim dzn wn secondo l'alfabeto fonetico IPA.

Padre: Kim Jong-il.

 

Kim Jong-un biografia 2018: oggi il dittatore coreano sembra entrare in una nuova era.

Sembra che stia appoggiando una strada più diplomatica.

Recentemente ha fatto anche visite in diversi paesi.

Tuttavia i rapporti con l'America non sembrano ancora dei migliori, ma c'è la possibilità che le cose cambino con Doland Trump.

Lo stesso vale per gli altri leader internazionali, come il Presidente della Cina Xi Jinping.

 

Kim Jong-un curriculum

Kim Jong è uno dei Capi di Stato più giovani del mondo.

Non molti sanno che ha studiato in Europa.

Infatti ha frequentato la Scuola d'Inglese Internazionale di Berna, in Svizzera.

Durante il periodo scolastico ha utilizzato uno pseudonimo per non essere riconosciuto.

Tornato in Corea del Nord ha studiato Scienza Informatiche.

Ha due lauree: una in fisica e una presa all'Accademia Militare.

Entrambi i titoli di studio sono stati presi in Corea del Nord.

Non è stato il curriculum di Kim Jong-un a portarlo alla sua attuale carica.

Infatti, nonostante gli studi fatti, la successione ai vertici del paese sarebbe dovuta spettare al fratello maggiore, Kim Jong-nam.

Quest'ultimo, però, accusò dei problemi personali all'inizio del Nuovo Millennio.

Questi problemi lo portarono a lasciare spesso il paese e la vita all'interno delle sue istituzioni.

Con il passare degli anni Kim Jong-nam accusò dei disturbi.

Fu più volte visto in giro per il mondo da solo.

Così Kim Jong-un fu indicato come suo successore.

Kim Jong-nam fu assassinato il 13 febbraio del 2017 da due donne.

 

Kim Jong-un e la Corea del Nord

L'erede diretto del padre, Kim Jong-il, sarebbe dovuto essere il fratello maggiore, Kim Jong-nam.

Tuttavia quest'ultimo accusò dei problemi durante il primo decennio del Nuovo Millennio.

Questi portarono Kim Jong-un ad essere il favorito per la successione del padre.

Kim Jong-un ha preso la guida della Corea del Nord dal 2011.

Nel 2013 condanna a morte lo zio, Chang Sung-taek, accusato di voler prendere il suo posto con un possibile colpo di stato.

Il fratello, Kim Jong-nam, è scomparso il 13 febbraio 2017.

Non si tratta di un presidente dato che la Corea del Nord vive in un regime dittatoriale.

Kim Jong-un è arrivato al potere mediante eredità.

Difatti è entrato alla guida del paese dopo la morte del padre, Kim Jong-il, nel 2011.

In Corea del Nord non ci sono delle vere e proprie cariche dello Stato.

Kim Jong-un ricopre il ruolo conosciuto come Guida Suprema della Repubblica Popolare Democratica di Corea.

Kim Jong-un è anche Presidente del Partito del Lavoro della Corea del Nord, della Commissione per gli Affari di Stato, della Commissione Militare Centrale e a Capo dell'Armata del Paese.

Questo evidenzia il suo ruolo dittatoriale nel paese.

La vicende politiche di Kim Jong-un sono di interesse internazionale per via delle minacce che quest'ultimo ha fatto nei confronti del Presidente d'America Donald Trump.

 

Kim Jong-un e Trump

Le vicende che hanno messo Kim Jong-un e Donald Trump l'uno contro l'altro sono cominciate nel 2013, quando ancora quest'ultimo non era Presidente degli Stati Uniti.

Il 7 marzo 2013 Kim Jong-un minaccia gli USA di un attacco nucleare.

Con quest'ultimo paese viene minacciata anche la confinante Corea del Sud.

Kim Jong-un sostiene che la Corea del Nord stia progettando e costruendo armi nucleari.

In diversi episodi l'esercito della Corea del Nord lancia dei razzi test violando le leggi internazionali.

Dopo la sua elezione, Donald Trump alza fin da subito i toni contro Kim Jong-un.

La Corea del Sud chiede più volte risoluzioni internazionali per fermare le minacce e gli interventi del dittatore del Nord Corea.

La questione è tutt'oggi più che aperta.

Donald Trump sembra molto propenso ad un possibile attacco.

Ha più volte dichiarato che non esclude un intervento militare in Corea del Nord se Kim Jong-un dovesse mettere a repentaglio la sicurezza dell'America e quella internazionale.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?