La nuova Manovra 2021

Legge di bilancio 2021: cos’è e novità assegno unico, bonus 100 euro

Legge di Bilancio 2021 cosa prevede testo pdf della nuova Manovra novità pensioni fisco famiglie assegno unico bonus assunzioni lavoro imprese e tasse

23 novembre 2020 08:40
Legge di bilancio 2021: cos’è e novità assegno unico, bonus 100 euro

Legge di Bilancio 2021: cosa prevede il testo approvato? Novità e misure della nuova Manovra Finanziaria approvata dal Consiglio dei Ministri nella notte del 18 ottobre 2020.

 

Il Governo ora è a lavoro sul testo definitivo da approvare in Parlamento entro la fine del mese.

 

Nella nuova Manovra da 38 miliardi di euro, le risorse stanziate serviranno per finanziare nuove misure a sostegno del reddito, delle famiglie e dell’imprenditoria, la sanità, le famiglie, il Mezzogiorno, il cuneo fiscale, la Riforma fiscale, i giovani, le misure di sostegno all’economia, lavoro e previdenza, trasporti pubblici, scuola, università e cultura.

 

Legge di Bilancio 2021: cos'è e significato:

Che cos'è la Legge di Bilancio 2021: ogni anno il Parlamento italiano, su proposta del governo, deve adottare un provvedimento legislativo contenente tutte una serie di misure volte a definire la spesa pubblica.

Si parla in tal caso di manovra finanziaria.

 

Prima la Manovra era costituita da due provvedimenti che erano la legge di bilancio da una parte e la legge di stabilità dall’altra, entrambe approvate con due iter parlamentari distinti ma coordinati.

Oggi tali leggi sono ricomprese in un unico e solo provvedimento che viene adottato con un unico iter parlamentare che prende il nome di Legge di Bilancio.

 

Perché la legge di bilancio e la legge di stabilità sono state unite? L’obiettivo primario dell’integrazione è quello di incentrare la decisione di bilancio sull’insieme delle entrate e delle spese pubbliche anzichè sulla loro variazione al margine, cosa che avveniva finora, portando al centro le priorità dell'intervento pubblico.

 

La legge di bilancio è articolata in due sezioni. Una sezione “normativa” e una “sezione contabile”.

La prima, la sezione normativa, contiene le misure quantitative funzionali a realizzare gli obiettivi di finanza pubblica.

 

Al contrario la sezione contabile contiene la previsione delle entrate e delle spese del bilancio dello Stato basate sulla legislazione vigente integrate con gli effetti della manovra.

 

Legge di bilancio 2021, quando entra in vigore?

I tempi per l'approvazione della legge di Bilancio 2021 sono:

  • Il 18 ottobre, il Governo dopo l'approvazione "salvo intese" della Manovra ha inviato il testo alla Commissione Europea e all'Eurogruppo. il progetto di Bilancio 2021, con la prima bozza del Recovery Plan italiano. La durata dell'intero iter solitamente è di circa 15 giorni ma visto che la Legge di bilancio di quest'anno non è uguale a tutte le altre per l'effetto pandemia e contiene importanti scostamenti dagli obiettivi di bilancio. In pratica con la Nota, il governo può chiedere l’autorizzazione ad aumentare il deficit per avere maggiori risorse da investire. Nel testo inviato l'Ue, l'Italia deve descrivere quali sono gli obiettivi da perseguire il successivo anno, quali le misure che intende adottare e non ultimo, quantificare le risorse da impegnare per dare vita agli interventi approvati in Parlamento. L'Ue ha tempo poi fino al 30 novembre 2020 per dare un primo parere e fino alla primavera 2021 per esprimere quello definitivo.

  • entro il 31 ottobre 2020, il testo della legge di Bilancio 2021 deve essere presentato al Parlamento. Nel testo della Manovra triennale (2021-2023) di finanza pubblica, vengono quindi inserite tutti gli interventi, e la loro quantificazione economica, che servono allo Stato per perseguire gli obiettivi indicati nella nota di aggiornamento del Def. 

  • Entro il 31 dicembre 2020 deve esserci l'approvazione del testo della Legge di Bilancio 2021 da parte del Parlamento: entro la suddetta data, 31 dicembre 2020, il governo deve ottenere l'approvazione definitiva della nuova Manovra 2021 e pubblicare il testo in Gazzetta Ufficiale.

 

Legge di Bilancio 2020 testo pdf della Manovra

Cassa integrazione Covid-19 e occupazione:

  • Legge di Bilancio 2021 lavoro e occupazione: Il governo sul fronte lavoro sta studiando ben 4 i capitoli ad hoc per far ripartire l’economia ed evitare l’ondata di licenziamenti che potrebbe arrivare con la fine delle misure introdotte dal governo, ecco quindi il bonus assunzioni 2021, la proroga cassa integrazione Covid e il blocco dei licenziamenti.

  • La riforma degli ammortizzatori sociali 2020/2021 si baserà sullo sviluppo ed estensione delle politiche attive ai fini dell’occupazione e del reinserimento dei lavoratori tramite una riqualificazione professionale e un accrescimento delle competenze individuali per rispondere alle ristrutturazioni aziendali o alle esigenze del mercato del lavoro.

 

Assegno Unico per i figli a carico:

Con la nuova legge di Bilancio 2021 famiglie arriva il nuovo bonus figli 2021 cd. assegno unico per figli a carico con l'obiettivo di accentrare tutti i bonus famiglia in una sola voce. In particolare, l’assegno unico 2021 per le famiglie andrà a sostituire ben 8 norme attualmente Verrà inoltre aumentata la durata del congedo di paternità.

 

Il taglio del cuneo fiscale con bonus 100 euro:

Tra le misure cardine della Legge di Bilancio 2021 c'è anche il Taglio del cuneo fiscale 2021.

  • bonus cuneo fiscale per dipendenti con redditi da 8.200 euro a 24.600 euro pari a 240 euro dal 2021.

  • bonus Renzi da 100 euro da 26.600 euro a 28mila

  • bonus cuneo fiscale da 1200 euro per i redditi fino a 28mila euro;

  • bonus cuneo fiscale sotto forma di detrazione fiscale per i redditi superiori a 28.000 euro e fino a 40mila euro.

  • bonus cuneo fiscale da 480 euro a 80 euro per i redditi da 28.000 euro e 35mila euro lordi;

  • bonus cuneo fiscale da 80 a zero per i redditi da 35.000 euro e fino a 40mila euro.

     

Misure a sostegno dell'economia:

  • 4 miliardi per istituire un fondo a sostegno dei settori maggiormente colpiti durante l’emergenza COVID.

  • proroga moratoria sui mutui;

  • accesso alle garanzie pubbliche fornite dal Fondo Garanzia PMI e da SACE.

  • sostegno aggiuntivo alle attività di internazionalizzazione delle imprese, con uno stanziamento di 1,5 miliardi di euro.

  • proroga delle misure a sostegno della ripatrimonializzazione delle piccole e medie imprese.

 

Partite Iva:

Nella legge di Bilancio 2021 saranno destinare risorse per tutelare i lavoratori titolari di partita Iva. Tra le varie indiscrezione si parla di finanziamenti a fondo perduto. L'investimento dovrebbe andare da 1 a 3 miliardi di euro.

 

Trasporti pubblici:

Con la Manovra vengono stanziati fondi aggiuntivi da utilizzare nei primi mesi del 2021 ed incrementate le risorse per il trasporto pubblico locale, in particolare modo quello scolastico.

 

Scuola, università e cultura:

Per quanto concerne la scuola, università e cultura, la legge di Bilancio 2021 prevede:

  • 1,2 miliardi di euro a regime per l’assunzione di 25.000 insegnanti di sostegno;

  • 1,5 miliardi di euro per l’edilizia scolastica.

  • contributo di 500 milioni di euro l’anno per il diritto allo studio,

  • 500 milioni di euro l’anno per il settore universitario.

  • 2,4 miliardi all’edilizia universitaria e ai progetti di ricerca.

  • 600 milioni di euro all’anno per sostenere l’occupazione nei settori del cinema e della cultura.

 

Legge di Bilancio 2021 proroga bonus casa, ristrutturazioni, Ecobonus, Sismabonus:

In base alle ultimissime notizie le detrazioni fiscali bonus casa 2021 saranno riconfermate per un altro anno o addirittura rese strutturali. 

 

La proroga di 1 anno è per tutto il pacchetto degli sconti dedicati ai lavori in casa fino al 31 dicembre 2021:

  • Bonus ristrutturazioni: detrazione del 50% per una massimo di spesa pari a 96.000 euro, da suddividere in 10 quote annuali di pari importo estesa anche ad altri tipi di intervento o tramite sconto immediato o cessione del credito.

  • bonus verde, con detrazione al 36% per la riqualificazione urbana con interventi agevolabili per i privati e condomini per terrazzi, balconi e giardini e per chi finanzia lavori per il verde pubblico.

  • Ecobonus: detrazione o sconto pari al 65% o 50% per tutti coloro che effettuano interventi di risparmio energetico, per un massimo di spesa pari a 100 mila euro da suddividere sempre in 10 anni, o tramite sconto immediato o cessione del credito.

  • Bonus mobili: agevolazione che prevede una detrazione pari al 50% per le spese sostenute per l’acquisto di mobili e di elettrodomestici, sarà riconfermata per il 2020.

  • Sismabonus: detrazione fino all’85% per chi effettua interventi su tutto l’edifico di risparmio energetico o di adeguamento sismico con il cd. sismabonus. Per il sismabonus, si parla anche di una possibile estesione dell'agevolazione ai capannoni e alle imprese.

  • Bonus unico condomini: solo per i lavori di riqualificazione energetica condominiali, sismabonus + ecobonus, con detrazione spese all'80% o 85%, a seconda del grado di riduzione del rischio raggiunto con gli interventi stessi.

  • Bonus tende da sole e bonus tende da interni: detrazione IRPEF pari al 50%.

  • Bonus finestre ed infissi: agevolabile sia con l'Ecobonus che con il bonus ristrutturazioni. In entrambi i casi la detrazione o lo sconto delle spese è al 50%. 

Per maggiori informazioni leggi la nostra guida su Legge di Bilancio 2021 proroga bonus facciate, ristrutturazioni, Ecobonus. Ancora in forse la proroga Ecobonus 110%.

 

Legge di Bilancio 2021 pensioni: cosa prevede la riforma?

Per quanto riguarda invece la Riforma pensioni 2021, ecco le misure che saranno contenute nella prossima Legge di Bilancio 2021 pensioni:

  • Quota 100 per le pensioni anticipate: il nuovo governo ha confermato che Quota 100 rimarrà fino al 31 dicembre 2021. Ricordiamo che la pensione Quota 100, destinata a coloro che hanno un'età minima di 62 anni di età + 38 anni di contributi versati, consente di andare in pensione senza aspettare il raggiungimento dei requisiti necessari per la pensione di vecchiaia a 67 anni.

  • Novità per le pensioni 2021 è la prevista proroga Opzione Donna 2021 che consente alle lavoratrici con 58 anni, se dipendenti, o 59 anni, se autonome, e 35 anni di contributi, di andare in pensione accettando però interamente il ricalcolo contributivo della pensione.

  • Pensione di cittadinanza: tutte le pensioni minime, assegni sociali e di invalidità civile, sono state aumentate a 780 euro netti al mese per gli OVER 67 in possesso di determinati requisiti di pensione di cittadinanza. La misura sarà riconfermata anche nel 2021.

  • Pensione di garanzia: è una misura atta a garantire una pensione con assegno minimo, a coloro i quali sono interamente nel sistema retributivo e che hanno svolto lavori saltuari, atipici e lavori precari che non consentono una continuità nei contributi versati. Per questi giovani, il governo, sta pensando quindi di introdurre la pensione di garanzia giovani, ossia, un assegno minimo garantito da 650 euro per chi ha versato 20 anni di contributi ed abbia un'età pensionabile minore di 70 anni. La misura è ancora allo studio.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA