Mike Pence: biografia, età, moglie e figli vicepresidente USA

«Biografia politica e personale di Mike Pence, il nuovo vicepresidente degli Stati Uniti d'America a fianco di Donald Trump: carriera e le idee politiche»

Mike Pence: chi è il vicepresidente degli Stati Uniti d'America? Mike Pence è una figura importante nel nuovo scenario politico mondiale dato che è l'attuale braccio destro di Donald Trump. 

Sono davvero tante le cose importanti da scoprire su questo personaggio politico e sul suo potere in America.

Dove e quando è nato?

Come e quando ha iniziato la sua carriera politica?

Quando è diventato governatore dello Stato dell'Indiana?

Come mai è arrivato ad essere il vicepresidente degli Stati Uniti?

Scopriamo la biografia di Mike Pence.

 

Mike Pence biografia, chi è, moglie e figli, età:

Mike Pence biografia 2018: chi è? Mike Pence è l'attuale vicepresidente degli Stati Uniti, ovvero il vice diretto di Donald Trump.

  • È nato a Columbus il 7 giugno del 1959 da una famiglia di irlandesi emigrati negli Stati Uniti d'America.
  • La famiglia di Mike Pence a uno stampo prettamente cristiano democratico.
  • Il giovane Mike Pence nasce e cresce nell'Indiana e consegue la sua prima laurea alla Columbus North High School nel 1977.
  • Nel 1986 si laurea in legge all'Università dell'indiana.
  • Subito dopo la laurea comincia ad esercitare la professione di avvocato.

Mike Pence biografia 2018: dall'inizio della sua carriera come avvocato a diventare nel 2018 il vicepresidente degli Stati Uniti d'America ne sono successe di cose.

Vediamo come è cominciata la sua carriera politica.

Mike Pence moglie: Mike Pence è sposato dal 1985 con Karen Whitaker Pence.

Mike Pence figli: Mike Pence e Karen Pence hanno avuto 3 figli: Charlotte Pence, Audrey Pence e Michael Pence.

Mike Pence età: 59 anni Michael Richard Pence, detto Mike è nato il 7 giugno 1959.

 

Mike Pence carriera politica:

La carriera politica di Mike Pence comincia verso la fine degli anni Ottanta.

Si avvicina alla politica candidandosi alla camera dei rappresentanti nel 1988 tra le file del partito repubblicano.

Mike Pence venne sconfitto dall' allora democratico in carica Philippe Sharp.

Non si dette per vinto e due anni dopo ci riprovò ma anche questa volta venne sconfitto e sempre da Sharp.

Nel 1990 decide di lirica la propria vita completamente alla politica, mettendo da parte la sua professione forense e si dedica esclusivamente alla corsa al congresso.

Nel 2010 Mike Pence si candida nel congresso dello Stato dell'indiana e si schiera in due occasioni contro George W. Bush.

Successivamente al 2007 si candida come leader del partito repubblicano per e con la battaglia per riportare il partito alla corrente più conservatrice.

 

Mike Pence Governatore dell'Indiana:

Nel maggio del 2015 Mike Pence aspira alla carica di Governatore dell'Indiana.  

  • Decide di candidarsi per diventare il nuovo governatore dell'indiana, incarico che ottenne nel 2013 diventando il 50º governatore di questo stato.
  • Durante il suo mandato Mike Pence ha attuato una politica di aumento del reddito da salariali dei dipendenti, cercando al contempo di favorire gli stessi lavoratori, promuovendo anche il pareggio di bilancio, tutte politiche fiscali ed economiche che portarono lo stato dell'indiana a ottenere da tutte le agenzie diretti la tripla a, il massimo riconoscimento economico.
  • Tuttavia alcune sue proposte di legge sono state molto criticate per le conseguenze drastiche che hanno previsto. Due esempi su tuttila  proposta di legge contro gli omosessuali e quella per l'introduzione dei funerali ai feti abortiti.
  • Mike Pence  nel 2015 durante il suo mandato ha messo in luce una sua tendenza cattolica estremamente conservatrice che lo ho portato a firmare un decreto che ha permesso a locali ristoranti di non vendere la propria merce a omosessuali, si tratta del religious Freedom Restoration Act, in un certo senso permetteva ai ristoratori estremamente cattolici una sorta di obiezione di coscienza.
  • Il decreto firmato da Mike Pence provocò una serie di blocchi e proteste in tutto il paese, che costrinsero lo stesso governatore dell'Indiana a tornare sui suoi passi e a modificare la legge, togliendo qualsiasi riferimento agli omosessuali.
  • L'altra iniziativa del governatore Pence, oggi vicepresidente del neopresidente eletto Donald Trump, che ha causato numerosi dibattiti del paese riguardava l'introduzione di funerali obbligatori per tutti feti abortiti anche quelli deceduti in maniera del tutto spontanea.
  • La legge, proposta nel marzo del 2016, venne però bloccata da un giudice federale considerato che violava la facoltà delle donne di decidere del proprio corpo.
  • Anche in tema di politiche migratorie, il mandato da governatore dell'Indiana Mike Pence ha avuto molte similitudini con quelle del nuovo presidente americano Donald Trump: durante l'incarico da governatore infatti Mike Pence ha più volte cercato di impedire che profughi siriani potessero entrare nel suo territorio.

 

Mike Pence vicepresidente di Donald Trump:

È con la fine del mandato di Obama che Mike Pence diventa vicepresidente degli USA.

Nel 2016 i cittadini degli Stati uniti d'America sono stati chiamati alle urne per eleggere il nuovo presidente americano, dopo ben otto anni di presidenza di Barack Obama.

La campagna elettorale del 1016 passerà alla storia per essere stata quella più avvincente e ricca di colpi di scena e ha visto contrapporsi due personaggi molto influenti: da una parte la democratica, extra first lady, ed ex segretario di Stato americano sotto la presidenza Obama, Hillary Clinton e dall'altra il candidato repubblicano, tycoon newyorkese, multimiliardario, Donald Trump.

A dispetto dei sondaggi preelettorali, a novembre del 2016 venne consacrato come il 45º presidente degli Stati uniti d'America proprio il candidato repubblicano Donal Trump.

Il 15 luglio 2016 proprio Donald Trump tramite il social network Twitter aveva annunciato agli Stati Uniti di aver scelto come suo vicepresidente proprio il governatore dell'indiana Mike Pence, indicato da più parti come l'uomo perfetto visto che capace di mettere d'accordo tutte le correnti interne al partito repubblicano.

Quando all'epoca Donald Trump lo elesse suo vice, Mike Pence si dichiarò sorpreso, affermando di non aver mai immaginato di poter trovarsi in quella situazione.

Paul Ryan, speaker repubblicano della camera dei rappresentanti sottolineò la religiosità insita in Mike Pence, che tra l'altro è stato tra i primi parlamentari a far parte del movimento ultraconservatore dei tea Party.

C'è da dire anche che il vice presidente attuale Mike Pence anche appoggiato la riforma sanitaria voluta dall'ormai ex presidente americano Barack Obama.

COPYRIGHT THEITALIANTIMES.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?